Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Gilla
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: mar 20 nov 2012, 18:30

Messaggio da Gilla » mar 20 nov 2012, 21:00

Bel motto Sissiun! Così si fa! E' giusto avere un momento in cui si crolla e bisogna farlo per rialzarsi più forti di prima!

PS: Io predico bene, ma razzolo proprio male!


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mar 20 nov 2012, 21:02

Ciao Sissiun, benvenuta anche te... nella nostra famiglia virtuale... dire ché mi spiace peR la tua mamma è poco... pure il femore rotto...

il bello delle mamme è ché loro anche davanti alle avversità hanno una forza ché mai ci saremmo aspettate... mia mamma ha sopportato sempre tutto da sola... senza quasi mai lamentarsi... ora inizia con il dolore alle gambe e all'anca io cerco in tutti i modi di farla stare meglio con massaggi e creme con ossido di zinco sperando di non fargli rompere la pelle... purtroppo lei sta solo sdraiata sul lato dx perché con il versamento pleurico non respira se si gira a sinistra seduta fa fatica a stare quindi... tanta buona volontà e cercare il più possibile. per farla stare al meglio ... un bacio grande Sissiun

quando vorrai farci conoscere la tua mamma e te noi saremo qui...

ti abbraccio

Amara


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mar 20 nov 2012, 21:06

Gilla quello lo faccio anche io... predico bene ma ha volte anzi il più delle volte razzolo male

cmq ci è concesso... sbagliando si impara... no?

Eheheh


Gilla
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: mar 20 nov 2012, 18:30

Messaggio da Gilla » mar 20 nov 2012, 21:09

Ambra mi ha fatto venire in mente una cosa che vorrei condividere con voi che è già successa a mia madre e ci ha fatto prendere un colpo al cuore. Anche mia madre utilizza una crema allo zinco e durante una ecografia, la reazione dello zinco ha evidenziato nelle lastre una formazione tumorale di notevole importanza. Era semplicemente la reazione dello zinco residuo sulla pelle. Prima che noi e i medici collegassimo le due cose, sono trascorse tre ore di inferno!


sissiun
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 22 mag 2012, 2:29

Messaggio da sissiun » mar 20 nov 2012, 21:12

Gilla, magari poter predicare bene e pure razzolare al meglio. Non è sempre così, perchè quando cerchi di tirare su la testa, spesso capita di prebnderti una bella mazzata in capo.

Ambra, ti chiami come una delle mie più care amiche, che donna che sei.

Anch'io quest'estate facevo i massaggi alla mamma, perchè mi sembrava la facessero stare meglio, poi mi è venuto il gomito del tennista a forza di sfregare e basta massaggi.

Siete fortunate a poter stare vicino ai vostri cari. Io vivo lontana, a Vienna, e spesso mi sembra di essere una figlia cattiva, perchè non posso essere lì con loro.

Vabbè finirò anche questa benedetta università, prima o poi! E prima o poi, girerà questa famosa ruota, no?


Baby
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:28

Messaggio da Baby » mar 20 nov 2012, 21:14

Benvenuta Sissiun,

quì come dice Ambra tutto è concesso e nessuno giudica anzi ci si capisce al 100%.

Mi dispiace molto per tua mamma ma io non perdo le speranze pur essendo molto realista sto imparando a non vivere in funzione di statistiche e così facendo, pur correndo il rischio a volte di raccontarmela, cerco di vivere le giornate come se mia mamma, gravemente ammalata, possa rimanere con noi ancora a lungo...non posso pensare alla fine perchè non lo reggerei ed anche perchè lei adesso c'è e pensarla come già morta sarebbe una mancanza di rispetto nei suoi confronti...si va avanti giorno per giorno e la soperanza aiuta a goderci un pò di momenti tranquilli ed a vivere un pochino meglio!


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mar 20 nov 2012, 21:21

Gilla per la mia mamma non ci saranno più visite o eco o radio o pet o qim

Siamo alla fine... nella parte più brutta... dove ormai la speranza è per il giorno successivo...

Sissiun la mamma lo sa quanto vorresti essere lì con lei... e neanche è giusto ché tu rinunci a diventare quello ché vorresti fare da grande... da mamma ti posso dire ché non vorrei mai allontanarmi dai miei figli ma capisco ché anche loro devono poter diventare quello ché vogliono veramente... avrai modo di stargli vicina e so ché tua mamma è orgogliosa di te...

dai la fortuna GIRA...

almeno si spera :-) ;-)

:-* grande


Baby
Membro
Messaggi: 334
Iscritto il: mar 8 mag 2012, 21:28

Messaggio da Baby » mar 20 nov 2012, 21:22

Ambra come sta la mamma?


zoe51
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: gio 8 nov 2012, 4:52

Messaggio da zoe51 » mar 20 nov 2012, 21:22

Cara Gilla, anch'io come sai sono passata attraverso l'incubo del tumore, prima personalmente e poi tre anni fa attraverso mia figlia ( cosa che è stata per me molto più devastante). Ti posso solo dire che mi sono imposta di vivere i periodi fra un controllo e un altro come se la malattia non ci fosse mai stata. All'inizio è stata dura ma poi man mano la vita normale ha ripreso il suo corso. Io sono un tipo abbastanza ottimista per natura e anche quando due anni dopo l'intervento mi sono stati diagnosticati per errore noduli metastatici in entrambi i polmoni ed ho subito un'altra toracotomia, non avevo perso la speranza. Anche quando è capitato a mia figlia sia lei che io abbiamo cercato di vivere la situazione momento per momento senza andare troppo in là con il pensiero. Grazie al cielo adesso sta bene e si può godere i suoi bellissimi bambini e suo marito, anche se ovviamente nell'imminenza dei controlli che fa ogni sei mesi è sempre un po' agitata. Purtroppo non sempre tutto si risolve bene e comunque in questa malattia ogni persona è un caso a sè. Parlarne con qualcuno che ci è già passato può essere utile, anche perchè se non ti può aiutare materialmente di sicuro ti può capire. Un abbraccio. Zoe


sissiun
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 22 mag 2012, 2:29

Messaggio da sissiun » mar 20 nov 2012, 21:24

Per anni ho finto che le cose andassero bene e che il tumore non fosse mai entrato nella nostra vita. Quando nel 2008, hanno scoperto le metastasi ossee, mi sono convinta che delle piccole "caccolette" non potessero portarmi via la mia mami. Invece, dall'anno scorso, quando mia mamma ha avuto la setticemia, causata da una reazione allergica ad un tipo di chemio, vivo come se da un momento all'altro lei dovesse non esserci più. E' la mia reazione, il mio modo di auto difendermi. Sono brava anch'io a raccontarmela, però ehehe ;)

Perchè, se da un lato vedo tutto nero, dall'altro, nel mio intimo, mi immagino che la mia mamisarà la prima a poter dire di aver cronicizzato per sempre la malattia. Me la immagino novantenne che gira col girello :D


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”