mio papà non vuole combattere la "bestia"

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
roslele
Membro
Messaggi: 126
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da roslele » dom 6 gen 2019, 9:18

In quanto ai camici bianchi che vi hanno lasciati soli nel periodo festivo le cose sono cambiate....hai bisogno di un etto di mortadella? la trovi sempre ...hai bisogno di un medico? Beh quelli fanno dal lunedì al venerdì e niente prefestivi. ...

Solidea
Membro
Messaggi: 595
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Solidea » dom 6 gen 2019, 9:48

Elisa, a me ha colpito il punto in cui hai scritto che, dopo aver detto al tuo papà che si trattava soltanto di ansia e di angoscia per la situazione lui non ha avuto male e non ha avuto bisogno di farmaci...ovvero è bastato non parlare di malattia e di morte e lui non ha avuto dolore! Certo che se il medico, complimenti vivissimi a quell'essere spregevole, gli va a spiattellare in faccia che gli rimane poco da vivere il malato si fa prendere dal panico e dalla depressione e addio sistema immunitario già compromesso dalle loro cure! Quando ho letto del cortisone in dosi massicce mi sono venuti i brividi. Ma sono cure queste?
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Alex.cr
Membro
Messaggi: 195
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Alex.cr » dom 6 gen 2019, 11:14

Purtroppo la differenza la fanno sempre le persone, non in tutti gli ospedali è uguale e nemmeno tra diversi reparti dello stesso ospedale. Ci vuole veramente tanto tatto che a volte manca, ma la legge in questo è chiara ed è il malato che sceglie se essere consapevole del proprio stato di salute e quali familiari informare. Certo che in tutto questo ci vuole tanta umanità ed è sempre meglio verificare con i familiari come procedere, che di sicuro conoscono meglio il malato.
All'hospice sicuramente hanno più sensibilità, ma di fatto le cure sono limitate alla terapia del dolore, si tratta di un percorso comunque terminale ed i possibili miglioramenti sono passeggeri e spesso illusori (quante volte ho sperato che avessero sbagliato diagnosi!). Morfina e cortisone non vengono somministrati con leggerezza ma per effettive necessità, anzi io ho incontrato dottori che hanno atteso troppo per prendere provvedimenti, far soffrire il malato è disumano. Detto questo, come ho scritto prima, le esperienze sono comunque diverse ed i medici e le strutture non sono tutti uguali

Solidea
Membro
Messaggi: 595
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Solidea » dom 6 gen 2019, 11:42

Mi chiedo sempre se al posto dei malati che battono i pugni perché VOGLIONO vivere ci rassegneremmo con tanta facilità ad un destino già deciso da altri. Secondo me...no.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

roslele
Membro
Messaggi: 126
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da roslele » dom 6 gen 2019, 12:14

Io con mio marito allora ho trovato solo cani (mi spiace offendere i cani con questo paragone) ma diventerai scurrile....poi non esiste che quando vai ai controlli non hai gli apparecchi per visitare....purtroppo mio marito si fidava ciecamente dei dottori ....

Elisa76
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: mar 11 dic 2018, 14:43

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Elisa76 » dom 6 gen 2019, 23:20

Ciao,
Ringrazio tutti per le vostre testimonianze di esperienze vissute e per la vostra vicinanza
Oggi è stata una bellissima giornata: mio papà è tornato a casa per passare una giornata in famiglia! Ha mangiato con gusto e bevuto anche un goccio di vino, si è stancato un po' però per un po' di ore ha potuto riassaporare il gusto della normalità. Quando è arrivato il momento di tornare in hospice è arrivato il magone e la tristezza....ma anche un po' di speranza...
Spero che ci siano altre giornate come questa, spero che ci siano ancora momenti di luce per mio papà e spero in fondo che i medici abbiano esagerato... che la situazione non è poi così disperata...
Mio papà vuole vive, ma grazie a quel "grande" medico, ha paura e non vuole più stare da solo, né di giorno né di notte altrimenti gli viene l'ansia e l'angoscia.....questo è l'effetto di spiattellare in faccia la nuda e cruda realtà.....

Solidea
Membro
Messaggi: 595
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Solidea » lun 7 gen 2019, 6:19

Elisa, la speranza è meglio di qualunque farmaco così come non c'è niente di peggio della paura per far peggiorare lo stato delle cose.
Voi gli potete stare vicino ma dipenderà da tuo padre superare questo momento ed essere più forte di quel medico senza cuore.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Elisa76
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: mar 11 dic 2018, 14:43

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Elisa76 » ven 11 gen 2019, 21:54

Ciao a tutti,
mio papà, tra alti e bassi cerca di combattere e gli è tornata un po' di speranza oggi è stata una bella giornata perché è stato bene, non ha avuto male da nessuna parte, ha mangiato con gusto, ha camminato senza ossigeno sembra quasi un sogno....ma quante bugie mi tocca raccontargli, quante bugie racconto a me stessa per andare avanti...oggi tutta la sua famiglia è andata?a trovarlo e quando ha rivisto l'amata nipotina gli si sono illuminati gli occhi...quante emozioni...solo una cosa vorrei adesso: il tempo! Ancora un po' di tempo per godermi mio papà per abbracciarlo, per parlare con lui, per guardarlo dormire....

roslele
Membro
Messaggi: 126
Iscritto il: gio 28 lug 2016, 23:48

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da roslele » sab 12 gen 2019, 1:40

Capisco quello che provi....oggi è il compleanno di mio figlio. ..oggi sono tre anni che ho fermato un dottore che voleva dire a mio marito quanto poco gli restava da vivere....l ho fermato ha informato me...senza voltarsi e guardando un monitor del computer ....io in piedi....ci sono ricordi....date...istanti....che rimangono indelebili....goditi i momenti di serenità

Filomena
Membro
Messaggi: 682
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: mio papà non vuole combattere la "bestia"

Messaggio da Filomena » sab 12 gen 2019, 15:12

Ciao Elisa
C'è una psicologa a seguirlo
E inutile che ci nascondiamo dietro un dito
Questa malattia fa Paura
Questa malattia solo al pensiero di averla ti distrugge cerchi la luce il sole
Vivi alla giornata
Ma all'improvviso la mente si stacca da sola e inizia il suo viaggio
Sono stata operata di adenocarcinoma
Sapevamo da subito che il mio è un bastardo
Ma pensavo chi sa forse io no
Invece dopo poco tempo pochissimo tempo il primo controllo recidivo con versamenti pleurico ad entrambi i polmoni
Vivo da un anno e mezzo di chemio a bersaglio
Mi sento debole mi sento senza forze
Lotto ogni giorno
Cerco di non pensare
Ma la sincerità dei medici sin dal primo giorno è stata chiara
Sig. Non si faccia alcuna illusione cerchiamo solo
Di tenere la situazione sotto controllo il più possibile di cancro non si guarisce
Detto ciò sfido chiunque a vivere senza ansia senza paura
È possibile?
Ci provo ma non sempre ci riesco
Questa malattia si porta con sé ansia paura
E x chi vive con noi la situazione è molto molto difficile da sopportare
Un figlio una figlia hanno un rapporto diverso
Ma un marito può sopportare?
Fino a quando se non c'è la fa più e se va
E non sono i primi
È sbagliato?
Queste sono le paure
E fuori da sto vortice non si esce

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”