Noi e il cancro ... parliamone ...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2810
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Franco953 » mar 24 ott 2017, 20:37

Ma perchè Lucy ? Non vuole essere la mia una critica rivolta a te, ma voglio ragionare su determinati comportamenti
Per quale ragione comportarsi in modo sempre controllato ?
Per quale ragione essere ottimisti per fare piacere agli altri ?
Per quale ragione piangere all'insaputa degli altri ?
Mia moglie mi picchiava i pugni sul torace e mi diceva : " Io ho un tumore e prima sarai cosciente e consapevole del mio stato e prima mi toglierai un grande peso dal cuore. Piangerò e griderò dalla finestra a tutto il mondo la mia arrabbiatura, la mia insoddisfazione , la mia esasperazione e l'ingiustizia di questo male", " Vedrai piegarmi su me stessa dal dolore fisico e morale ma non cederò un passo a questo mio nemico" "Da oggi cambierà la nostra vita, vivremo in un'altra prospettiva e in cima ai miei pensieri e prima degli altri ci saranno le mie esigenze, le mie priorità, le mie sofferenze, Questo almeno me lo devo. Come marito e uomo della mia vita spero nel tuo conforto e nel tuo amore e nella tua comprensione se non altro in nome di tutti gli anni che abbiamo trascorso insieme"
Questo è lo spirito che ha sempre animato mia moglie fin dall'inizio. Uno spirito battagliero e che riconosceva giustamente , proprio per la situazione particolare di salute in cui si trovava , l'importanza di se stessa, dei suoi sentimenti e delle sue esigenze.
Non è detto che per tutti sia così. Forse può essere una modo di pensare e di vivere la malattia diverso sul quale riflettere

Un abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

moni1
Membro
Messaggi: 1156
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da moni1 » mer 25 ott 2017, 10:43

non è facile, niente è facile, passare da familiare di un malato a malato stesso ha i suoi pro e contro, capisci tante cose, ma come Lucy anch'io ho dovuto reggere tutto il peso da sola, la perdita della mia mamma era troppo vicina, non era passato neanche 1 anno e le mie figlie stavano ancora soffrendo tantissimo per la nonna, per non parlare di mio babbo che dopo 46 anni di matrimonio si è trovato da solo (e abituato come era a non saper far niente è stato e lo è tuttora un disastro). quindi cosa dovevo fare? mettermi la maschera (che avevo tenuto anche durante la malattia della mamma) e andare avanti piangendo in macchina quando andavo o tornavo dal lavoro e cercando in tutti i modi di far capire che ero forte, ce la potevo fare.....quindi cara Lucy forza forza forza, e ora che sei stanca e hai dimostrato a tutti quanto sei forte......fatti vedere anche un po' più debole se è questo che in questo momento è il tuo stato d'animo. ti abbraccio forte e continuiamo a lottare!!!!

Lucy_PA
Membro
Messaggi: 121
Iscritto il: mar 13 set 2016, 9:28

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Lucy_PA » gio 26 ott 2017, 11:27

Grazie di cuore a tutti per il sostegno!
Franco non ho preso il tuo messaggio come una critica. Anzi mi ha fatto ragionare su certe cose. Adesso purtroppo non ho forza di dialogare su questo argomento. Una cosa però assolutamente giusta come hai detto tu - non siamo tutti uguali. E questo è la mia vita, la mia situazione.

saty85
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 19 ott 2017, 12:25

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da saty85 » ven 10 nov 2017, 15:08

Cara Lucy, grazie Franco grazie per le vostre parole. Franco, leggere di tua moglie e le sue parole mi ha davvero emozionato. Penso abbia detto cose giustissime. Mi sono commossa.
Io sto provando ad andare avanti e fare le cose di sempre, coltivare le mie passioni senza trascurare casa e mamma che sta malissimo.
Credo di avere bisogno di un supporto, soprattutto ora che mi è stata fissata la data dell'intervento. il primo dicembre subirò l'isterectomia totale.
Credo comincerò a cercare qualcuno che possa assistermi psicologicamente. Anche perché il colloquio con il medico mi ha solo scosso di più.
Franco hai perfettamente ragione! Chi spesso ci dice che "dobbiamo.." lo dice perché ci vuole bene. Ma purtroppo ci sono certe persone che non hanno delicatezza e nemmeno quella confidenza per potersi "imporre" così.
Io devo dire la verità ora che tutto e confermato ed è iniziato il conto alla rovescia sono molto intollerante.
Come Lucy mi sono preoccupata più degli altri che di me. Sai, non volevo far preoccupare e soprattutto non volevo aggiungere un peso alla situazione psicologica di mia madre che già lotta contro il suo cancro ed è preoccupata per me. Mio padre non regge questa situazione e sinceramente non mi sento capita e aiutata da lui.
Ora però è difficile uscire da questo tunnel. Perché tutti ora dicono "tu sei forte" ma in realtà mi sento morire dentro e quindi si, continuo a trascinarmi la maschera, ma sto per crollare e lo sento. Ma allo stesso tempo mi sento addosso la responsabilità di non far crollare questo "castello". In questo caso mi permetto di dirlo io a me stessa e a te Lucy, dobbiamo pensare a noi. Ci dobbiamo riuscire.
Alla fine chi capirà saranno le persone che veramente ci vogliono bene.

Vi mando un forte abbraccio
Tiziana

Giovanna-Milano
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 27 mag 2018, 14:54

Re:

Messaggio da Giovanna-Milano » lun 28 mag 2018, 11:01

elenasiena ha scritto:
sab 24 apr 2010, 16:29
Ciao a tutti, mi chiamo Elena. Ho letto con interesse i vostri commenti. A me è capitato di essere trattata in maniera diversa dalle persone che conoscevo perchè avevo un tumore..e sinceramente questa cosa mi ha fatto arrabbiare! Avrò un problema di salute..ma mica mi son trasformata in un'altra persona? Invece tutti sentono la necessità di mettere etichette alle persone: della serie se hai un tumore stai male..ed infondo il pietismo che ti rifilano è un pò come se ti dicessero che non c'è nulla da fare..che questa sfortuna ti è toccata. Mi son sentita dire che son sfortunata..altro concetto poco profondo che non mi ha affatto fatto piacere: ma le persone sentono il bisogno di dare la colpa a qualcosa..alla sfortuna in questo caso..e di affermare che si io stò male perchè sono sfortunata..ed è sottointeso che loro son fortunati e queste cose a loro non toccano. Alla fine sono arrivata alla conclusione che le persone, sono sì false ed ipocrite, come dice Marella, ma non nei nostri confronti..bensì di loro stesse: la scarsa disponibilità ed empatia verso una persona con problemi di salute..deriva dal fatto che non vogliono pensare a queste cose..al fatto di poter star male loro stessi...che poi..detto tra noi..fra star bene e star male..è un attimo!

Ciao Elena e ciao a tutti,
Anche io sono nuova del forum... e della malattia. Alcune frasi del tuo post mi hanno colpita, tipo che tra star bene e star male è un attimo. Un giorno sei sana, il giorno dopo, durante un controllo di routine, un paio di mesi fa, ti dicono che c' è un nodulo. Notare che a Dicembre andava tutto bene, secondo il senologo. Per il momento non ho ancora detto a nessuno che ho il cancro, tranne che al mio compagno il quale mi è di grandissimo supporto. Temo il pietismo, il "poverina" , il sentirsi in dovere di fare le facce tristi quando mi vedono, la voce mesta quando mi sentono... Non li condanno, perché io farei lo stesso al loro posto probabilmente. Vorrei distrazioni ma anche comprensione, forse un mix difficilmente realizzabile! . Mi sento libera di parlare solo con persone che stanno vivendo la mia stessa esperienza . Mi sento nel mio ambiente quando sono in ospedale per le medicazioni! Mi rendo conto che probabilmente è una fase transitoria.. Il problema è anche che sono un libero professionista, quindi con quasi zero tutele e il mio lavoro sta andando in tilt. Non posso accettare nuovi progetti perché non so come starò nei prossimi mesi.

Sto cercando la mia nuova dimensione., ed iscrivermi a questo forum è un passo per trovarla.

Un abbraccio
Giovanna

moni1
Membro
Messaggi: 1156
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da moni1 » lun 28 mag 2018, 11:06

Forza Giovanna! il motto del forum è LOTTA DURA SENZA PAURA!!! un abbraccio grande!

jackina80
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 27 giu 2018, 16:24

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da jackina80 » mer 27 giu 2018, 18:07

Ciao a tutti, sono nuova del forum ed ho trovato questo post dove ci si può raccontare. Io sono mamma di una bimba di 9 anni e di un ragazzo di 17 al quale ad aprile hanno trovato un osteosarcoma osteoblastico al femore, terzo distale di alto grado di malignità. Stiamo facendo avanti indietro da uno degli ospedali più rinomati per questo tipo di cancro(a quai 400km da casa) che colpisce per la maggior parte in età pediatrica e giovanile. Al momento mio figlio sta facendo la chemioterapia, secondo il protocollo ISG/os2, a breve ci sarà l'operazione e poi di nuovo altra chemio... Io cerco di essere ottimista, ci stanno le fasi di crollo, sopprattutto da parte sua, ma è normalissimo, non siamo di ferro. fregatevene della gente, della pietà altrui, dei moralisti e via dicendo, la vita è solo questa che abbiamo, e dobbiamo egoisticamente pensare a noi in questa fase, non possiamo anche farci mille problemi per quello che dicono gli altri. Io so di non essere forte, ma sono ora un pilastro per mio figlio ed è cosi che deve essere. Un caro saluto a tutti e scusate lo sfogo..

moni1
Membro
Messaggi: 1156
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da moni1 » gio 28 giu 2018, 13:52

spero tanto che Valerino ti possa leggere. lui è un luminare di questo perché l'ha vissuto sulla sua pelle. un abbraccio

Avatar utente
Maurizia
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: sab 23 giu 2018, 9:39

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Maurizia » mar 21 ago 2018, 9:26

Buongiorno a tutti, il mio viaggio e' iniziato 2 mesi fa, con la diagnosi di carcinama cortico surrenale.
Un cancro molto raro, l'oncologo mi ha detto che in tutta italia si registrano circa 60 casi all'anno. Per fortuna ho trovato uno staf preparato e molto umano, pronto a rispondere a tutte le mie domande e con pazienza mi hanno spiegato tutto su questa brutta bestiaccia.
Ieri finalmente mi hanno comunicato che settimana prossima iniziero' la terapia con Mitotane per ridurre la massa ed in abbinamento 4 cicli chemio con doxorubicina, etoposide, cisplatino, tra l'altro ogni ciclo e' lunghissimo 4 gg di ricovero ogni 28 giorni.
Nonostante sapessi gia' a cosa andavo in contro, ieri trovarmelo scritto nero su bianco mi ha fatto andare nel panico, mi terrorizza la chemio.
Ho persino pensato di lasciare perdere e di non lottate perche' al momento mi sento senza via di uscita.
Leggere le vostre storie e scrivere mi alleggerisce il cuore, vedo qui guerrieri che lottano ogni giorno per se stessi o per i loro cari.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2810
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Franco953 » mar 21 ago 2018, 11:37

Cara Maurizia
ogni decisione va rispettata se presa in tutta coscienza.
Ma la tua non è una decisione consapevole
Cosa ti spaventa ? La parola Cancro, Tumore ?
Ma è solo una parola. In realtà dietro a questi termini c' è tanta ricerca e , soprattutto, ci sono tante persone che convivono per anni normalmente con la malattia ed altre che sono guarire.
Certo, mi dirai, dietro alla parola Cancro ci sono anche molti morti. E' vero ma ci sono molti morti anche dietro ad altre malattie.
L' importante è non dare in pasto al tumore il nostro corpo. Bisogna reagire, bisogna lottare con tutte le proprie forze per riuscire a vincere ogni singola battaglia
Non vedere la chemioterapia come un nemico ma considerala come un mezzo per battere il cancro. Certo, ci saranno anche gli effetti collaterali ma questi piano piano passeranno e tornerai quella che sei.
Noi del forum siamo tutti schierati al tuo fianco.
Se hai bisogno scrivi e noi lotteremo anche per te nel modo che sappiamo è che ogni uno di noi ritiene più efficace.
Non sei sola.Abbi fiducia e che la Speranza ti sostenga così che tu possa vedere quanto prima la luce infondo al tunnel.
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”