Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Simonetta64
Membro
Messaggi: 193
Iscritto il: mer 5 nov 2014, 10:45
Località: Pistoia

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Simonetta64 » mer 5 nov 2014, 15:18

Ciao mi chiamo Simonetta, sono capitata per caso in questo forum, cercando non so nemmeno io cosa..........e mi sono ritrovata in tante storie in tante tristezze......io ho perso mio marito il 12 luglio scorso, aveva appena 53 anni, il mio compagno di vita da 30 anni, la persona con cui sono cresciuta, il mio punto di riferimento...due anni fa ha iniziato a stare male, a perdere peso, appetito, dopo vari accertamenti gli è stato diagnosticato un tumore al colon con già metastasi al fegato, è stato un trauma, la vita ci è crollata addosso!!! Lui sul subito non ha saputo tutto, d'accordo con il medico abbiamo preferito dirglielo piano piano, sapendo quello che pensava, sua madre era morta a 54 anni per la stessa maledetta malattia, sono stati due anni di dolore, di sofferenza, ha iniziato la chemioterapia e non l'ha mai lasciata, era un uomo forte la sopportava bene e all'inizio sembrava che reagisse bene, ma poi ha cominciato a peggiorare, la malattia andava avanti e lui stava male........mamma mia vedere il dolore nei suoi occhi la cosa più devastante al mondo e nonostante tutto ha lottato fino alla fine con tutta la sua forza, aveva tanta voglia di vivere..........
ora il vuoto, il silenzio e solo ricordi ma solo ricordi brutti, non riesco a ricordarlo quando stava bene, quando era felice, solo il male, il dolore........non so se questo capita anche a voi..........

Anto58
Membro
Messaggi: 50
Iscritto il: lun 7 lug 2014, 14:15

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Anto58 » mar 11 nov 2014, 11:56

Ciao cara Simonetta e sii la benvenuta in questo
prezioso Forum..
e..per rispondere alla tua domanda....
eccome se capita anche a me...
anzi mi capitò in almeno due occasioni..
e in quei momenti la vita non sembra più vita...
poi....con fatica, tanta fatica ci si rialza e si trova in noi una
forza che non pensavamo di possedere....
un arcobaleno appare davanti a noi e
ricominciamo a camminare!!!
Sento vicino a me le persone che ho perduto per questo
dannato male...e non sai quanto aiuto tragga dalla loro vivida
presenza accanto a me!!!
Un abbraccio!!

Simonetta64
Membro
Messaggi: 193
Iscritto il: mer 5 nov 2014, 10:45
Località: Pistoia

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Simonetta64 » mar 11 nov 2014, 17:03

Ciao Anto e grazie per la tua attenzione, si sono felice di aver trovato questo forum, mi sento bene qui, condividere i pensieri e i dolori fa stare un po' meglio e poi qui tutti ci capiamo perché tutti ci siamo passati o ci stiamo passando dalla stessa devastante situazione.....
grazie per il tuo sostegno spero di cuore che un giorno avrò la forza di fare lo stesso con chi sarà nella mia situazione
un abbraccio grande grande

maguardaunpo
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: sab 30 mar 2013, 0:38

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da maguardaunpo » sab 29 nov 2014, 20:20

Caro forum, cari tutti, è da molto che non passo di qua.
Adesso mi confronto con situazioni diverse...le turbolenze adolescenziali di mia figlia, il parkinson di mio padre.... ma vi ho sempre nel cuore.
Un po' di cuore resta sempre dove si sono condivise esperienze forti.
Arriva Natale....triste passarlo in ospedale....ancor più triste se a tavola c'è un posto vuoto che tale resterà.
Giorni fa mi è stata segnalata questa poesia che mi ha molto commosso e mi ha dato serenità.
Ho pensato di condividerla qui sperando che generi anche in voi almeno un minimo di serenità e sollievo.
Vi abbraccio
Maguardaunpò

La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte:
è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore,
ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.

(Henry Scott Holland)

anna1968
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: mar 30 dic 2014, 21:22

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da anna1968 » dom 4 gen 2015, 21:23

Simonetta, mio marito e' ancora qui con me, seppure molto cambiato, e' un esserci, ma non vivere, ma C' E' , eppure, anche a me succede di cercare di pensare ai momenti della mia vita vissuti con lui, e fatico a ricordare i bei momenti, mi vengono in mente solo il dolore, la disperazione che ci accompagna da quel maledetto 5 settembre 2013.....,

aly901
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: mar 13 gen 2015, 23:47
Località: reggio emilia

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da aly901 » mar 13 gen 2015, 23:56

Ciao a tutti,
Mi chiamo Alessia e mi sono appena iscritta. Vorrei aver la possibilità di parlare di mio padre. Per un anno abbiamo fatto visite su visite per il suo mal di schiena in vari ospedali e tutti diagnosticavano uno strappo muscolare, cosa che a 50 anni facendo l'operaio è possibile. Farmaci e massaggi non bastavano finché due mesi fa In un altro prontosoccorso ecco la diagnosi: neoplasia renale al 4 stadio con metastasi ossee...anca costole e vertebre colpite! Come si fa a sbagliarsi in questo modo? Ora stiamo facendo tutte le cure ma la diagnosi sono sempre 3 anni di vita. Io non so come potrò affrontarlo ma sono grande, il mio pensiero va ai miei fratellini tutti minorenni, il più piccolo a sei anni! Come si fa a crescere senza un padre che era il pilastro di tutto? Perché proprio a lui??? Perché???

Simonetta64
Membro
Messaggi: 193
Iscritto il: mer 5 nov 2014, 10:45
Località: Pistoia

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Simonetta64 » mar 20 gen 2015, 10:37

Ciao Alessia, innanzitutto mi dispiace molto per quello che stai passando, tu e la tua famiglia e sopratutto tuo padre e poi volevo dirti che questa domanda "perchè proprio a lui" è una domanda che ci siamo fatti tutti e che ti rifarai tante e poi tante volte e alla quale, purtroppo, non c'è risposta. Questo male maledetto non guarda in faccia a nessuno e colpisce senza dare tregua a nessuno. Vedrai che troverai la forza per affrontare tutto e ti renderai conto di avere una forza che nemmeno pensavi di avere. Stai vicino a tuo padre con tutto l'amore possibile ed anche alla tua mamma ed ai tuoi fratellini e vedrai ti verrà tutto naturale, piano piano, giorno dopo giorno. Quando vuoi qui troverai tante persone che hanno vissuto la tua stessa esperienza e pronte ad ascoltarti ed aiutarti per quanto possibile.
Ti sono vicina, coraggio.

marinella1972
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: dom 25 gen 2015, 9:47

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da marinella1972 » dom 25 gen 2015, 15:32

Ciao a tutti. 4 mesi fa con il mio compagno stavamo progettando di fare le cose serie.. Andare a convivere.. Nn siamo più due ragazzini. Accelerare la si pratica di divorzio. Sogni su sogni. Ma c era quel maledetto buco che dopo aver tolto un dente nn si chiudeva. Due mesi fa la sentenza. Carcinoma al cavo orale. Attaccato in maniera aggressiva in poco tempo. I medici senza tanti giri di parole ci hanno detto che ora è inoperabile. E le cure per provare a fermarlo dovranno essere aggressive. Chemio tre volte alla settimana ogni quindici giorni. E poi radioterapia x sette settimane. Purtroppo abitiamo distanti. Il mio mondo è crollato. Nn so come comportarmi.. Lo sprono lo scuoto... Lo ascolto se è giu ma poi gli dico di lottare x lui x noi... Mi arrabbio se molla.... Anche se avrei solo voglia di abbracciarlo e piangere.... Ho dovuto ricorrere ad antidepressivi... Ma nn cambia molto.ho sempre paura di dire cose sbagliate. Gli ripeto che lo amo... Ma lui me lo dice raramente.Lo so che mi ama.... Ma nn so come comportarmi.... Lui e la mia vita... Se cede lui cedo io...

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da paola51 » dom 25 gen 2015, 16:14

"Se cede lui cedo io.."
E se cedi tu cede lui. L'amore e' anche questo cara Marinella, un nodo . Il crollo dei sogni e' un pugno nello stomaco. Qui sul forum non c'e' chi non lo conosca. E' cosi per tutti. Capisco l'aiuto degli antidepressivi ma non disperare, piano piano si entra in un meccanismo mentale che mai avresti sospettato di avere . Ti arriva una forza sovrumana, parte da dentro , dal profondo di te, ti aiuta a lottare per il tuo amore. Perche' e' tuo e vuoi che stia con te. Questi primi giorni in cui avete saputo non li considerare, il trauma e' troppo forte, non si e' lucidi. _Questo non vuol dire che in futuro non ti nasconderai da qualche parte ogni tanto per sfogarti in pianti senza fine. Ma quando sei con lui sarai in grado di trasmettergli quella forza che e' fede e fiducia. Fatti aiutare dalle persone che ami e che ti amano, non restare sola con il tuo dolore. Leggo che abitate distanti; ogni volta che puoi accorcia queste distanze , ha sicuramente bisogno di te. Non formalizzarti troppo se lo vedi di umore diverso, non sono i sentimenti che cambiano ma le circostanze. Noi del forum intanto, per quel che serve, ci siamo.

maddalena
Membro
Messaggi: 639
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05
Località: CREMONA

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da maddalena » dom 25 gen 2015, 22:32

Marinella appena puoi restagli vicino uniti si è più forti per affrontare meglio ogni ostacolo che si presenta . Auguri per tutto e ricordati che noi ci siamo se hai bisogno. Ciao

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”