Quando non c'è più niente da fare

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da maya87 » sab 25 ago 2018, 23:12

Mio padre (k esofago con metastasi epatiche) ha affrontato 11 chemio, tra due settimane avrà l'ultima. Dopo di che, secondo l'oncologa, non è possibile fare altro perché più di 12 non se ne possono fare. Ho paura per quello che potrà succedere dopo. Mi ha detto chiaramente che purtroppo il peggioramento arriverà ma che non si può prevedere la velocita della malattia. Ma arriverà quando? Ed in che modo? Ho tanta paura.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3241
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da Franco953 » dom 26 ago 2018, 11:10

Se i medici si sono espressi come dici devi essere forte e prepararti per ciò che accadrà inevitabilmente.
Quando? Penso non sia facile stabilirlo.
Come se ne andrà? Probabilmente piano piano e dolcemente ,con la terapia del dolore
Ma il futuro non lo conosciamo e quindi non sappiamo se determinati avvenimenti si avverranno e quando.
Quindi ora stai vicino a papà e fallo sfidando il futuro e le previsioni dei medici.
Vivi giorno dopo giorno intensamente vicino a papà rivivendo, se ci riesci , con lui i momenti più belli.
Non pensare al domani . Fai sentire a papà che tu ci sei, sei lì e cercherai di aiutarlo come puoi.
Maya ora non è il momento di lasciarsi andare. Tuo padre lo capirebbe e starebbe ancora più male.
Rimboccati le maniche quindi è lotta al fianco di papà giorno dopo giorno.
Noi del forum siamo qui per aiutarti
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Massimo72
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 26 ago 2018, 14:20

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da Massimo72 » dom 26 ago 2018, 14:31

Sai Maya sto vivendo gli ultimi giorni di mio padre, è nella fase terminale di un tumore al fegato, ti dico che è veramente difficile, devi essere tanto forte, vedere una persona cara soffrire è una punizione tremenda, se hai fede prega, ed è brutto dirlo ma a volte quando non c'è piu niente da fare è meglio che se ne vadano prima, invece che spegnersi lentamente tra le sofferenze. Non conosco la situazione di tuo padre ma stagli tanto vicino e dona lui tutto l'amore che hai dentro il tuo cuore.

maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da maya87 » dom 26 ago 2018, 22:48

Vi ringrazio per il vostro incoraggiamento.
Mio padre non ha mai avuto dolori, ma è da dicembre che non può più m mangiare e si alimenta solo grazie alla digiunostomia. Ultimamente è riuscito ad assaggiare qualcosa di "vero" cibo e non alimentazione attraverso sacche, e di questo è molto contento. Continua a dire che se inizia a mangiare si riprenderà e questo mi spezza il cuore ancora di più, considerato che molto probabilmente non potrà essere cosi. Allo stesso tempo mi rende ancora più difficile accettare e capire le parole delloncologa. Perché piccolissimi miglioramenti ci sono veramente..e allora com'è possibile doversi rassegnare?!
Ho gia vissuto con mia mamma atroci sofferenze ed assistito ad urla di dolore che non dimenticherò mai e quindi mi auguro che con lui possa andare diversamente.

Alex.cr
Membro
Messaggi: 292
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da Alex.cr » dom 26 ago 2018, 23:01

Maya proprio perché non si possono fare previsioni dovete prendere quello che c'è e soprattutto il presente da vivere. Cerca di approfondire con l'oncologo, magari dopo l'ultima chemio ci sono altri protocolli o comunque terapie sperimentali. In ogni caso sembra stia reagendo alle chemio quindi non pensare ora al peggioramento. Un abbraccio e speriamo bene!!

maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da maya87 » lun 27 ago 2018, 14:27

Sí. Alle chemio sta reagendo discretamente. Ora vediamo la prossima tac come andrà.

3persempre
Membro
Messaggi: 116
Iscritto il: dom 22 lug 2018, 2:21

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da 3persempre » lun 27 ago 2018, 22:25

Come ti dicono, informati meglio per capire come mai si deve interrompere. Però ti dico che mio marito alla fine è mancato per via delle chemio che lo hanno consumato e debilitato troppo e ancora mi chiedo quale potesse essere la scelta migliore, visto che non siamo stati interpellati.
Fatevi forza, anche mio marito diceva sempre che se fosse riuscito a riposare si sarebbe ripreso, queste speranze a loro servono, è bene che le abbiano.

maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da maya87 » lun 27 ago 2018, 22:44

Mi hanno detto che per questo tipo di farmaco, il protocollo è questo. Il fatto è che il tumore è in fase piuttosto avanzata perciò non so quali altre possibilità ci possano essere ma seguirò il Vostro consiglio e mi informerò meglio.
Grazie

Valentina&Sofia
Membro
Messaggi: 285
Iscritto il: mer 6 giu 2018, 14:49

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da Valentina&Sofia » lun 27 ago 2018, 23:02

Cara, purtroppo quello che sarà nessuno lo può sapere. Quel che è importante in queste situazioni è stare vicino al proprio caro il più possibile e dargli tanta ma tanta speranza...ho perso la mia mamma il 16, aveva un adenocarcinoma polmonare IV stadio con metastasi cerebrali, al surrene estese poi anche alle osse. Mi sono illusa tante di quelle volte nel vedere dei minuscoli miglioramenti...mi sono attaccata a tutto, alla scienza, alla fede, alla non fede...ma nulla è servito! Mi sono sentita impotente...inutile, inadeguata. Il peggioramento è stato repentino e in soli 2 giorni si è spenta. Dolori lancinanti ovunque, sragionava ma associava i volti alle persone, ansia, adrenalina / frenesia...febbre continua e all’ultimo altissima, tanto caldo! Ho tanta tristezza nel cuore, quella metà di cuore che mi è rimasta, perché l’altra metà è andata via con lei. Un consiglio è non smettere mai di sperare e di lottare perché serve tanto ai nostri cari ma anche a noi. Ti faccio tanti in bocca al lupo, un abbraccio grande e se hai bisogno ci sono

maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Quando non c'è più niente da fare

Messaggio da maya87 » mer 29 ago 2018, 22:56

Grazie di cuore per le tue parole. Anche la metà del mio cuore se n'è andato con la mia mamma quindi capisco quanto mi stai descrivendo.
Io veramente tanta paura. Ieri ne ho parlato con il medico di famiglia e mi ha leggermente rassicurata, nei limiti del possibile.
Staremo a vedere, un passo alla volta

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”