Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
virginiafreed
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 9 dic 2016, 23:01

mamma non c'è più

Messaggio da virginiafreed » mar 12 set 2017, 21:54

Ciao a tutti, mi ritrovo a scrivere su questo forum in cerca di conforto.

5 giorni fa ho perso la mia mamma per colpa di un tumore al cervello, per colpa di metastasi cerebrali secondarie derivante da un microcitoma polmonare.
Si è ammalata 4 anni fa, ricordo ancora il giorno in cui me lo dissero, lei mi promise che sarebbe guarita, che avrebbe lottato per noi. È così è stato, dopo un anno e mezzo di lotte e sofferenze l'ha sconfitto. Poi la brutta notizia, tumore al cervello, altra brutta notizia, ma ancora una volta la mamma ha tenuto duro e l'ha sconfitto. È solo 10 mesi, l'ennesima notizia devastante, metastasi celebrali con edema, non operabile, senza scampo. Ho visto mia mamma patire le pene dellinferno, vivere in un letto, lavata è cambiata senza che potesse più camminare o mangiare le cose che più le piacevano o indossare i vestiti che tanto amava mettere. Per finire la sua vita all'hospice.. dopo sofferenze immense. Sono distrutta, perché era una persona buonissima, nonostante i suoi problemi si preoccupava sempre che gli altri stessero bene, e amava me e mio fratello come nessuno mai nella vita. Sto male perché ha sofferto tanto per niente, sto male perché meritava di più, di viversi una bella vita, di viaggiare. Ho paura che non se la sia goduta a pieno la sua vita, anche per colpa nostra. Mi sento in colpa per le volte in cui l'ho trattata male quando era già malata, o in cui le ho risposto male perché ero nervosa per delle cavolate. Ho paura che non riceverò mai più quell amore, perché come mi voleva bene lei nessuno mai. Sono preoccupata per mio fratello, per mio padre. Ogni cosa in casa mi ricorda lei e piango in continuazione. So che ha smesso di soffrire, è questa è l'unica misera consolazione che ho, e non mi aspetto di sentirmi dire che starò meglio, che non soffrirò, perché voglio soffrire era la mia mamma e voglio soffrire perché si merita di essere compianta. Vorrei solo sapere se c'è qualcuno che sta passando quello che passo io, perché in questo momento mi sento sola, e persa.

virginiafreed
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 9 dic 2016, 23:01

Caro Daniele

Messaggio da virginiafreed » mar 12 set 2017, 22:01

Ciao Daniele.. mi chiamo Virginia, ho 22 anni e 4 giorni fa ho perso la mia mamma. Dopo 4 anni di agonie, di errori medici, di lotte continue si è spenta. Il timore è partito dai polmoni per poi passare al cervello con metastasi cerebrali, inutile la radioterapia. Volevo solo dirti che capisco la tua sofferenza, capisco cosa vuol dire vedere una persona spegnersi così, perché le uniche immagini che ho ora in testa sono quelle di mamma nel letto che soffre come un cane, e mi chiedo per cosa? Per cosa tutte quelle lotte? A cosa sono servite? A cosa è servita quella sofferenza? A lei che era buona come il pane. Sto malissimo, ma lei ora è in un posto migliore, in cui è guarita e mangia tutto quello che vuole e cammina con le sue gambe e indossa tutto quello che vuole. Mi consola questo, anche se poco.

DanieleC
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: lun 1 mag 2017, 20:51

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da DanieleC » mar 12 set 2017, 23:09

Ciao Virginia, mi dispiace moltissimo per tua mamma... io oggi a distanza di 3 mesi e mezzo ancora non riesco ad accettare e a dare un senso a tutto quello che è successo e non credo lo si possa trovare quando si passa quello che abbiamo passato noi, che non siamo più dei bambini ma non siamo ancora abbastanza adulti che abbiamo ancora bisogno delle spensieratezza e della leggerezza della vita e soprattutto delle nostre mamme. Invece ne siamo stati travolti, e ci ritroviamo sopra un cumulo di macerie a fare i conti con quella che è diventata una mera sopravvivenza. Si cercano ricordi, si ripensa a tutto quello che è stato detto o è stato fatto, o che, non è stato fatto, si va a cercare ogni piccolo dettaglio della loro esistenza nelle foto, negli oggetti e nei conoscenti. Ci vuole una forza immensa. Ti abbraccio forte.

concyperla
Membro
Messaggi: 58
Iscritto il: mar 9 ago 2016, 8:24

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da concyperla » mer 13 set 2017, 9:00

ciao virginia,mi dispiace tanto per la tua mamma....ma sappi che se ha lottato tanto l'ha fatto solo ed esclusivamente per voi....purtroppo sapere di essere malati e di dover andare in contro a tanta sofferenza per loro non deve essere essere stato facile soprattutto nel sorridere ogni volta che avrebbero voluto disperarsi e piangere...ma non l'ha fatto per te ...e ha uscito le unghie e ha lottato.Non star male a pensare che l'hai trattata male...tu eri la sua ancora di salvezza per questo ti ringrazierà per sempre e da lassù ,se esiste il paradiso, continuerà ad amarti...perché le mamme non sanno fare altro...amare i propri figli all'infinito....devi essere forte e affrontare la vita sperando che ora abbiano smesso di soffrire e pensando che stia sempre accanto a te.Non ti dirò che starai meglio...é una bugia....imparerai a convivere con l'assenza, e la ricorderai in tutti i suoi gesti che diventeranno bellissimi e incancellabili ricordi....posso solo dirti di piangere forte e di sfogarti fino alla perdita delle forze....solo quello ti servirà....

Selly91
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: mer 13 set 2017, 15:44

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Selly91 » gio 14 set 2017, 11:25

La verità è che le nostre madri hanno avuto una forza e un attaccamento alla vita, quasi solo esclusivamente per amore nostro, che anche noi vorremmo avere, ma, almeno io parlo per me, risulta davvero impossibile. Io ci provo, a mettere in pratica i suoi insegnamenti, ad essere positiva, a guardare al futuro, perché so che lei vorrebbe così, ma come si fa dopo quello che è successo....a volte le parlo e le dico "mamma, mi stai chiedendo davvero troppo", io non sono perfetta come lei.
Pensando a tutta quella sofferenza, avendo tutte quelle immagini fisse negli occhi, spesso anche mentre sto facendo altro, è qualcosa di troppo grande, con cui non so come farò a convivere...
Anche se non vi conosco vi voglio bene...spero solo che la vita un giorno ci riservi qualcosa di migliore, anche se forse ormai nonni spero neanche più ...

barbara79
Membro
Messaggi: 141
Iscritto il: mar 25 lug 2017, 13:03

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da barbara79 » gio 14 set 2017, 18:01

Ciao a tutti,
mi ritrovo nelle vostre parole. Ho perso la mia mamma il 5 agosto, ancora realizzo poco , ma mi manca da morire. E anche io vorrei essere forte come lo è stata lei, paralizzata a letto ma con la capacità di dare coraggio agli altri anche in quelle condizioni. Forse in parte ci sto riuscendo, perchè dal di fuori non mi faccio vedere distrutta, ma dentro sono morta. Mia mamma era la persona più importante della mia vita ed ora non cìè più e non la potrò vedere o potrò parlarci mai più.
Sono vicina ad ognuno di voi, un grande abbraccio
Barbara

virginiafreed
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 9 dic 2016, 23:01

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da virginiafreed » gio 14 set 2017, 19:49

Solo io ora ho la paura costante che si ammali mio papà? O mio fratello? Come se non fosse finito tutto, come se ora che non c'è mamma si dovesse ammalare qualcun altro ? :(

moni1
Membro
Messaggi: 835
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da moni1 » ven 15 set 2017, 11:20

questa è la paura che abbiamo tutti.....io mi sono ammalata 10 mesi dopo la morte della mia mamma, ma per lei, per me e per la mia famiglia....lotto...lotto...lotto. il motto del forum è LOTTA DURA SENZA PAURA. un abbraccio

Perla111
Membro
Messaggi: 122
Iscritto il: sab 29 lug 2017, 15:42

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Perla111 » lun 18 set 2017, 11:26

Ciao virginiafreed. Ti capisco perfettamente. Mia mamma è gravemente malata e questa estate nell'arco di un mese e qualcosa mio padre è morto per un tumore al pancreas. È terribile!! Quando pensi che sia finita è solo l'inizio purtroppo. La paura è tantissima!!!!!!! Un abbraccio a tutti

barbara79
Membro
Messaggi: 141
Iscritto il: mar 25 lug 2017, 13:03

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da barbara79 » gio 21 set 2017, 9:31

Cara Virginiafreed, no, io non ho paura che qualcun'altro si ammali, forse perchè con mio padre ho un rapporto pessimo e sono figlia unica quindi non ho nessuno a cui pensare. Ho mia cugina che si è ammalata due anni fa, cugina che adoro e che è come una sorella per me, ma ora per fortuna ne è uscita. Non ho paura perchè la persona che mai avrei voluto mi lasciasse se ne è andata, la mia dolce mamma, e ora non ho più paura di niente.
Moni mi dispiace che ti sei ammalata, come stai ora? Sei bravissima, lottare senza paura. Io dovrei farmi controllare un nodulo che ho al seno ma non ho nessuna voglia. Penso che non mi possa capitare nulla, boh, forse sono stupida e incosciente.
Un abbraccio a tutti

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”