10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31
Località: CAGLIARI

Messaggio da sgrausina » lun 8 apr 2013, 22:14

10 motivi??????
a me ne basta uno: LA VITA!!!!!!!!!!!!

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

rosapinanicolettaanna
Membro
Messaggi: 372
Iscritto il: mar 25 set 2012, 17:53

Messaggio da rosapinanicolettaanna » gio 11 apr 2013, 21:38

Ciao un motivo x me sarebbe tenere fede al impegno che o scelto mettendo al mondo figli uno è grande la seconda a bisogno di me come io di loro ,la mia intera vita é stata x loro ogni lotta,ogni momentacci,ogni problemi li o risolti e surmontati x i miei angeli ognuno di loro è la metà del mio cuore senza cuore io non potrei vivere....andare avanti e agrapparsi a cio che piú conta é una valida ragione cerco di farlo un abbraccio


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 11 apr 2013, 22:19

Niky che belle parole hai scritto... I tuoi figli sono il cuore... Sono la tua vita... E prima o poi tornerai a vivere ma non affrettare troppo perché con l'ansia non si va molto avanti!!

Sta sera appena riesco mi faccio un giro su internet e vedo se troviamo annunci interessanti per lavoro a Pavia...

Te li giro alla mail.

Un bacio grande grande...

E ti stritolo

Ambra


sammy
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 19 nov 2014, 18:08

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da sammy » gio 8 gen 2015, 17:19

ciao a tutti
premetto che non ho letto i vostri pareri circa il tema in questione ma provo comunque a dire la mia a braccio..
io x formazione sono abbastanza schopenhaueriano e credo che l'esistenza sia comunque una sorta di inganno dove mentre pensi di stare a godere in realtà la stai prendendo in quel posto.. è innegabile che mediamente,tirando le somme ci si rende conto che nel corso della vita le cose positive e i periodi belli sono non più di un quinto di tutto il resto che invece è lotta,sacrificio,impegno,responsabilità,tensione,sangue acido e problemi.. il resto è solo,come diceva il filosofo suddetto CESSAZIONE MOMENTANEA DEL DOLORE.. .
la vita è biologia,essa è programmata x generare altre vite,ma soprattutto è programmata x vivere e sopravvivere.. e questo senza un xchè razionale,e così e basta,fa parte del nostro dna cercare di sopravvivere,anche se razionalmente non sarebbe il caso... x cui suppongo che tali dieci motivi non esistono esiste solo un impulso,sempre citando il filosofo,INCASUATO e SENZA SCOPO che ci spinge ad andare avanti e a non mollare mai..

Raf50
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: dom 4 mag 2014, 9:52

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da Raf50 » mar 13 gen 2015, 11:18

Pur non potendomi definire così radicalmente schopenaueriano come sammy, tutto sommato non mi sento troppo lontano, in questo triste momento della mia vita, da questo modo di pensare, anche se forse un po' troppo nichilistico e agnostico (del resto Schopenauer era notoriamente ateo).
In realtà, tuttavia, pur non essendo anch'io ateo, molto spesso mi rendo conto di vivere per continuare a vivere, come un computer che, in maniera 'stupida' (nel senso di mancanza di autodeterminazione), esegue il proprio programma perchè solo quello sa e può fare.
Dieci motivi per continuare a vivere? Mi basterebbe già trovarne uno. Razionalmente devo continuare ad esistere soltanto perchè i miei genitori (ormai anziani) e mia sorella (disabile) ora hanno solo me (a parte mia sorella e me non ci sono altri figli). Figli miei non ne ho. Il lavoro? Non ho mai pensato che sia uno scopo della vita ma soltanto uno strumento per vivere.
La realtà è che la vera ragione di vita era mia moglie, anche se a volte non me ne sono reso conto quanto e quando avrei dovuto. E questo probabilmente sarà il rimorso che mi porterò dietro per il resto della mia vita, come il gabbiano appeso al collo del vecchio marinaio di Coleridge.
Nulla di ciò che faccio ora riesce a riempire la mia vita come faceva lei. Sono passati ormai quasi nove mesi da quando lei è andata via, fra poco inzierò a rivivere, un anno dopo, i giorni del suo calvario (tutto cominciò alla fine di gennaio 2014), e ogni giorno che passa si radicano sempre più in me la consapevolezza e la certezza che niente e nessuno potrà mai colmare il vuoto siderale che la sua scomparsa ha lasciato nella mia vita.
La verità è che eventi del genere ci cambiano totalmente. La spensieratezza e la gioia di vivere che provavo quando c'era lei non potranno mai più tornare indietro.....tutto è vuoto, inutile, relativo.....non intendo togliermi la vita, ma di certo la morte, ora, non mi fa più paura come prima.

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da Erika76 » mar 13 gen 2015, 16:21

Sammy, Raf... considerazioni pesanti...
Fino a qualche mese fa la pensavamo più o meno come voi, più similmente a Raf, perché la tua Sammy va oltre, si spinge al di là e coinvolge la vita in ogni suo aspetto. Vero è che quel vuoto siderale appare incolmabile. Altrettanto vero è il fatto che l'avvicinarsi della ricorrenza sia una sorta d'incubo ricorrente in cui si rivive, attimo per attimo, la malattia, la sua devastazione fino al momento dell'addio. Tutto sembra inutile, beffardo. Poi però il punto di vista può cambiare se lo vogliamo. Raf, non è perché ho un figlio. Ti posso assicurare che se avessi deciso di sopravvivere solo per lui avrei sofferto meno di quanto non soffra. Abituarsi al dolore, al vuoto e all'inutilità prendendosi cura di un figlio per un mero obbligo morale è più semplice che lottare contro il dolore, contro il vuoto per darsi una possibilità. Ti chiederai a che pro? Posso risponderti per me stessa. Perché penso di meritarla. Sì, credo di aver fatto tutto il possibile, di aver tollerato il tollerabile e anche di più, credo di aver amato in modo assoluto fino all'ultimo e ora sento di meritare vita. So perfettamente e credo di avertelo detto, che una cosa del genere, un dramma come quello che abbiamo vissuto, ci cambia radicalmente, muta fin dalle radici il nostro modo d'essere e mai nulla sarà come prima. Spensierata non so se lo sono mai stata, sempre in corsa, sempre persa in mille progetti. Felice sì, lo sono stata. Non so dire in che percentuale ad oggi la mia vita mi abbia dato gioia e dolore, oggi che non ho più Dani ridisegno anche il dolore che mi è accaduto di provare con lui e per lui come una forma di gioia, di condivisione. Forse dipende da cosa intendiamo per felicità, da cosa intendiamo per vita. Per me vivere non significa più progettare sul lungo termine. Il futuro ha una dimensione nuova. Oggi è il futuro di ieri e domani sarà il futuro di oggi. Non spreco la vita solo perché non scoppio di felicità, so godere di un attimo normale, ogni tanto, che può sembrare lungo una vita.
Raf, vorrei poter trovare le parole giuste, ma non le ho, non lo sono mai. Ma sono qui.
Erika

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da paola51 » mar 13 gen 2015, 16:53

canto notturno di un pastore errante per l'Asia
"Nasce l'uomo a fatica,
Ed è rischio di morte il nascimento.
Prova pena e tormento
Per prima cosa; e in sul principio stesso
La madre e il genitore
Il prende a consolar dell'esser nato.
Poi che crescendo viene,
L'uno e l'altro il sostiene, e via pur sempre
Con atti e con parole
Studiasi fargli core,
E consolarlo dell'umano stato:
Altro ufficio più grato
Non si fa da parenti alla lor prole.
Ma perchè dare al sole,
Perchè reggere in vita
Chi poi di quella consolar convenga?
Se la vita è sventura,
Perchè da noi si dura?
Intatta luna, tale
E' lo stato mortale.
Ma tu mortal non sei,
E forse del mio dir poco ti cale.
Leopardi la pensava cosi e lo diceva con i suoi versi stupendi. Dieci motivi? Possono essere troppi o troppo pochi. Certo arrendersi alla vecchiaia, alle malattie, ai dolori e' poco nello stile dell'uomo che lotta per venire al mondo e in linea di massima per restarci piu' possibile. Forse un pizzico di sano menefreghismo non guasterebbe. L'amore, questo certo e' un motivo. Anzi, forse e' l'unico. Perche' l'amore respinge con forza il pensiero della morte, lo allontana da noi senza che ce ne accorgiamo. Ripensate all'innamoramento! Ogni giorno non vi sembrava forse nuovo e ricco e irripetibile? Il giorno piu' bello, ma poi ne veniva uno ancora piu' bello. L'amore , cari tutti. Temo non ci sia altro

Raf50
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: dom 4 mag 2014, 9:52

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da Raf50 » mar 13 gen 2015, 20:09

Il mio amore, Paola, è legato a chi non ho più.
E non lo so se e quando questo potrà mai cambiare. Non so se sarò mai in grado di provare per un altra donna ciò che ho provato e provo per lei. Forse un'altra donna potrà, un giorno, trovare un posto nella mia vita, ma solo se saprà accettare un uomo che non può amare solo lei. Io di certo so soltanto che il vissuto che ho avuto con mia moglie (e parliamo di ben 28 anni compresi quelli di fidanzamento) non potrà mai ripetersi.

@Erika: vedi cara è proprio questo il punto: tu pensi di avere diritto a vivere, io no. Io vivo perchè la biologia del mio corpo me lo consente ancora, ma il mio vero vivere era solo e soltanto con lei. La mia vita, tanto per stare su argomenti purtroppo noti in questo forum, è una terapia palliativa e del dolore: cerco di darmi qualcosa da fare, a volte incontro gente, a volte mi chiamano gli amici e non rifiuto più per compiacenza che per vero desiderio di compagnia, ma ogni cosa che faccio, in realtà, non ha senso se devo farla solo per me stesso. Ricordi quella sensazione di barca alla deriva di cui parlavo nei primi tempi? Beh non è cambiato assolutamente nulla, anzi. Ogni giorno che passa lei occupa sempre di più i miei pensieri, la consapevolezza della sua perdita diventa sempre più vivida e dolorosa ogni giorno che passa.....altro che il tempo che rimargina le ferite.....

sammy
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 19 nov 2014, 18:08

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da sammy » mar 13 gen 2015, 20:31

...caro raf,suoliamo sempre dare un nome a tali visioni del mondo ( nichilistico,agnostico,schopenhaueriano) come se nella realtà ne esistessero altre.. ciò che ho scritto sopra,possa piacere o meno è la realtà,sono le statistiche bianco su nero,non è una visione.. detto questo poi uno si può drogare come meglio crede x far splendere il sole nella propria esistenza.. amore,benessere,famiglia,religione,ma comunque il risultato non cambia.. e la perdita dei ns cari fa anch'essa parte di quella sofferenza che ci tocca vivere.. la religione mi spaventa semplicemente xchè essa di fatto pone un limite alla ns vita.. io ho più paura del DOPO la morte che della morte stessa.. cioè,se sapessi con certezza che dopo non c'è nulla,sarei già più tranquillo, il nulla è come un interruttore che si spegne,incolore ed asettico... mentre invece a causa della religione (qualunque essa sia) le ns esistenze pare siano guardate dall'alto,da una sorta di giudice che ti dice: tu nella vita fai come vuoi ma sappi che se ti schieri contro i miei precetti ti toccheranno i patimenti in eterno.. beh,bella libertà questa !.. trovo inconcludente la preghiera... cioè,mi dico,se io fossi DIO,non mi piacerebbe di certo che migliaia e milioni di persone si mettessero in chiesa a dire x ore sempre le stesse frasi,come dare carburante ad un'automobile.. stai lì e ripeti sempre le stesse litanie che ormai non ne distingui + nemmeno il senso delle parole e delle cose che dici.. e questo dovrebbe far piacere a ns signore??.. più dici qs frasi ripetute all'infinito e più ti guadagni il paradiso.. lo trovo allucinante.. cioè,l'uomo è alienato rispetto a tutto e non x ultimo rispetto alla religione... ed è x questo che i signori esponenti del clero e papi in primis storicamente si sono sempre posti contro la genetica,poichè,essa è la via maestra per divenire noi stessi il DIO del ns prossimo.. essa è la via maestra cioè verso l'immortalità dell'uomo.. e tale obiettivo è meno lontano di quanto possa sembrare nonostante i bastoni tra le ruote del clero.. genetica significa PEZZI DI RICAMBIO artificiali.. si rovina il fegato,si mette l'altro,lo stomaco,si cambia,il cuore?..ecc.. anche il cervello.. in futuro tutto il ns patrimonio concettuale e coscienziale potrà essere trasferito in un computer ,ricostruire la persona ( ad esempio in caso di incidenti stradali) e poi ritrasferire i suoi pensieri e coscienza sul nuovo cervello.. immortalità insomma !!.. ma voi capite bene,che se noi fossimo immortali le religioni non avrebbero più alcun senso,poichè esse esistono unicamente xchè esiste la morte.. il bello vero sarebbe essere nati tra 1500 anni... penso che x quella data i ns pronipoti saranno sia immortali che dominatori di una buona fetta di universo.. senza religioni,vincoli,morte,sofferenze come oggi noi le intendiamo...

Simonetta64
Membro
Messaggi: 193
Iscritto il: mer 5 nov 2014, 10:45
Località: Pistoia

Re: 10 MOTIVI PER CONTINUARE A VIVERE

Messaggio da Simonetta64 » mer 14 gen 2015, 10:53

Ciao Raf, sai che noi stiamo vivendo la stessa triste situazione e condivido i tuoi pensieri, per noi ora la vita sembra un qualcosa che ci scorre addosso, ci scivola e noi andiamo avanti per inerzia, perchè siamo qui e dobbiamo farlo......però spesso io mi trovo a pensare, magari mentre sono davanti alla foto di mio marito, ma lui se mi vede così cosa prova? Sicuramente non è felice di vedermi trascinare giorno dopo giorno.....non è felice di vedermi sempre triste, senza mai un sorriso........lui vorrebbe sicuramente che mi riprendessi la mia vita e ricominciassi a vivere, perchè lui amava tanto la vita accidenti, ha combattuto fino all'ultimo con una forza incredibile per restare qui ed io che ci sono non posso mollare.....lo devo fare per lui, per mia figlia, per me stessa.......questo è un motivo per continuare a vivere, per loro che non hanno potuto invecchiare con noi, per loro che ci hanno lasciati ma che sono sempre con noi, ogni giorno, ogni ora, ogni attimo della nostra giornata, sono qui e ci amano ancora più di prima, ci seguono....per questo dobbiamo andare avanti.......
certo Raf, sarà difficile pensare ad un'altra persona accanto, ma se un giorno succederà sarà perchè questa persona sarà davvero speciale e riuscirà a capire questo grande dolore, riuscirà a capire la nostra malinconia......solo se capirà tutto questo potrà starci vicino...........
Un grande abbraccio

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”