Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 6 gen 2013, 22:47

Linetta devo fare tac con mdc per sapere da cosa è dovuta l'infiammazione...

Mah... appena saprò dirò...

INTANTO LA SCHIENA BRUCIA DA MATTI... PERÒ RIESCO AD ALZARMI DAL LETTO... QUESTO IMPORTA
Algia in fianco dx dopo esecuzione eco addome Riscontro di ispessimento delle pareti del bacinetto renale e dell'uretele prossimale in quadro infiammatorio presenza di piccola falda liquida perirenale
QUESTO È QUELLO VENUTO FUORI DA ECO ADDOME... MAH!


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggioda Delusa71 » dom 6 gen 2013, 22:48

Sa della diagnosi iniziale ma non sa degli esiti della radicalizzazione dell'intervento: mia sorella ed io non vogliamo che sappia quanto la situazione sia tragica per evitare che si lasci andare e che non combatta!!

Tra mia madre e me c'è sempre stato un rapporto ribaltato: lei la figlia ed io la madre... La mia mamma è una persona emotivamente fragile ed io sono sempre stata in grado di proteggerla...

È tutto così confuso... Non so neppure se potrà sottoporsi a cicli di chemio x una severa BPCO... Non ho risposte... Solo nebbia...

Domani mattina dovrebbero consegnarci il referto istologico formale (le risultanze ci sono comunque state comunicate dai chirurghi subito dopo l'intervento) ed il nostro cruccio e come non farglielo vedere...

Dulcis in fundo il mio compagno (che appunto vive a casa nostra a 250 km di distanza da dove abita mia madre) mi ha detto proprio oggi "io non voglio buttare via la mia vita per la malattia di tua madre"... Sono in un mare in tempesta...

Dal giorno dell'operazione ad oggi non abbiamo mai lasciato sola la mamma ma... È una cosa che non può continuare: x deprimenti fisico-psicologico e perché ... Il tempo non si ferma.... Il lavoro prima di tutto!

Che devo fare?! Mio Dio che devo fare?! Come posso fare a continuare la mia vita senza abbandonare mia madre?!
Siamo in attesa del colloquio con il centro oncologico (che stante l'operazione e le feste ancora non ci ha contattato): vorremmo andare senza di lei al primo colloquio...
Ho paura.... Tanta paura...
Scusatemi ma... Non riesco a scrivere con un filo logico... Sono sconvolta....


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggioda linetta » dom 6 gen 2013, 22:58

Cara, invece e' logico quello che scrivi: sei tra due fuochi... Spero che il tuo compagno, che forse ha paura dello sconvolgimento che il cancro porta su tutto (non so, azzardo questa ipotesi), si ammorbidisca un po'.. E' ovvio che la situazione di tua mamma occupi tutti i tuoi pensieri, come potrebbe essere altrimenti??

Ragiona, Delusa, ma con che animo potresti pensare solo a te?

E' da escludere, credo..

Se ti posso dare un consiglio, e se la cosa e' fattibile, cerca l'alleanza di tua sorella.. Dovete essere una squadra..

Dai, rimani salda, coraggio

Linetta


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 6 gen 2013, 23:03

Delusa lo sono anche io... poi quando parli del tuo compagno scusami ma sembra il mio... eheheh fetente da una parte perché non capiscono quanto sia la mamma per noi... il mio mi ha detto ora che è morta puoi smettere di scrivere sul forum... eheheh rido perché è l'unica cosa che mi viene da fare

Per quanto riguarda la mamma perché non volete fargli sapere? Ti può sembrare strano come domanda ma come ti ho detto non conosco quello della ma e non so che aspettative si possano avere...

Vedrai che la mamma sarà più forte di quanto pensi...

Ti sono vicina e ti capisco così tanto...

con oncologo della mia mamma parlavamo con lei a grandi linee a me toccava le mazzate... :-(


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggioda Delusa71 » dom 6 gen 2013, 23:09

Mia sorella è caratterialmente diversa da me: non esprime il suo dolore, le sue preoccupazioni e le maschera con un atteggiamento astioso... Ma ci amiamo tanto... Non sapendo cosa ci aspetta non riusciamo a capire cosa fare... Come organizzarci...

Nella città dove vive mia madre io non ho più nessun contatto e quindi nel tempo che sto qui sono con lei h24 mentre mia sorella qui riesce a ritagliarsi qualche brandello di svago.

Mia sorella poi... Riesce a illudersi: io no. Di fatto mia madre ha un tumore alla colecisti al IV stadio se pure operabile: quasi nulle speranze di "guarigione"... Per i non operabili da 1 a 3 mesi... Poi fa impressione la rapidità di progressione: a luglio nulla (appunto TAC negative e cosi pure i marker) a dicembre 6 linfonodi e Ca 19.9 a 300...
Sono una codarda e una vigliacca: ho desiderato che non superasse l'intervento... Mi faccio schifo!


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggioda Delusa71 » dom 6 gen 2013, 23:11

Mia madre è troppo fragile per sapere... Non troverebbe la forza di combattere...


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 6 gen 2013, 23:25

Delusa ma tu sai perché ti ha detto oncologo o perché hai letto su internet...


Delusa71
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 6 gen 2013, 20:28

Messaggioda Delusa71 » dom 6 gen 2013, 23:38

Internet.

L'unico commento che ho avuto in merito è stato dai chirurghi dopo l'intervento: mi hanno detto "una volta una signora è vissuta due anni e non era operabile"...

Una volta...
Oltre al dolore x la perdita, ho paura del "durante": come potrò lasciarla sola? Come potrò alzarmi tutti i giorni e pensare che lei è qui da sola con i suoi pensieri? Come potrò...?


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 6 gen 2013, 23:54

Io solo ora ho guardato la bestia che si è portata via la mamma... mai avuto coraggio...

E non puoi portarla da te per le cure? Tua mamma dove viene curata?


paolo60
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: ven 5 ott 2012, 16:34

Messaggioda paolo60 » lun 7 gen 2013, 0:11

Ciao Delusa.. ..

la frase detta a te mi fa venire in mente quella che l'oncologo ha detto a me il primo giorno..

Mi disse. ...una volta ho conosciuto una signora che con un male come il suo a 14 Anni era viva.

Non credo lo facciano con cattiveria ma anzi per dare speranza ma certo é che a volte non ci prendono molto. Ma mi chiedo ....cosa dovrebbero dirci ?? Non credo possano mentire ma sono esseri umani che come noi sperano anche quando la speranza e minima.



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 7 ospiti