Ogni giorno.....

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 20 giu 2013, 4:10

Isab so cosa stai passando... Un periodo dove niente ti tocca... Dove i sentimenti ci sono ma non ci sono... Li ho anche io... Non si prova niente dove non c'è ne dolore ne piacere... Ma un si vedo ma oggi non mi tocca!

Isab non mollare... Di solito dopo questo c'èil periodo no dove bisogna tirar fuori tutto un bel pianto di quelli che non finiscono mai... Di quelli che svuotano e che riempiono di speranza!

Spero tanto che passi al più presto

un mega stritolo a te e a tua sorella!!

Un basin

Ambra


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » gio 20 giu 2013, 11:51

Serena giornata a tutti, Isa ti penso con affetto, non sentir nulla e' peggio di altro ma sono periodi, come dice Ambretta..

Un abbraccio grande a tutti i miei Amici... Vi porto con me..

Linetta


isaB
Membro
Messaggi: 165
Iscritto il: gio 4 apr 2013, 21:10

Messaggio da isaB » gio 20 giu 2013, 15:47

Buona giornata a tutti.

Non provo niente, no.. Sono solo molto nervosa, scatto e urlo per nulla nelle mie cose pratiche. Non è quello che voglio, non è quello che sono, proprio io che pochi giorni fa apprezzavo il "quotidiano" a fronte di persone che queste cose normali non se le possono permettere. Ma non mi riesce diversamente.

Non riesco nemmeno a piangere.

In questa ultima settimana sono sopraggiunti gravi problemi pratici che riguardano la mia famiglia; niente a che fare con la malattia. Mio marito è rimasto senza lavoro.

Eppure sono quasi impassibile. Non ce la faremo, ma boh..resto ferma.

Sono una pietra.


ernesto
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: lun 22 apr 2013, 21:53

Messaggio da ernesto » gio 20 giu 2013, 16:24

..Isabella....
..vorrei provare a consolarti anche se , tu scrivi , non è quello che vai cercando ..non è quello che ti aiuta ....allora???? ..che fare??? ...qualche tempo fa la perdita del lavoro sarebbe stata una tragedia adesso non lo è ...stai vicina a tuo marito fagli capire che tu partecipi al suo/vostro problema in pieno come solo chi ha soffre sa fare...forse lui si renderà conto del tuo di dolore e riuscirà ad aiutarti un po'.....
..Isabella la vita è un soffio queste esperienze assurde ci devono migliorare e non peggiorare ..forza e testa alta .

Anche se da lontano ti sono vicino....

Ernesto


isaB
Membro
Messaggi: 165
Iscritto il: gio 4 apr 2013, 21:10

Messaggio da isaB » gio 20 giu 2013, 16:49

E' quello che sto cercando di fare, anche se emotivamente non sono coinvolta.

Sono vicina a mio marito ma dentro è come se mi sentissi spettatrice, e questo un pò mi spaventa.

In altri momenti un evento del genere mi avrebbe sconvolta, fatta andare in panico, tolto il sonno di notte...

E invece adesso tutto è relativo.

Che sia un bene o un male...? E' meglio o peggio..?

Mah..non so.
Grazie Ernesto, in ogni caso la gentilezza delle tue parole è davvero qualcosa di molto positivo che mi accompagna in questa giornata.


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 20 giu 2013, 20:16

Isab non pensare che tu sia diventata insensibile!!!!

Quando si incontra sta bestia ci si rende conto di ciò che può fare, ecco la rabbia,

E che purtroppo la cosa a cui si tiene di più è la salute, ecco perché la perdita del lavoro di tuo marito non ti dice molto!!!

Non mollare Isab passerà anche questo periodo...

Fatti una bella corsetta... Oppure una bella nuotata per tirare fuori tutta la rabbia!!

Isab non so se la tua insensibilità migliorerà o no...

Ma troppi pensieri e troppa rabbia non portano mai niente di bello!!

Ti sono vicina mia cara Isab e ti stritolo forte forte

Ambra


isaB
Membro
Messaggi: 165
Iscritto il: gio 4 apr 2013, 21:10

Messaggio da isaB » gio 20 giu 2013, 21:02

No Ambra, non mollo.

Temo solo che dopo questa fase di "distaccamento" possa esserci un crollo, non sarebbe la prima volta. Ad un certo punto è come se mi svegliassi e mi sentissi di nuovo travolta dall'ansia.

Spero non succeda.

Cerco anche di pensare che come dici tu, rispetto alla salute il lavoro non è altrettanto importante, in qualche modo si farà.

Tutto (di ciò che è pratico) si risolve..non è così?
Mia sorella non si riprende..e anche questo mi "paralizza".

Questo ciclo di chemio fatto ad inizio mese non passa, non se ne va. I sintomi restano.

Ed il prossimo è già stato rinviato.
Mi devo scaricare di tensione e caricare di energie.

Grazie Ambra, un abbraccio a te.


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 20 giu 2013, 22:10

Isab ma come mai non si riprende? Hai parlato con oncologo?

Riesci a vederla? O ti crea ancora problemi andare a trovarla?

Un bacio immenso e ricorda un passo alla volta se no rischi un esaurimento!

Tua Ambra


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » ven 21 giu 2013, 12:33

Buon giorno Amici, purtroppo in tanti scrivono di momenti difficili.. Penso a Baby, Isa, Paolo...

E' doloroso leggere quei messaggi, molti di noi sono già passati da esperienze simili e sanno cosa significhino.

Mi sento ugualmente, pero', di augurare a tutti una serena giornata, una giornata "pacifica" con gli altri e noi stessi..

Un abbraccio a tutti tutti, nessuno escluso..

Linetta


isaB
Membro
Messaggi: 165
Iscritto il: gio 4 apr 2013, 21:10

Messaggio da isaB » ven 21 giu 2013, 15:31

Ciao Linetta, ciao a tutti, mi associo al saluto e all'augurio giornaliero di tanta serenità.
Ambra cara..non si riprende e la prox settimana deve andare in ospedale per fare il punto sul suo attuale stato.

Ha parlato con l'oncologo, il quale le ha detto che sono tutti effetti del Taxolo, uno dei farmaci che le somministrano.
Si, ci vediamo..ho superato quella fase. Più che altro è stata lei a rompere il muro della lontananza e del silenzio. Ho avuto l'impressione che entrambe avessimo bisogno di "non vederci". E poi è stata lei a chiamarmi e a chiedermi di accompagnarla, di fare una passeggiata (quando possibile), o di andare a prenderla in ospedale per portarla a casa. E' stato bello. Siamo complici, o comunque io mi sento tale.
Un passo alla volta, perchè all'esaurimento mi sento a volte molto vicina.

Un abbraccio Ambra!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”