Piccolo sfogo .

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Ciro88
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 8 lug 2012, 5:24

Messaggio da Ciro88 » dom 8 lug 2012, 6:38

Salve a tutti , mi sono imbattuto un pò per caso su questo forum , e stasera ho una gran voglia di sfogarmi.

Ne approfitto.
Ho letto le storie di tanti di voi , e virtualmente vi abbraccio tutti ... sò come ci si sente a lottare contro il tempo e contro qualcosa che sa tanto di condanna .

Questa malattia affligge anche mio padre.
Tutto è iniziato 14 mesi fà , dopo un controllo dovuto ad un'improvvisa afonia e alla tosse persistente che lo affliggeva.

Inutile dirvi che radiografia e TAC davano un quadro nerissimo davanti a noi .... tumore polmonare al IV stadio , con metastasi al fegato e coinvolgimento della pleura.

I medici che lo ebbero in cura all'inizio gli fecero un taccaggio per eliminare il liquido dal polmone , ma allo stesso tempo non diedero grandi speranze poichè il fegato era al limite del funzionamento.

Io e mio fratello abbiamo girato tanti ospedali , cercando qualcuno che che ci dicesse qualcosa di diverso , ma ognuno ci dava speranze uguali allo zero. Qualcuno diceva che aveva al massimo 3 mesi , altri 6 o al massimo un anno se riusciva ad arrivare alla chemio e se rispondeva bene a quest'ultima.

Inutile dire che il mondo ti crolla di botto addosso ... tante cose che ti sembrano importanti d'improvviso risultano insignificanti , e il pensiero è fisso su questa malattia di mXXXa .
Sono stati mesi duri , e non voglio stare qui a dilungarmi sulle varie cure e sulla storia clinica , che poi è simile a tante altre.
Fortunatamente mio padre è ancora qui , e ringrazio tutti i giorni Dio per il "tempo in più" che gli concede , soprattutto perchè la sua qualità di vita è tutto sommato accettabile. Certamente ci sono alti e bassi e tante cose sono cambiate , ma comunque riesce ancora ad andare a lavorare (non fà un lavoro pesante) , anche se quasi sempre lo accompagno io , s'è appena comprato l'auto , e non sò come faccia , ma ha una capacità di pensare alle cose frivole che tante volte gli invidio. In pratica è sereno , almeno in apparenza , e non ha nessuna voglia di parlare della sua malattia....

Forse non immagina quanto era grave la situazione l'anno scorso. Sentiva che qualcosa non andava , ma comunque si cercava di non fargli pesare la cosa più del dovuto.

Se c'è una cosa che ho capito in questo periodo , è che il tumore si combatte sia con la testa che con il corpo , e fortunatamente mio padre non si è mai abbattuto.

Paradossalmente mi sembra quasi che stia crollando di più io ;)

In questo periodo ho cercato di evitargli quante più cose possibili . Ho concordato e ho ottenuto dai suoi medici la possibilità di andare io da solo in ospedale quando aveva le visite di controllo , e per circa 8 mesi lui non ha visto un'ospedale , tranne il laboratorio di analisi nei giorni delle TAC.

E' davvero importante a volte trovare dei medici comprensivi sotto questo aspetto...
Cmq , ora dopo vari controlli in cui la situazione andava migliorando o rimaneva stabile , ha dovuto riprendere la chemio (ha fatto questa settimana il 7° ciclo) , ed è tornata di colpo la paura per il futuro.

La malattia c'era sempre , e in fondo lo sapevi che non era finita con il lieto fine come nelle favole , ma si era trovata un po di tranquillità , e un pò di pace mentale , mentre adesso ritorna l'ansia e la paura .
E' bruttissimo sentirsi impotente verso certe cose , non si può fare altro che sperare e confidare in qualcuno molto in alto che ti protegga e che ascolti le tue preghiere (parere personale)...
Vabbè , buonanotte a tutti , e un grande "in bocca al lupo" per voi e per i vostri cari.

Sarebbe bello svegliarsi domattina e scoprire che tutto è stato solo un incubo , ma la realtà è diversa , e non si può fare altro che combattere , SEMPRE .
Ciao,

Ciro.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » lun 9 lug 2012, 3:21

Ciao Ciro,

sarebbe proprio bello svegliarsi e scoprire che era solo un brutto sogno... Mi e' piaciuto il tuo scritto, sei bravissimo a prenderti cura così di tuo papà, certo e' molto anche merito tuo se oggi le cose vanno in questo modo.

Cerca di avere anche cura di te, spesso ci dimentichiamo di noi, ci mettiamo in secondo piano. E te lo dice una che fa fatica a farlo...con l'esperienza ho visto che e' importante, credimi.

Hai fatto bene ad iscriverti qui, per me e' importante parlare con le persone bellissime che ho trovato. Non so da quanti avrei avuto un ascolto così attento e comprensivo.. Puo' accadere di non sentirsi capiti da chi abbiamo vicino, se non ha vissuto la stessa esperienza e' facile ricevere attenzioni parziali.. Vedrai che qui avrai sempre il tuo spazio d'ascolto.

Per ora un caro in bocca al lupo a te ed al tuo papà

Linetta


ariale
Membro
Messaggi: 82
Iscritto il: sab 30 giu 2012, 19:44

Messaggio da ariale » lun 9 lug 2012, 17:05

Ciao Ciro ,concordo con quello che dice Linetta. (ciao Linetta!) Tua padre deve essere una persona in gamba e fa bene a continuare a fare quello che faceva prima,la quotidianità e le cose frivole fanno parte del vivere normale,lui ha voglia di vivere,quale migliore medicina? Credo che lui voglia far finta di niente mentre sa benesssimo la sua situazione perciò penso sia importante, oltre naturalmente a tutte le cure possibili, avere intorno persone serene, (per quanto possibile)con le quali condividere anche momenti diversivi e perchè no, anche di allegria. Ti sto dicendo questo perchè anche io ho voglia di fare tante cose, ridere con degli amici,andare a mangiare una pizza e fare passeggiate al mare.Forse per scacciare i brutti pensieri o per altri motivi. Capisco il tuo papà e capisco anche te che ti stai prendendo cura di lui in un modo cosi bello. Non crollare,attingi dalla sua forza,lui ha ancora bisogno di te. Se vuoi facci sapere, noi ci siamo. Ciao


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » lun 9 lug 2012, 18:43

Ciao Ariale un bacione grande a te, seguo sempre i tuoi scritti carichi di giuste aspettative ma anche di ansie umanissime...

Facciamo tutti il tifo per te, quella malattia che ti e' stata diagnosticata, con quel nome tanto brutto, non può stare in una persona bella e cosi' solare...

Spero che la mia semplice equazione sii riveli fondata..

Per ora un abbraccio grandissimo anche alla tua famiglia

Linetta


ariale
Membro
Messaggi: 82
Iscritto il: sab 30 giu 2012, 19:44

Messaggio da ariale » lun 9 lug 2012, 19:53

Grazie Grazie Grazie! Per il tifo e per le belle parole. Nei momenti no le rileggerò e andrò avanti. Sempre. Un abbraccio anche a te ciao


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”