Ogni giorno.....

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » mar 28 mag 2013, 2:53

A volte, come questa sera, rivivo il mio periodo di trattamento chemioterapico.
Questa sera, volgo un caro pensiero di solidarietà e di grande riconoscenza ai familiari e agli amici dei malati oncologici.

Ciao!

Giuseppe


ernesto
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: lun 22 apr 2013, 21:53

Messaggio da ernesto » ven 31 mag 2013, 23:14

Ciao Giuseppe e ciao a tutti/e. E' venerdi sera ..ai bei tempi era un momento di relax perché si staccava dal lavoro...ora l'impressione è che non si stacca mai...ma com.que vi auguro un buon w.e. e vi/mi auguro il meglio che desiderate ....anche un miracolo perchè no??...

un sorriso ....

Ernesto


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » sab 1 giu 2013, 1:39

Ciao Ernesto,

ti ringrazio per l'affettuoso pensiero. Ricambio augurandoti di vivere il fine settimana con momenti di serenità e di "ozio.....creativo". Un caro saluto anche ai tuoi cari.

Ciao!

Giuseppe


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 1 giu 2013, 5:16

auguro a tutti voi, nessuno escluso, una notte serena..

con grande affetto..

Linetta


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » sab 1 giu 2013, 13:36

Grazie Linetta.

Quando trascorriamo una "notte serena" la nostra giornata inizia al meglio per superare inevitabili momenti difficili. Mi rendo conto che non è per niente facile considerare le difficoltà e i carichi opprimenti come componenti normali della vita, eppure affrontare la vita in questo modo può aiutarci a farcela, a percorrere percorsi alternativi..

E' un argomento che anche Richard Nixon ha toccato(discorso d'addio, Washington, 9 agosto 1974)tratto da un libro che ho letto:
"Ho trovato un altro brano mentre leggevo durante l'ultima notte alla Casa Bianca. Il brano parlava di un giovane, un giovane avvocato di New York. Aveva sposato una bellissima ragazza e avevano avuto una dolce bambina. Poi all'improvviso la moglie morì. Lui allora scrisse sul diario. Ecco cosa scrisse: Era tutta bella, il viso e il corpo, e ancor più bello era il suo spirito . E' cresciuta come un fiore e come un fiore sereno e luminoso è morta. La sua vita è stata sempre baciata dal sole; nessuna preoccupazione l'ha mai amareggiata. Tutti quelli che la conoscevano l'amavano e l'onoravano, perché il suo animo era sereno e la sua indole era raggiante e santo era il suo altruismo. Serena, pura e allegra da ragazza, affettuosa, tenera e felice da sposata.

Proprio quando divenne mamma, proprio alle soglie di una vita che pareva un lungo e luminoso futuro, la morte - terribile e strano destino - venne a rapirla. Perduto quanto di più caro avessi, piombai nel buio per sempre..
Era Teddy Roosevelt, prosegue Nixon, aveva 26 anni. Pensava che la luce l'avesse abbandonato in eterno. E invece così non fu. Non solo divenne presidente, ma anche come ex presidente servì il suo paese, sempre sulla breccia, impetuoso, forte, a volte giusto, a volte no, ma sempre uomo.

E ora che vado via, scrive Nixon, vorrei dirvi che non dovremmo mai dimenticare questo esempio. A volte, quando succede qualcosa, pensiamo che non doveva succedere, che poteva andare diversamente. Quando superiamo l'esame la prima volta pensiamo: sono stato promosso, ho avuto fortuna; lo scritto era così disastrato che l'esaminatore ha detto :Questo qui dobbiamo per forza promuoverlo.

Pensiamo così anche quando ci muore una persona cara, quando perdiamo le elezioni, quando subiamo una sconfitta; pensiamo: basta, è finita, non c'è più rimedio. Come Teddy Roosevelt, pensiamo: sono nel buio per sempre.

E invece non è vero. E' soltanto un inizio, si ricomincia sempre. Se ne ricordino i giovani; i vecchi non dimentichino. Deve sempre darci la forza. Perchè non c'è grandezza se le cose vanno sempre lisce. Invece la grandezza c'è e veniamo spronati quando riceviamo qualche colpo, qualche delusione, quando abbiamo conosciuto la tristezza; soltanto chi è stato nella valle più profonda sa quanto sia bello essere sulla cima più alta.
Un affettuoso "ciao" a tutti.

GIUSEPPE


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 1 giu 2013, 16:41

Grazie Giuseppe, credo sia proprio cosi come scrivi..

Tu come stai?

Un caro abbraccio e buona serena giornata a te e a tutti

Linetta


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » sab 1 giu 2013, 19:46

Ciao Linetta,

siamo nel mondo virtuale, eppure mi fa piacere sentirmi dire: tu come stai? E' un "reale" pensiero di solidarietà!

Mi sento bene, vivo nell'oggi; dopo sette anni la paura di una recidiva, di una ripresa della malattia, affiora sporadicamente.

In certi momenti vengo coinvolto intensamente dai casi presenti in questa rubrica: leggere tanta sofferenza mi riporta indietro, comunque tendo a tornare nel mio "presente", contento di potere essere a fianco delle persone colpite dal cancro, a fianco delle persone che soffrono per la perdita di una persona cara..

Porgo a te Linetta e a quanti mi leggono un affettuoso saluto.

Ciao! Giuseppe


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » dom 2 giu 2013, 3:48

BUona notte cari Amici, buona notte Giuseppe...

spesso su questo Forum si leggono parole dolorose, che parlano di perdite recenti, di solitudine..emozioni che viviamo ed abbiamo vissuto intensamente..

Seppur presenze virtuali (cosa che non ci stanchiamo mai di ricordarci..), tutti noi siamo intrisi di sentimenti veri, forti..anche semplici, come quando ci si cerca a vicenda se per un pò non si scrive..

Il cancro è una bestia strana: separa e fa ritrovare, forse involontariamente per lui, persone che non sapevano manco di esistere e poi scoprono di avere moltissimo in comune..

Giuseppe, mi fa piacere sapere che stai bene, che la quotidianità ha preso il sopravvento e che, soprattutto, l'esperienza del cancro ti abbia talmente arricchito interiormente da farti rimanere qui..

Serena notte a tutti,

Linetta


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » dom 2 giu 2013, 13:26

Buongiorno Linetta,

apprezzo le tue parole. Ti leggo sempre con profonda stima.

Porgo a te Linetta e a tutti un affettuoso saluto.

Ciao!

Giuseppe


ritalorenza
Membro
Messaggi: 145
Iscritto il: mer 30 gen 2013, 16:21

Messaggio da ritalorenza » dom 2 giu 2013, 19:03

Ciao a tutti un caro saluto per tutti!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”