recidiva tumore mammario

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Gra
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 16 feb 2012, 21:27

Messaggio da Gra » gio 16 feb 2012, 21:51

Ciao a tutti, sono nuova su questo forum, voglio condividere il dramma che attraversa la nostra famiglia. Mia mamma, nel 1996 ha scoperto di avere un cancro allo stomaco, operata d'urgenza, resezione quasi totale dello stomaco, esito istoclogico: adenocarcinoma gastrico scarsamente differenziato g3, unica cosa positiva linfonodi indenni da metastasi. Mi è caduto il mondo addosso, non avevo più voglia di vivere, io e mia mamma eravamo tutta la nostra famiglia, il papà l'avevo perso a 14 anni. Lei ha affrontato la malattia con un coraggio che non pensavo, ha fatto chenioterapia, devastante, è dimagrita 20 kg , poi piano piano si è ripresa ed è stata bene. Dopo due anni, durante un controllo di routine, un nuovo coplpo: nodulo al seno , RM conferm ala diagnosi di malignità. Praticamente un nuovo tumore, completamente indipendente dal primo. Questa volta carcinoma duttale infiltrante G2,ormono dipendente, quadranctomia con asportazione noduli ascellari, radioterapia e tamoxifene per 5 anni. Controlli regolari periodici, non vi sto a raccontare quanti falsi allarmi ogni volta, TAC urgenti, PET, risonanze ecc...per fortuna sempre tutto negativo. L 'anno scorso, dopo 15 anni dal primo intervento e 13 dal secondo, l'oncologa ci congeda all'ultima visita dicendo di non tornare perchè poteva considerarsi GUARITA, ma di continuare a fare i controlli regolarmente.

Gennaio 2012, 3 settimane fa, la mammografia e ecografia mammaria sentenziano "recidiva cancro al seno sulla stessa mammella operata", solo che questa volta non è un falso allarme.. Io mi sono sentita morire un'altra volta, non riesco a farmene una ragione, sono distrutta e non riesco neppure a esserle di sostegno. NON CE LA FACCIO A RICOMINCIARE TUTTO UN'ALTRA VOLTA!! Oggi, mentre vi scrivo, siamo in attesa della chiamata per l'intervento, non sappiamo neppure se ci siano altre metastasi in circolo, nulla, dobbiamo solo aspettare e ricominciare. Ma chi ci dà la forza?


Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » sab 18 feb 2012, 4:30

Ti sono vicina Gra, tieni duro e in bocca a lupo per la tua mamma....


valentina06
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: mar 7 feb 2012, 20:13

Messaggio da valentina06 » lun 20 feb 2012, 15:54

Ti sono vicina anch'io Gra e ti capisco alla perfezione. Chi ci dà la forza non lo so, ma so che da qualche parte salta fuori e di questo sono convinta. Se poi tu trovi la forza, è più facile anche trasmetterla alla tua mamma, che di certo ora ha bisogno di tutto il sostegno che puoi. Una ragione non c'è e la domanda "perchè a lei?" me la sono fatta anche io un sacco di volte, ma tanto una risposta non c'è, inutile cercarla.

Bisogna solamente cercare (e noi sappiamo quanto è difficile) di vivere le cose come vengono, il più serenamente possibile.

Un abbraccio fortissimo


Gra
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 16 feb 2012, 21:27

Messaggio da Gra » lun 20 feb 2012, 19:04

Grazie a voi per il conforto. Spero soltanto che venga chiamata al più presto per l'intervento, questa attesa è logorante e i tempi di attesa ormai sono biblici, anche per interventi urgenti come questi.


valentina06
Membro
Messaggi: 49
Iscritto il: mar 7 feb 2012, 20:13

Messaggio da valentina06 » lun 20 feb 2012, 20:03

Sono d'accordo con te, sono le attese quelle più snervanti. Quando poi alle cose si dà un nome (almeno, questo è quello che succede a me), io sto meglio, anche se sembra paradossale nel mio caso, visto che la "sentenza" per la mia mamma è stata drastica.

Se penso a quei momenti in cui ci hanno detto quello che ci hanno detto, non lo so, mi sembra solo un incubo ...


Gra
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 16 feb 2012, 21:27

Messaggio da Gra » mer 14 mar 2012, 18:56

L'operazione è stata fatta, l'istologico è arrivato, purtroppo. Un disastro, tumore G3 ,dimensioni 2 cm quando alla mammografia risultava 1,5 , invasione vascolare e perineurale..non so cosa siano esattamente ma non cose buone. Unica cosa positiva che i linfonodi già non li aveva più e i recettori ormonali sono altamente positivi. Il 27 inizia la chemio, 4 cicli, intanto lunedì c'è la scintigrafia che mi spaventa tantissimo, ho paura di metastasi ossee. Vorrei avere ottimismo e speranza ma proprio non mi esce. Stasera vado a parlare con la psicologa, non ce la faccio più a reggere questa tensione, spero mi possa aiutare. Brigida, come sta andando per voi? Io ti ammiro tantissimo, hai un coraggio e una dedizione che io non ho, come ci riesci?


Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » sab 17 mar 2012, 19:57

La "forza" se cosi si può chiamare, viene lottando ogni giorno al fianco di chi si ama, aspettando risposte con il fiato sospeso, gioendo dei piccoli risultati positivi quando ci sono, godendo di ogni attimo, pensando che potrebbe essere l'ultimo...fai bene a chiedere il supporto di un psicologo, è di aiuto. Soprattutto poter parlare e piangere liberamente con una persona che non ti conosce, non ti giudica, non deve esserti per forza amica. Quando parlo con voi nei momenti di grande tensione, mi sento compresa e so che con voi posso parlare di tutto questo liberamente e soprattutto posso piangere...tieni duro, ti abbraccio forte


robidiga
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 22 mar 2012, 19:35

Messaggio da robidiga » gio 22 mar 2012, 19:58

Care ragazze, sono nuovo di questo forum, mia moglie "Michela" ha il cancro al seno dal 2004 con recidiva dal 2009. Lei è fortissima, grintosa e molto ottimista, qualità che le hanno consentito di vivere dignitosamente e da persona sana. Visto che sono tre anni consecutivi che le vengono soministrati farmaci chemioterapici, stiamo pensando di associare la terapia ufficiale alla IPERTERMIA (terapia del caldo) ..., e stiamo valutando la possibilità di fare anche la terapia [di un medico] che ha messo a punto un farmaco omeopatico ... che ha le premesse di rafforzare il sistema immunitario.

Qualcuno di ha provato queste terapie e può diri qualcosa in merito?

Grazie Roberto


Gra
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: gio 16 feb 2012, 21:27

Messaggio da Gra » mar 4 set 2012, 13:13

Sono tornata sul forum dopo mesi per aggiornare la mia situazione.

Mia mamma, che ha avuto un nuovo cancro al seno dopo 14 anni dal primo, ha finito da qualche mese le terapie (chemio con schema ac ) e sta prendendo anastozolo. Alla prima visita di controllo dopo 6 mesi, gli esami sono tutti negativi, tuttavia si sono presentati due piccolissimi noduli sotto la cicatrice della mastectomia. L'oncologo sospetta una recidiva cutanea, ora bisogna analizzarli e poi decidere il da farsi. Non c'è nessuno che abbia avuto un'esperienza simile? Qualcuno sa dirmi qualcosa?


Ross76
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: ven 24 ago 2012, 14:49

Messaggio da Ross76 » mar 4 set 2012, 15:21

Tesoro sono felice che tua madre sta discretamente bene, è veramente una donna TOSTISSIMA, dopo tutto quello che ha passato. Purtroppo sulle domande che hai fatto non posso esserti d'aiuto.

un bacio


Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”