Noi e il cancro ... parliamone ...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Coriandolo
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 12 mag 2010, 14:24

Messaggio da Coriandolo » mar 25 mag 2010, 2:56

Ciao Maurizio, sono coriandolo (Antonella), ti faccio, con tutto il cuore, i migliori auguri per debellare quel "bastardo" che ti trovi addosso. Spero con tutto il cuore che tu riesca a trovare una chemio che te lo blocchi per poi essere operato.

Un abbraccio forte forte.


marcella
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: mer 19 mag 2010, 16:14

Messaggio da marcella » mar 25 mag 2010, 15:56

Ciao coriandolo (Antonella) se tu ti ritieni fortunata io non so veramente cosa dire: in confronto a te io non ho avuto nulla (solo una quadrectomia e nessuna chemio). Quando dici che tuo marito ti ha detto che ti avrebbe abbracciata meglio mi sono venute le lacrime agli occhi. Hai accanto una persona veramente eccezionale ed io sono felicissima per te. Purtroppo tutti non hanno la tua stessa fortuna. Anch'io dico, nel male, di essere stata fortunata in quanto ho trovato dei medici splendidi e le persone giuste al momento giusto. Cosa peraltro che non capita a tutti. Nonostante abbia 63 anni faccio una vita abbastanza movimentata: dò una mano a mio marito che è artigiano tenendogli la contabilità, faccio la nonna a due meravigliosi bambini (la grande di 10 anni ed il cucciolo, che è il ritratto spiccicato di suo padre, di 4 anni). Ho poco tempo libero ma anche grazie a voi cerco di ritagliare un po' di tempo anche per me curando di più anche la mia persona. Io sono sempre stata convinta che la cura migliore è la condivisione dei problemi, spesso aiuta più di una pillola.

Un abbraccio forte

Marcella


Coriandolo
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 12 mag 2010, 14:24

Messaggio da Coriandolo » mar 25 mag 2010, 22:10

Carissima Marcella, credo e sono certa che tu sei una persona meravigliosa. E' vero che ho un marito stupendo.

Quello che mi fa male è che ci sono persone che rimangono sole, che non hanno nessuno.

Per me è impensabile (non che non ci credo!) ma è proprio squallido pensare che esistono certe persone, che non aiutano chi ne ha bisogno (e a volte sono quelle che mandano gli sms per aiutare bambini o persone bisognose -al massimo con 2 euro se la cavano- e non aiutano quello che ti sta accanto: credo che non ci sia bisogno di avere una amicizia per aiutare qualcuno VERAMENTE.

Quando facevo la chemio ho trovato donne, uomini, ragazze e ragazzi giovani, stupendi, siamo diventati tutti fratelli e sorelle: una parola, un gesto, un sorriso, una pacca su una spalla, una lacrima.

Cambiando tenore di lettera: sai che da quando sono stata operata mi trucco, sto più attenta alla mia persona: lo dice anche mia mamma.

Ti mando un abbraccio ed un bacio.


marella
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 19 apr 2010, 3:18

Messaggio da marella » mer 26 mag 2010, 3:15

perchè hai scelto come nome Coriandolo? E' un nome maschile. Volevo dirti che anche il da quando ho finito le terapie ho incominciato , stranamente, a curarmi di più. Mi piace curare i capelli, mi trucco un pò , uso prodotti senza fenoli, sodium lauteth sulfate, senza ammoniaca , parabeni e altre porcherie, ma faccio anche le meches .Cerco di avere un aspetto che mi piace perchè non volglio sentirmi intrappolata dalla mia malattia anche se ancora per tutta questa settimana dovrò recarmi ogni mattina all'ospedale e poi devo accompagnare mio marito in un altro ospedale dove è sotto cura.

Non ne posso più , ma tengo duro.

Non sono brava a scacciare la rabbia, quella c'è sempre nel mio cuore, sò che mi fa male , il problema e che ci sono certe persone odiose che non capiscono che il mio aspetto "curato" e solo perchè non voglio la pietà di nessuno . Cerco di portare la miacroce non facendomi piegare dal peso , ma cercando di rialzarmi . Questo è il solo motivo per cui mi metto un pò di trucco vado qualche volta dal parrucchiere e quando me lo ricordo mi spruzzo un pò di profumo . Perche no?

Ti mando un forte abbraccio


Coriandolo
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 12 mag 2010, 14:24

Messaggio da Coriandolo » mer 26 mag 2010, 15:15

Credo che nella vita bisogna essere ottimisti: penso proprio che aiuti il nostro organismo a superare le malattie.

Io sono sempre stata un'ottimista, ho sempre amato ed amerò sempre la vita. Sinceramente prima del tumore non ho mai avuto nulla, mia mamma dice che non avrebbe mai creduto che fossi così forte.

Ho sempre pensato che il tumore fosse al di fuori di me e che non poteva vincere (in realtà il mio tumore al seno è stato preso al primo stadio) e quindi.......

Ho avuto qualche problema con il rifacimento facciata, ma quella è un'altra storia.

Abbraccio con tutto il cuore le mie nuove sorelle e fratelli.

Coriandolo non è un nome maschile: Io sono e vivo a Viareggio -città del carnevale-: i coriandoli sono espressione di gioia, colore, ti si infilano ovunque, è nel biberon dei neonati che fin da piccini ballano alla musica del carnevale, sono colorati, la nostra brezza marina li trasporta per tutta la città.

Questo è un coriandolo, io sono un coriandolo.


marcella
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: mer 19 mag 2010, 16:14

Messaggio da marcella » mer 26 mag 2010, 15:32

Ciao Coriandolo, farò di tutto per amare la vita come te. Sei fortissima
Un bacione grande grande


venerdi09
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 1:05

Messaggio da venerdi09 » mer 26 mag 2010, 19:33

Ciao coriandolo, intanto grazie per gli auguri, che non fanno mai male ...

Poi leggendo i tuoi post dove dici di essere fortunata, credo che tu sia una di quelle persone che vede il bicchiere mezzo pieno e credo che per battere questo infimo amico che sta dentro di noi bisogna essere come te. Io non nascondo di essere sempre stato pessimista, anche prima, ma sto cercando di cambiare.. e quando leggo esperienze come la tua ne divento sempre più convinto... IL BICCHIERE é MEZZO PIENO...!!!;-)


tessa
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: lun 10 mag 2010, 16:14

Messaggio da tessa » mer 26 mag 2010, 20:57

ciao a tutte/tutti ciao venerdì 09

a proposito di chemio..ho accompagnato mio marito stamani al primo ciclo di gemcitabina.

Spero con tutta me stessa che funzioni anche perchè se così non fosse lui ne sarebbe devastato. Mi rendo sempre più conto di quanto il morale alto sia una chiave vincente per poter affrontare questa durissima prova a cui tutti noi (malati e che vi ama) siamo sottoposti.

Accettare il fatto di NON poter influire in nulla su quello che succede alle nostre vite è molto frustrante..

Cerco di vivere l'oggi come "presente" cioè DONO..il passato ed il futuro sono troppo impegnativi.

Anche noi abbiamo un figlio piccolo (6 anni) ed anch'io ho il terrore che mio figlio dimentichi il grandissimo amore che suo padre nutre per lui.

Detto questo, scappo a prenderlo a scuola.

A tutti voi un abbraccio forte

Alla prossima

Tessa


Coriandolo
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 12 mag 2010, 14:24

Messaggio da Coriandolo » mer 26 mag 2010, 21:14

E' vero che io ho sempre visto il bicchiere mezzo pieno, forse è nella mia natura. Però è anche vero che quando ho parlato con dottori e professori, tutti hanno detto che la positività di una persona aiuta molto nel superare la malattia, qualunque tipo di malattia, specialmente questo tipo di malattia.

Io dalla mia però ho anche la fede. Non sono una bigotta, non vado neanche tanto in Chiesa però credo in Dio e nella Sua bontà.

Nel post precedente ho detto di aver avuto problemi con rifacimento facciata: quanto mi hanno mastectomizzato (spero si dica così) sono andati veramente a fondo, il chirurgo plastico quando mi vedo mi disse che mi dovevo far benedire: io ho scritto al Papa e mi ha risposto mandandomi un rosario benedetto. L'Ho portato al chirurgo e gli ho detto: più in alto di così non sono potuta andare, sulla terra, adesso faccia Lei.

Mi ha sorriso e ha detto: non posso essere inferiore a lei (cioè me); diciamo che per quanto possibile non ha potuto fare di meglio, però almeno adesso posso mettermi le magliette un poò più scollate e al mare ci vado con un costume normale: l'avete mai visto voi un costume per chi è stata operata e ha le protesi esterne: l'unica cosa certa è che Dracula non può mordere.

Ciao ciao, se posso ci sentiamo stasera dopo cena.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: jeanjean, Yahoo [Bot] e 4 ospiti