Noi e il cancro ... parliamone ...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2280
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Franco953 » mar 24 ott 2017, 20:37

Ma perchè Lucy ? Non vuole essere la mia una critica rivolta a te, ma voglio ragionare su determinati comportamenti
Per quale ragione comportarsi in modo sempre controllato ?
Per quale ragione essere ottimisti per fare piacere agli altri ?
Per quale ragione piangere all'insaputa degli altri ?
Mia moglie mi picchiava i pugni sul torace e mi diceva : " Io ho un tumore e prima sarai cosciente e consapevole del mio stato e prima mi toglierai un grande peso dal cuore. Piangerò e griderò dalla finestra a tutto il mondo la mia arrabbiatura, la mia insoddisfazione , la mia esasperazione e l'ingiustizia di questo male", " Vedrai piegarmi su me stessa dal dolore fisico e morale ma non cederò un passo a questo mio nemico" "Da oggi cambierà la nostra vita, vivremo in un'altra prospettiva e in cima ai miei pensieri e prima degli altri ci saranno le mie esigenze, le mie priorità, le mie sofferenze, Questo almeno me lo devo. Come marito e uomo della mia vita spero nel tuo conforto e nel tuo amore e nella tua comprensione se non altro in nome di tutti gli anni che abbiamo trascorso insieme"
Questo è lo spirito che ha sempre animato mia moglie fin dall'inizio. Uno spirito battagliero e che riconosceva giustamente , proprio per la situazione particolare di salute in cui si trovava , l'importanza di se stessa, dei suoi sentimenti e delle sue esigenze.
Non è detto che per tutti sia così. Forse può essere una modo di pensare e di vivere la malattia diverso sul quale riflettere

Un abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

moni1
Membro
Messaggi: 835
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da moni1 » mer 25 ott 2017, 10:43

non è facile, niente è facile, passare da familiare di un malato a malato stesso ha i suoi pro e contro, capisci tante cose, ma come Lucy anch'io ho dovuto reggere tutto il peso da sola, la perdita della mia mamma era troppo vicina, non era passato neanche 1 anno e le mie figlie stavano ancora soffrendo tantissimo per la nonna, per non parlare di mio babbo che dopo 46 anni di matrimonio si è trovato da solo (e abituato come era a non saper far niente è stato e lo è tuttora un disastro). quindi cosa dovevo fare? mettermi la maschera (che avevo tenuto anche durante la malattia della mamma) e andare avanti piangendo in macchina quando andavo o tornavo dal lavoro e cercando in tutti i modi di far capire che ero forte, ce la potevo fare.....quindi cara Lucy forza forza forza, e ora che sei stanca e hai dimostrato a tutti quanto sei forte......fatti vedere anche un po' più debole se è questo che in questo momento è il tuo stato d'animo. ti abbraccio forte e continuiamo a lottare!!!!

Lucy_PA
Membro
Messaggi: 50
Iscritto il: mar 13 set 2016, 9:28

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da Lucy_PA » gio 26 ott 2017, 11:27

Grazie di cuore a tutti per il sostegno!
Franco non ho preso il tuo messaggio come una critica. Anzi mi ha fatto ragionare su certe cose. Adesso purtroppo non ho forza di dialogare su questo argomento. Una cosa però assolutamente giusta come hai detto tu - non siamo tutti uguali. E questo è la mia vita, la mia situazione.

saty85
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 19 ott 2017, 12:25

Re: Noi e il cancro ... parliamone ...

Messaggio da saty85 » ven 10 nov 2017, 15:08

Cara Lucy, grazie Franco grazie per le vostre parole. Franco, leggere di tua moglie e le sue parole mi ha davvero emozionato. Penso abbia detto cose giustissime. Mi sono commossa.
Io sto provando ad andare avanti e fare le cose di sempre, coltivare le mie passioni senza trascurare casa e mamma che sta malissimo.
Credo di avere bisogno di un supporto, soprattutto ora che mi è stata fissata la data dell'intervento. il primo dicembre subirò l'isterectomia totale.
Credo comincerò a cercare qualcuno che possa assistermi psicologicamente. Anche perché il colloquio con il medico mi ha solo scosso di più.
Franco hai perfettamente ragione! Chi spesso ci dice che "dobbiamo.." lo dice perché ci vuole bene. Ma purtroppo ci sono certe persone che non hanno delicatezza e nemmeno quella confidenza per potersi "imporre" così.
Io devo dire la verità ora che tutto e confermato ed è iniziato il conto alla rovescia sono molto intollerante.
Come Lucy mi sono preoccupata più degli altri che di me. Sai, non volevo far preoccupare e soprattutto non volevo aggiungere un peso alla situazione psicologica di mia madre che già lotta contro il suo cancro ed è preoccupata per me. Mio padre non regge questa situazione e sinceramente non mi sento capita e aiutata da lui.
Ora però è difficile uscire da questo tunnel. Perché tutti ora dicono "tu sei forte" ma in realtà mi sento morire dentro e quindi si, continuo a trascinarmi la maschera, ma sto per crollare e lo sento. Ma allo stesso tempo mi sento addosso la responsabilità di non far crollare questo "castello". In questo caso mi permetto di dirlo io a me stessa e a te Lucy, dobbiamo pensare a noi. Ci dobbiamo riuscire.
Alla fine chi capirà saranno le persone che veramente ci vogliono bene.

Vi mando un forte abbraccio
Tiziana

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”