La mia mamma, il tumore ed il colloquio con l'oncologo ed la psiconcologa

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
DUEMILANOVE
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mar 19 feb 2013, 18:10

Messaggio da DUEMILANOVE » dom 24 feb 2013, 18:21

cara delusa, fai bene a scrivere e sfogare il tuo dolore.nn sei egoista a sperare che tutto finisca presto perchè è un'atrocità vivere con la consapevolezza che arriverà la fine e la paura di vedera soffrire sempre di +,con quella voglia di dire BASTA per lei e per te.

ci sono passata anche io la mia mamma mi ha lasciata il 27/01 e spesse chiedevo all'oncologo quanto tempo le rimaneva e lui mi ha sempre risposto che dipendeva dall'evoluzione della malattia,ma quando il 29/12/2012 mi disse 6 mesi,io già sapevo che nn era vero...poi elabori il tutto e ti rendi conto che l'importante è starle accanto e la tua paura,la tua stanchezza, la tua rabbia può aspettare nn sei una brutta persona solo perchè hai dei pensieri che purtroppo questa maledetta malattia ti porta a fare!!!1 abbraccio


eli47
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: gio 31 gen 2013, 14:56

Messaggio da eli47 » dom 24 feb 2013, 21:33

Delusa siamo esseri umani...è naturale aver voglia di lasciarsi alle spalle queste emozioni che distruggono la stabilità emotiva di chiunque.Tutti noi a volte siamo troppo critici con noi stessi.Non sentirti in colpa...queste sono situazioni + grandi di noi ed anzi è da ammirare il comportamento di tutti voi che qui leggo.Un abbraccio


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggio da Delusa71 » lun 25 feb 2013, 3:26

Vi ringrazio delle vostre parole e di vostri abbracci: fanno davvero tanto bene al cuore.

Oggi sono stata tutto il giorno con mamma: fino a che l'antidolorifico fa effetto sembra tornata la mia mamma i sempre... Ma appena passa...
Domani prima seduta di chemio... Speriamo che vada tutto bene... Speriamo che non le venga troppo da piangere...


monica691
Membro
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 7 feb 2013, 2:47

Messaggio da monica691 » lun 25 feb 2013, 3:29

delusa71 in bocca al lupo x domani


DUEMILANOVE
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mar 19 feb 2013, 18:10

Messaggio da DUEMILANOVE » lun 25 feb 2013, 4:13

andrà bene...facci sapere!vi penserò...


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » lun 25 feb 2013, 6:51

Delusa un abbraccio anche da parte mia.. Ed un calorosissimo IN BOCCA AL LUPO

Linetta


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggio da Delusa71 » lun 25 feb 2013, 20:05

La mia mamma oggi ha fatto la prima seduta di chemio... Era spaventata e aveva le lacrime agli occhi.... Avrei tanto voluto proteggerà da tutto questo...! Credo sia la prima volta nella mia vita che non posso combattere le sue battaglie al posto suo: mi sento smarrita di fronte a tutto questo, è come se non avessi più il mio ruolo. Sono sempre riuscita a farla stare meglio, qualunque cosa le accadesse, ho sempre risolto i suoi problemi.... Ma ora non posso farlo.

La mia mamma ora sta dormendo accanto a me sul divano: un po' la tensione, un po' l'antidolorifico l'hanno sfinita. Povera la mia piccola cucciola di mamma. Stamane ho parlato con una mia amica infermiera (ex servizio domiciliare) e le ho chiesto se devo forzarla a muoversi, a fare qualcosa ma... Neppure lei mi ha dato una risposta. Però mi ha detto una cosa che mi ha fatto rabbrividire: "forse lei ha capito come stanno le cose e non ha voglia di lottare"... Mi ha profondamente scossa..

Oggi sembra una giornata "non cattiva" (ormai le giornate le classifico in "non cattive", "cattive", "molto cattive"): ha mangiato e non soffre esageratamente. L'oncologa sta cercando di sbloccare la stipsi con il Selg... Speriamo che conti qualcosa... Questa stitichezza mi preoccupa tantissimo... Da quando il dolore è calato un po' mangia quantità superiori di alimenti e pare che mangi con maggior gusto.

Speriamo che continui a stare "non malissimo" per il resto del giorno.

Un abbraccio a tutti voi.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » lun 25 feb 2013, 21:30

Delusa,

non riesco a pensare al fatto di poter decidere cosa fare, in termini di vicinanza, quando si riceve una così esplicita richiesta di aiuto...

Stare accanto è l'unica cosa da fare.

Se la paura è così totalizzante, in particolare se la tua mamma è sempre stata una persona che chiedeva molto il sostegno degli altri, che focalizzava l'attenzione di tutti su di sè, allora mi pare che l'unico rimedio sia starle vicino.

C'è un "ma" che mi sento, umilmente, di farti notare: è giusto starle vicino, accompagnarla in questo momento particolare della sua (e tua, vostra) vita, mettendo da parte i difetti del carattere..però i ruoli, quelli di cui tu parli, se profondamente ribaltati, possono essere devastanti per te..Non si può vivere "al posto di" un altro, è bello vivere "accanto" ad un altro..

Tu sei la figlia amorevole che ora accudisce il suo dolore, non sei la "traditrice" che non ne può più, che non è capace, nemmeno questa volta, di mettersi al suo posto...Non farti ingabbiare da queste trappole, questi pensieri non servono e non sono giusti..

Ancora una volta, ti chiedo scusa se mi sono permessa di scriverti queste cose...ma...anch'io in un certo senso ho vissuto un ribaltamento dei ruoli e ti posso assicurare che il peso lo senti eccome e non è proprio giusto che accada.

Perciò, se puoi, un pochino cerca di difenderti da queste sensazioni, mettile in un posto lontano della tua mente...stai accanto a lei, sul divano..cerca di stare calma, sarai stanca anche tu..

Ti abbraccio forte..

Linetta


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggio da Delusa71 » lun 25 feb 2013, 23:11

Questa malattia é devastante... Colpisce tutto e tutti quelli che incontra sul suo cammino. Io mi sento sconvolta: dopo più di 24 ore continuative sempre e solo con lei mi sento il groppo alla gola che sale e cerca di soffocarmi.

Linetta hai centrato il punto: lei é sempre stata così e così rimarrà fino alla fine ed io non ho alcuna intenzione di volere che cambi... È la mia mamma. Punto.

Spero solo di non sprofondare: non posso e non voglio farlo... Per lei, per me e per quelli che ci vogliono bene e tengono a noi...


eli47
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: gio 31 gen 2013, 14:56

Messaggio da eli47 » lun 25 feb 2013, 23:28

dai Delusa cerca di concederti qualche momento per te...anche se breve ovviamente se puoi contare sull'aiuto di qualcun altro.Non conosco la tua storia ma nessuno è una roccia.te lo ripeto siamo esseri umani e tutti abbiamo le nostre paure.La tua mamma sarà molto spaventata ed è legittimo.Un bacio da parte mia a tutte e due


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”