Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Nanabruna
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 25 mag 2016, 0:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Nanabruna » dom 29 mag 2016, 22:31

Stasera sono proprio giù di morale... Come si fa a lottare e avere sempre la speranza nel cuore quando tutto va storto?..

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 1765
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Franco953 » lun 30 mag 2016, 9:09

Ciao Nanabruna
vuoi dirmi cosa sono tutte le cose che vanno storte ?

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Nanabruna
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 25 mag 2016, 0:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Nanabruna » lun 30 mag 2016, 10:52

Franco, è ormai troppo debole, domani lo ricoverano in hospice, io spero sempre nel miracolo, ma sto male malissimo

moni1
Membro
Messaggi: 661
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da moni1 » lun 30 mag 2016, 11:14

perché certe persone non si rendono conto del lavoro che svolgono????!!!! : :......mannaggia

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 1765
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Franco953 » lun 30 mag 2016, 11:18

Ciao Cara
grazie della tua risposta
Lo so è un momento terribile. Ti sono vicino e se potessi vorrei essere al tuo fianco
Certo, un miracolo è sempre possibile fai bene a crederci fino in fondo
Ma un miracolo non è solo e per forza guarire è anche riuscire a soffrire di meno, a tenere a bada il dolore è anche arrivare alla fine dei giorni con un minino di tranquillità. E' anche riuscire ad accettare con coscienza e senza rimorsi, la fine di una vita.
Ti faccio i miei migliori auguri per papà e spero veramente che qualcosa di nuovo e di bello accada
Ora il tuo impegno è quello di restare vicino a lui facendogli sentire la tua vicinanza e il tuo amore
In questi momenti purtroppo non ci sono parole che possono compensare il dolore che si prova.

Accetta il mio forte abbraccio e se hai bisogno scrivi e cercherò di aiutarti come posso.

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Anna R.T.
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 27 mag 2016, 17:52

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Anna R.T. » lun 30 mag 2016, 17:56

Buonasera a tutti,
mi sono iscritta da qualche giorno perché condivido con voi l'angoscia dell'attesa, la disperazione di una diagnosi e la paura della perdita di un proprio caro.
A mia madre è stato diagnosticato UN COLANGIOCARCINOMA , cancro molto aggressivo e che non dà scampo. Domani le faranno un'esplorazione chirurgica per verificare se ci sono metastasi al peritoneo, in tal caso non c'è nulla da fare.
In questi giorni terribili, mi chiedi e vi chiedo cosa sia giusto dire e come si possa affrontare un colloquio con il malato di cancro. Io vorrei edulcorare le informazioni a mia madre fintantoché sta bene, mia sorella vorrebbe rivelarle che ha pochi mesi di vita perché pensa sia un suo diritto.
Grazie a chi vorrà confrontarsi su questo tema cosi doloroso.

Carolina
Membro
Messaggi: 97
Iscritto il: lun 9 mag 2016, 9:23

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Carolina » lun 30 mag 2016, 18:08

Ciao Anna, anche io mi chiedo da mesi questa cosa. Mio fratello è nella situazione di tua madre e io vorrei che lui non sapesse la verità ma la moglie non la pensa come me e credo che lui sappia già tutto. Naturalmente spera, la speranza è sempre importante... Quanti anni ha tua madre? Ti sono vicina... noi lottiamo con questo stato d'animo da 8 mesi. :-(

Anna R.T.
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 27 mag 2016, 17:52

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Anna R.T. » lun 30 mag 2016, 18:20

Carolina,
mia madre ha 74 anni ed un'enorme voglia di vivere. Ha combattuto molte battaglie ed ora che poteva godersi i nipotini, ha questo maledetto appuntamento con il destino.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 1765
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Franco953 » lun 30 mag 2016, 19:37

Ciao Anna e Carolina
mi spiace per le situazione che state vivendo.
Voglio esprimervi la mia solidarietà
La domanda che entrambe vi fate non è facile, Sono, naturalmente scelte del tutto personali.
C'è chi sostiene che sia meglio o più corretto dire tutta la verità ai nostri cari e c'è invece chi sostiene che la verità non farebbe altro che scoraggiare il malato facendolo entrare in uno stato negativo e depressivo che complicherebbe ulteriormente la situazione.
Io sono decisamente per una via di mezzo. Sono, in sostanza, nel caso di diagnosi severe, per le mezze verità.
Sono pienamente d'accordo sul fatto che essere completamente sinceri non farebbe altro che gettare la persona cara in uno stato di profonda prostrazione togliendogli quella voglia di reagire e di lottare necessarie, per fare fronte alla malattia
Sono dell'avviso che il cancro debba essere combattuto in qualsiasi situazione senza mai gettare la spugna,
Premesso, per chi crede, che i miracoli sono sempre possibili , le reazioni positive dei malati , in alcune occasioni, hanno effetti sulla malattia sorprendenti
Da questo punto di vista ho avuto l'esperienza diretta con mio padre
All'età di 88 anni è stato ricoverato in ospedale per degli accertamenti. Dopo una settimana di esami la diagnosi è stata : tumore al midollo spinale. I dottori avevano escluso ogni possibilità di sottoporlo a qualsiasi cura in considerazione dell'età e di complicazioni al cuore e ai reni.
Dissi a mio padre , una mezza verità; si trattava di un tumore ma con le cure che gli avrebbero fatto e con il suo impegno saremmo riusciti a battere la malattia.
Io e papà abbiamo lottato con le unghie e con i denti. Abbiamo vissuto insieme anche momenti belli e di intimità. Abbiamo ricordato insieme momenti magnifici, anche anche canticchiato qualche canzoncina dei suoi tempi.
Mi ha lasciato, dopo tre mesi, una notte perchè il cuore ha ceduto. Le speranze di vita degli oncologi erano massimo di 15 giorni.
Non ci siamo mai arresi di fronte alla malattia ma sono certo che se gli avessi confessato tutta la verità probabilmente, si sarebbe lasciato andare, e dopo una settimana sarebbe morto.
Anche un giorno in più di vita , in certe situazioni, credo sia molto importante


Un abbraccio e infiniti auguri ad entrambe

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Anna R.T.
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: ven 27 mag 2016, 17:52

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Anna R.T. » lun 30 mag 2016, 23:53

Caro Franco, ti ringrazio molto per le tue parole piene di amore e di speranza . Ho
letto molte tue risposte in questi giorni e mi hanno aiutato molto , in primis la bellissima frase di Madre Teresa di Calcutta. Carolina, coraggio , combattiamo l'una accanto all'altra le rispettive battaglie e regaliamo un sorriso ai nostri cari. Stringo in un abbraccio virtuale tutte le persone che soffrono qui per le proprie o le altrui sofferenze .

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti