Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Margot_Roma
Membro
Messaggi: 73
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda Margot_Roma » ven 30 set 2016, 23:12

Bene. Dai forza Vale! Noi qua siamo in attesa di vedere effetti della chemio. Mio papà sta benino ma è nervosissimo. Difficile stargli vicino....Ci vuole tanta pazienza

Maggi49
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 12 ott 2016, 23:45

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda Maggi49 » gio 13 ott 2016, 0:16

Cari amici, mi sono iscritta a questo forum con molta voglia di esprimere ciò che provo!
Sto seguendo da un pò di mesi un caro amico malato di tumore al colon con metastasi diffuse. Il mio amico ha avuto un travaglio di due anni con cura di Bella e poi due cicli di chemio con ipertermia, ma i risultati sono stati quasi nulli.
Non ha più voglia di combattere ed é restio a farsi aiutare, lo era anche prima!
Io rispetto tutte le sue scelte, ma soffro enormemente, non riesco a farmene una ragione che lo perderò. Come posso affrontare meglio tutto ed aiutarlo ancora?

vale2016
Membro
Messaggi: 84
Iscritto il: dom 29 mag 2016, 8:56

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda vale2016 » gio 13 ott 2016, 6:02

Cara Maggi, nessuno può capirti meglio di noi. Ë dura, molto dura. Ma se molliamo noi che gli stiamo accanto, come possiamo pensare di pretendere da loro di avere la forza necessaria per continuare a combattere?!?
Non è facile, non lo è per niente. Mia madre ha un adenocarcinoma polmonare al 4 stadio. Tra poco andiamo in ospedale per il 7 ciclo. Che dire. Uno strazio senza fine.
Forza.

Ti abbraccio.
Cari amici, mi sono iscritta a questo forum con molta voglia di esprimere ciò che provo!
Sto seguendo da un pò di mesi un caro amico malato di tumore al colon con metastasi diffuse. Il mio amico ha avuto un travaglio di due anni con cura di Bella e poi due cicli di chemio con ipertermia, ma i risultati sono stati quasi nulli.
Non ha più voglia di combattere ed é restio a farsi aiutare, lo era anche prima!
Io rispetto tutte le sue scelte, ma soffro enormemente, non riesco a farmene una ragione che lo perderò. Come posso affrontare meglio tutto ed aiutarlo ancora?

Maggi49
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 12 ott 2016, 23:45

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda Maggi49 » gio 13 ott 2016, 23:37

Cara Vale, grazie per la tua risposta!
Mi da'forza e coraggio per aiutare il mio amico, cerchero'di restare lucida, anche se mi sembra di impazzire dal dolore!
Ti ammiro per la forza e l'amore immenso che dai alla mamma!
un abbraccio e spero di avere da te news positive la prossima volta sul forum!

maya87
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda maya87 » ven 14 ott 2016, 17:05

Ciao a tutti. Che bello aver trovato questo spazio,che mi fa sentire meno sola e meno "strana" ad avere certi pensieri.
Io mia mamma l'ho persa da due anni,non ha fatto in tempo nemmeno a lottare perché la malattia se l'è portata via prima. Ho sofferto due mesi,e prima di iniziare qualsiasi terapia era già troppo tardi.
Io mi sento come allora,mi manca allo stesso modo,anzi di più e spesso penso di non farcela,che niente sarà mai più uguale a prima. Su mio padre non ci posso assolutamente contare,ha cambiato già due donne dopo una vita passata con mia mamma. Lui pensa di essere l'unico ad essere rimasto solo e che io tanto mi farò la mia vita. Ma non é così.

vale2016
Membro
Messaggi: 84
Iscritto il: dom 29 mag 2016, 8:56

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda vale2016 » ven 14 ott 2016, 17:37

Maya che dire. Ci vuole tanto coraggio e tanta forza. Non posso capire il tuo dolore ma posso cercare di immaginarlo. Deve essere davvero molto dura. Non ci sono parole di conforto.
Pensa solo che se è così che doveva andare, almeno non ha avuto un calvario di sofferenze e false speranze. A volte penso che sia dignitoso anche verso i malati mantenere nei limiti uno stile di vita accettabile e non continuare a soffrire e vedersi peggiorare di giorno in giorno di mese in mese.

Un abbraccio.
Ciao a tutti. Che bello aver trovato questo spazio,che mi fa sentire meno sola e meno "strana" ad avere certi pensieri.
Io mia mamma l'ho persa da due anni,non ha fatto in tempo nemmeno a lottare perché la malattia se l'è portata via prima. Ho sofferto due mesi,e prima di iniziare qualsiasi terapia era già troppo tardi.
Io mi sento come allora,mi manca allo stesso modo,anzi di più e spesso penso di non farcela,che niente sarà mai più uguale a prima. Su mio padre non ci posso assolutamente contare,ha cambiato già due donne dopo una vita passata con mia mamma. Lui pensa di essere l'unico ad essere rimasto solo e che io tanto mi farò la mia vita. Ma non é così.

maya87
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda maya87 » ven 14 ott 2016, 17:51

Sono stati pochi mesi ma intensi in quanto a dolore e sofferenze. Gli ultimi dieci giorni passati all'hospice. Quelle immagini e quelle urla di dolore non vogliono passare dalla mia mente.
Un abbraccio a tutti voi.vi sono vicina veramente e comprendo quello che scrivete

Solotu
Membro
Messaggi: 356
Iscritto il: sab 19 mar 2016, 21:44

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda Solotu » ven 14 ott 2016, 18:27

Ciao maya quelle immagini purtroppo non le dimenticherai mai. Purtroppo per chi resta oltre al dolore per la perdita alla difficoltà di andare avanti resta il trauma terribile per quello che abbiamo visto e vissuto. Io vorrei essere come tuo padre che ha già trovato o cerca un modo per consolarsi. Io invece ho perso mio marito da un anno e mezzo aveva solo 52 anni e non mi do pace sono arrabbiata come una tigre in gabbia e disperata da morire. Purtroppo chi è sensibile soffre di più. Ti abbraccio forte
La sofferenza imbarazza coloro che hanno la fortuna di non conoscerla e condiziona la vita di chi deve affrontarla

concyperla
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: mar 9 ago 2016, 8:24

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda concyperla » ven 14 ott 2016, 21:31

ciao Maya, posso capirti...ho perso mio papà da meno di 1 mese e mezzo....anche io come te ho scoperto il male di mio papà e dopo pochissimo,ti dico solo in 20 giorni, mio papà è andato via.... NON ABBIAMO AVUTO IL TEMPO NEANCHE PER CAPIRE COSA CI STAVA SUCCEDENDO...MIO PADRE FINO AL GIORNO DEL SUO RICOVERO HA LAVORATO...AVEVA SOLO UN MAL DI STOMACO E UN PO ' DI DEBOLEZZA.
io personalmente appena ho saputo di mio padre ho reagito molto stranamente...ho affrontato la soluzione da un lato piangendo di sera con il mio ragazzo, da un lato facendo la forte e la fredda con la mia povera mamma...lei non poteva vedere me piangere perché altrimenti lei si sarebbe buttata giù e l'avrebbe fatto vedere al mio papà....e cosi dopo meno di 9 giorni in un hospice il mio papà si è spento....non eravamo preparati alla sua assenza...che adesso come non mai la sento ogni giorno che passa.
il mio papà era l'anima portante della casa e delle nostre vite....anche io come te non riesco a stare senza lui e soprattutto a riprendere a sorridere....mi manca troppo...era la mia vita e adesso mi sento sola e distrutta....ma purtroppo si deve andare avanti...ma come si fa???io vorrei fermare il tempo....
ho visto la sofferenza negli occhi di mio padre e x questo ringrazio Dio nella sfortuna di non averlo fatto soffrire ancora...ma avrei voluto che Dio lo lasciasse qui con me....sono distrutta eaffranta....era troppo presto....

scusate x lo sfogo ma questo forum mi ha aiutata tanto ....scusate lo sfogo

maya87
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggioda maya87 » ven 14 ott 2016, 22:11

Io ho fatto la forte per qualche mese,poi quando ho visto che mio padre si era consolato a modo suo,sono crollata. In parte mi ha salvata lo studio. Mi sono buttata sui libri,pensavo solo a passare un esame importante. Ci sono riuscita e adesso faccio il lavoro per il quale tanto ho studiato. Ecco questa é l unica cosa positiva. Ma lei non ha nemmeno avuto il tempo di saperlo. Anche io come te concyperla vorrei tanto fermare il tempo e vorrei poter addormentarmi senza quelle immagini che ogni volta mi passano davanti.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti