Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da paola51 » gio 18 set 2014, 11:41

Cara Simona, mi fa riflettere il fatto che vedi allegra la mamma quando la contatti su skype. Anch'io sono una mamma, purtroppo e' mia figlia che lotta con un tumore, ma se le parti si invertissero sono quasi certa che anche la mia ragazzina mi vedrebbe allegra. A qualunque costo. Perche' una madre, un padre degni di questo nome, pur adorando i propri figli sanno che devono lasciarli liberi di costruire la loro vita. SAra' ben felice di vederti quando torni e sicuramente le mancherai quando sei in America ma......
"I vostri figli non sono figli vostri.
Sono figli e figlie della sete che la vita ha di sé stessa.
Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi,
E benché vivano con voi non vi appartengono.

Potete donare loro amore ma non i vostri pensieri:
Essi hanno i loro pensieri.
Potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime:
Esse abitano la casa del domani, che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno.
Potete tentare di essere simili a loro, ma non farvi simili a voi:
La vita procede e non s'attarda sul passato.
Voi site gli archi da cui i figli, come frecce vive, sono scoccate in avanti....."
Un abbraccio forte forte

simona
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: gio 18 set 2014, 3:42
Località: Roma

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da simona » ven 19 set 2014, 3:33

paola51 ha scritto:Cara Simona, mi fa riflettere il fatto che vedi allegra la mamma quando la contatti su skype. Anch'io sono una mamma, purtroppo e' mia figlia che lotta con un tumore, ma se le parti si invertissero sono quasi certa che anche la mia ragazzina mi vedrebbe allegra. A qualunque costo. Perche' una madre, un padre degni di questo nome, pur adorando i propri figli sanno che devono lasciarli liberi di costruire la loro vita. SAra' ben felice di vederti quando torni e sicuramente le mancherai quando sei in America ma......
"I vostri figli non sono figli vostri.
Sono figli e figlie della sete che la vita ha di sé stessa.
Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi,
E benché vivano con voi non vi appartengono.

Potete donare loro amore ma non i vostri pensieri:
Essi hanno i loro pensieri.
Potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime:
Esse abitano la casa del domani, che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno.
Potete tentare di essere simili a loro, ma non farvi simili a voi:
La vita procede e non s'attarda sul passato.
Voi site gli archi da cui i figli, come frecce vive, sono scoccate in avanti....."
Un abbraccio forte forte
Ciao Paola , credo che le mamme, ma in generale i genitori, siano pronti a tutto pur di non fare soffrire i propri figli. Anche quando loro stanno soffrendo .
Mi dispiace molto leggere che tua figlia stia lottando contro il tumore.
Spero che tutto andrà per il verso giusto, sia per la tua famiglia che per la mia.
Ti abbraccio.

steffy
Membro
Messaggi: 51
Iscritto il: dom 21 set 2014, 9:53

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da steffy » dom 21 set 2014, 22:57

salve a tutte ho scritto anche nell'altra sezione ma volevo condividere anche qui il mio dolore...8 mesi fa la scoperta del tumore al cervello inoperabile che ha colpito mio padre...solo un anno e mezzo fa circa ho perso mia mamma per un tumore al pancreas...mi sento sconfortata e disperata mi sembra di rivivere le stesse emozioni dopo cosi poco tempo...sono figlia unica e ho l'impressione bruttissima di non avere piu' le mie radici...e' veramente tanto dura soprattutto la sera quando spengo le luci e penso a come la mia vita stia cambiando in cosi poco tempo...un saluto a tutte

Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Monik » gio 25 set 2014, 10:10

Paola51 tante volte penso ai genitori in difficoltà; più precisamente alla sofferenza genitoriale verso un figlio colpito da malattia. Quando portai mia madre dalla psicologa post mortem, anche Lei ci lesse un passaggio di Gibran Kahlil. Mi colpii enormemente il seguito del Tuo trascritto :

...L'arciere vede il bersaglio sul sentiero dell'infinito,
e vi tende con FORZA l' arco affinché le sue frecce vadano rapide E lontane.
Affidatevi alla mano dell'arciere;
poiché come ama il volo della freccia così
ama la fermezza dell'arco.
...da "Il Profeta"

Tutti noi mettiamo al mondo dei figli con la speranza che percorrano un tratto di vita assai lungo.
Che vadano rapidi e lontani verso una vita gioiosa.
Armiamoci di FORZA tutta la forza di cui siam capaci perché tanto la vita va come vuole, ed alcune frecce purtroppo, incontrano "degl' improvvisi e maledetti turbinii" e come Vittorio ed il nostro amico Paolo60 si librano ora pesantemente solo nei nostri ricordi.
Forza a tutti i famigliari che leggono. Nessuno escluso.

Monik

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da paola51 » gio 25 set 2014, 10:41

sei un angelo Monik. Comprendi anche cio'che e' tra le righe...

jeyjey
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: lun 27 ott 2014, 19:54

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da jeyjey » lun 27 ott 2014, 20:01

Oggi la biopsia .. il tumore al polmone non é operabile. I dottori han detto che é gravissimo. Mio papà ha solo 60 anni... son disperata. Non son pronta a tutto questo.
Non so che fare. Non son capace di affrontarlo.

chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41
Località: Firenze

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da chiarotta » mar 28 ott 2014, 9:32

Mi spiace,so come stai. Ma troverai una forza inaspettata dentro di te e affronterete la situazione. Intanto non disperare,cerca uno spiraglio e aggrapatici con tutte le forze credendo di potercela fare fino alla fine. Devi convincenti di questo anche se sai dentro di te che non è possibile. La speranza è l unica arma, con l amore. Apprezza ogni attimo. Coraggio.

Persempre
Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: lun 24 feb 2014, 6:24

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Persempre » mar 28 ott 2014, 11:02

Cara jeyjey....come mai non è operabile? Ha metastasi? Fatti forza, vedrai che in questi momenti cosi drammatici ti uscirà una forza incredibile che nemmeno pensavi di avere, io anche ho un padre di 59 anni e sto combattendo come te..scrivici e scrivimi se vuoi

Simona Bellotti
Membro
Messaggi: 43
Iscritto il: lun 29 set 2014, 13:52

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Simona Bellotti » mer 29 ott 2014, 14:18

ciao jeyjey,
non ci conosciamo ma mi permetto di scriverti perché ho da poco vissuto una situazione molto simile alla tua. Mio padre stava benissimo fino ad inizio aprile, poi hanno iniziato - all'improvviso dolori insopportabili all'addome - dopo una serie di controlli che non portavano a nulla di concreto ma solo mille ipotesi, il 18 aprile e' stato ricoverato per accertamenti. Il 25 maggio dopo appena 5 settimane e' morto. La diagnosi e' stata tumore al polmone con metastasi nell'addome. Il decorso della malattia e' stato talmente rapido che non ho avuto tempo di capire o accettare la situazione e ancora oggi - cinque mesi dalla sua morte continua a non capire ed accettare. Sto leggendo tanto e sentendo esperienze varie e penso che l'unico "consiglio" che posso darti e' quello di vivere ogni singolo momento e ogni giorno senza porti troppe domande (perché non troverai risposte) ma solo cercando di fare quello che ritieni giusto. Stagli vicino più che puoi e cerca di comprenderlo se con il passare dei giorni ti sembra di non riconoscerlo... e' la malattia che lo trasforma ... ma lui continua ad essere la persona di sempre ... Io purtroppo tra lavoro ed un bimbo piccolissimo sono riuscita a stare poco vicino a mio padre, tanto piu' che la malattia e' stata cosi rapida ed ora ho sensi di colpa perché tempo che mio padre si sia sentito abbandonato da sua figlia proprio quando avrebbe avuto bisogno di me. Avevo capito che era grave ma pensavo che ci sarebbero stati perlomeno dei mesi (i medici non si sono espressi in tempo) e quindi ho rimandato il momento di prendermi una vacanza dal lavoro per stargli più vicino ... oggi questo lo rimpiango ... Non conosco la tua situazione, ma se puoi ritagliati più tempo possibile per stargli vicino ...
Un abbraccio!!!!

simona
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: gio 18 set 2014, 3:42
Località: Roma

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da simona » mer 29 ott 2014, 19:45

Ciao a tutti , ciao Jeyjey, capisco perfettamente la tua situazione . A mia madre è stato diagnosticato due mesi un cancro al seno , con metastasi al cervello più tumore alle ossa delle vertebre, alle scapole e al bacino. Purtroppo non è operabile e la situazione è gravissima. Anche lei è giovane , ha 56 anni , e io sono sotto shock perché fino a due mesi fa non aveva niente.
Credimi , troverai la forza che è in te che se fino ad esso è stata nascosta. Io non faccio altro che pensare a questa malattia che me la sta portando via, ma davanti a lei non faccio vedere niente perché mia madre ha una forza incredible. Lei non si arrende.
Spero che troverai la forza di affrontare tutto questo.
Ti abbraccio
Simona

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti