Noi e il cancro ... parliamone ...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
moni1
Membro
Messaggi: 849
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da moni1 » mer 15 feb 2017, 10:45

ragazzi grazie di tutto!!! che carica mi date!!! grazie! il forum è il posto dove mi sento "più a casa"! un abbraccio

Chiara78
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 21 mag 2017, 15:10

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Chiara78 » mar 23 mag 2017, 3:26

Ciao a tutti, entrando in questo forum provo per la prima volta negli ultimi giorni, qualche secondo di conforto. Sono Chiara, ho 39 anni, e mi è stato diagnosticato un carcinoma tiroideo. Purtroppo (maledetto internet), leggo di una forma abbastanza aggressiva. Devo iniziare il mio percorso, l'intervento, la scintigrafia...
Pensavo di essere una persona forte e invece sto vivendo nella paura e nello sconforto più totale. Un saluto a tutti voi che state combattendo questa difficile battaglia

almamaria
Membro
Messaggi: 144
Iscritto il: mer 28 set 2016, 18:30

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da almamaria » mar 23 mag 2017, 20:56

Ciao Chiara, è normale sentirsi sconfortati, arrabbiati, avere paura, che manchi la terra sotto i piedi, che manchi l'aria per respirare ,Io parlo da famigliare ma tutte queste cose le ho provate anch'io. Ma vedrai che quando inizierai il tuo percorso ti verrà la voglia di combattere con tutte le tue forze. Internet è una miniera di informazioni , ma non siamo tutti uguali, non esiste la malattia uguale per tutti, ma esiste il malato e ognuno reagisce a modo suo, quindi affronta con il coraggio che hai, e non perdere mai la speranza! Un forte abbraccio!

Nik50
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 29 lug 2017, 7:29

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Nik50 » ven 18 ago 2017, 0:07

Ciao compagni di battaglia, combattiamo la stessa guerra e come tutti i soldati al fronte abbiamo voglia di vivere e non pensiamo al pericolo dietro l'angolo perché saremmo già morti dentro se lo facessimo. Finché si lotta non c'è tempo di pensare, si è impegnati in tutto ciò che ci assicura la sopravvivenza. La vittoria delle prime battaglie ci rafforza, ci incoraggia e ci determina a continuare, ma è più che logico che lo sforzo ci logori. Io sto combattendo da un anno stravolgendo la mia vita e le mie abitudini per rendermi il più possibile adatta e pronta alla lotta... Tornare come prima? Credo sia impossibile. Essere migliore, questo lo ritengo più probabile. Ma tutto è molto lontano dalla normalità.

eleonoraturrini
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 24 set 2017, 17:38

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da eleonoraturrini » dom 24 set 2017, 18:06

Buongiorno a tutti voi,
mi chiamo Eleonora, ho 47 anni e sono una malata oncologica da 10 anni. Spesso visito questo sito per rimanere aggiornata e casualmente ho scoperto questa bellissima iniziativa: Un luogo dove condividere.
vorrei raccontarmi e condividere con voi un pò della mia vita. Ne parlo perché anche se so bene che l'esperienza di ognuno è unica ed insostituibile credo che sapere di non essere soli possa aiutarci ad andare avanti e trasmetterci forza.

Quando ero bambina pensavo che la vita fosse un viaggio infinito pieno di belle sorprese. Avevo tanti progetti come tutti i bambini e man mano che crescevo il mio animo si riempiva di emozioni sempre nuove: ciò che mi appariva come una grande giostra si era trasformato in un progetto di vita. Mi sono innamorata...mi sono sposata... ho lasciato la mia amata città per incominciare una nuova avventura prima a Jackson, piccola cittadina dell'Ohio e successivamente a Duluth in Minnesota. Un grande cambiamento che mi ha permesso di vivere intensamente e consapevolmente ogni istante. Mi sono sentita molto fortunata, la consapevolezza di non voler sprecare la mia esistenza era forte dentro di me. Tutto mi affascinava e mi spingeva a osservare e carpire ogni piccola emozione per custodirla gelosamente nei miei pensieri. Dopo qualche anno rientrai nella mia città natale stabilmente. La mia quotidianità non era molto differente da quella di tante donne che lavorano, nacquero i miei due figli e contemporaneamente persi il mio adorato papà. Fu per me il primo grande dolore che ancora oggi non mi abbandona. Fu difficile reagire a 29 anni ma ho cercato di fare del mio meglio. Poi la malattia di mio figlio che ho trasformato in una battaglia personale per vederlo sorridere. Il mio mondo erano loro, la loro felicità e serenità. Mi trasferì per 2 anni in Brasile con la mia famiglia..... ha toccato il mio cuore. Gli anni trascorsero e la malattia di mio tesoro era stazionaria anche se con alti e bassi. Ricordo quel giorno nitido nella mia mente. Era il 2007, mi trovavo nella sala d'aspetto del reparto di oncologia di un Istituto Oncologico quando ebbi un flash che mi riportò indietro nel tempo: 1999, io e mia figlia di 2 anni nella Library della Mayo Clinic a Rochester MN mentre il mio piccolo era ricoverato all'ultimo piano dell'ospedale. Cercavo di comprendere cosa fosse la sua patologia e quali effetti avrebbe avuto nella sua crescita. Mentre mi dirigevo in reparto pregai il Signore e gli chiesi di fare ammalare me al posto suo, di farlo guarire. Eccomi di nuovo all'Istituto Oncologico estraniata da quel contesto ed intenta a riflettere su quell'estremo desiderio fatto tanto tempo prima. In poco più di 20 giorni la mia vita si era stravolta, 2 splendidi bambini con i quali vivevo in simbiosi ed una diagnosi di carcinoma mammario non in situ infiltrante. Avevo appena subito una quadrantectomia e mi preparavo ad affrontare la mia prima chemioterapia. In quel momento qualcosa avvenne nella mia testa, cominciai a riflettere che l'unico vero mio desiderio era "vivere" per le mie creature, per non farle soffrire, per esserci in ogni momento della loro crescita, per condividere i lori primi giorni di scuole, i primi amori, i primi dolori.....io volevo lottare per conquistare altro tempo per condividere, amare, gioire ma anche soffrire e piangere. Il tempo mi ha aiutato a comprendere altre realtà, a capire che nulla è definitivo ma tutto è in continua trasformazione. Il cancro è una malattia che spaventa, a volte uccide a volte ci si può convivere e morire di tutt'altro. La malattia ha cambiato solo in parte il mio essere: in me c'è sempre quella bella giostra che è la vita sulla quale salire, in me c'è il "bisogno" di sorridere per la consapevolezza di sapere di essere una persona molto fortunata, in me c'è il desiderio di poter amare ancora, sognare ancora, gioire ancora ma c'è anche il timore di poter soffrire ancora. Essere un malato di cancro mi ha messo alla prova, mi ha costretto a combattere ma al contempo mi ha permesso di vivere intensamente ogni attimo della ma vita. Non guarderò a chi non è malato con invidia mai, lo guardo con la speranza che possa gioire del suo percorso come io sto gioendo della mio. Tanta acqua è passata sotto i ponti da quel terribile agosto 2007, la prima diagnosi nel 2007, una progressione con una metastasi in L5 dopo 5 anni ed inizio di radioterapia e altri cicli di chemioterapia nel giugno 2012, altri anni e poi metastasi al femore e un'altra nell'ala iliaca. Maggio 2017 progressione di L5 con rischio frattura della vertebra: dopo tanti momenti difficili, tanta paura e sofferenza per i miei ragazzi ho deciso di continuare a scegliere di vivere. Mi sono sottoposta ad un intervento delicatissimo di rimozione della metastasi con inserimento di cage in L5. Ho avuto difficoltà a camminare inizialmente, i dolori e il post operatorio molto duro ma nulla era in confronto alle paure che mi ossessionavano. Le terapie alle quali mi sottopongo da 10 anni sono diventate inefficaci? Perché c'è stata una ripresa della malattia?
Come ho già detto ci sono stati momenti di sofferenza e momenti di felicità e ce ne saranno tanti altri nel mio futuro. Ma insieme a questi momenti di sofferenza ci saranno anche quella parte di me che "vive, combatte, gioisce e sogna".
Oggi, 24 settembre 2017, a 3 giorni dalla mia ultima PET, si è avverato un miracolo: posso guardare al futuro, che si tratti di un giorno o 50 anni per me non ha importanza, io ci sarò con tutto il mio cuore e non rinuncerò MAI al mio sorriso, alla mia voglia di vivere, non mi arrenderò mai.

VIVERE CON IL CANCRO PER ME SIGNIFICA SEMPLICEMENTE ED UNICAMENTE ESSERE FELICE DI ESSERCI!!

Elegra
Membro
Messaggi: 254
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Elegra » dom 24 set 2017, 20:04

Eleonora mi complimento con te per quello che sei per la forza che trasmetti...per la tua positività
Puoi insegnare tante cose in questo mondo pieno di persone preoccupate di cose senza senso.
E se c'è una cosa che il cancro insegna a chi lo vive in prima persona come te o come caregiver come me ...è a non perdersi neppure un secondo di futuro.
Felice di averti conosciuto e tienici sempre aggiornati
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

eleonoraturrini
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 24 set 2017, 17:38

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da eleonoraturrini » dom 24 set 2017, 20:46

Cara Elegra,
grazie per le tue parole e per il tempo che mi hai donato.
Vi terrò aggiornati e sarò qui a leggere, ad ascoltare e se utile a donarmi anche solo con un ciao.
Mi ha fatto tanto piacere conoscerti.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2309
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Franco953 » dom 24 set 2017, 21:38

Cara Eleonora
ti ringrazio anche a nome di tutto il forum per la tua testimonianza
Un racconto fatto con il cuore che mi ha coinvolto e mi ha profondamente commosso
Ne vorremmo a centinaia di testimonianze come la tua
Sei riuscita a trasmettere, pur nella forte difficoltà che stai vivendo, un sentimento importante e fondamentale per chi è malato e per i familiari di chi è malato: la speranza, la voglia di vivere e il desiderio di continuare a combattere
Grazie
Ti sono vicino
Un abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Lucy_PA
Membro
Messaggi: 53
Iscritto il: mar 13 set 2016, 9:28

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Lucy_PA » dom 24 set 2017, 22:06

Cara Eleonora mi ha comossa la tua storia e soprattutto il tuo coraggio e la tua forza immensi. Siamo coetanee e io sono malata di cancro da due anni e mezzo. Nelle tue parole ho trovato gli stessi sentimenti e gli stessi pensieri che provo io. Vogliamo e dobbiamo vivere questa vita sorridendo e provando la gioia di ogni giorno che viene. Grazie per il tuo post bellissimo!

Faby76
Membro
Messaggi: 440
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Faby76 » dom 24 set 2017, 22:13

Che bella storia!!! Stai affrontando la malattia con il giusto spirito. GRAZIE PERA TUA TESTIMONIANZA
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”