Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 15 set 2012, 0:01

Eh si ti capisco bene, ci si sente senza pace e non si trova un " posto" in cui stare..

Comunque il forum e' un buon antidoto contro la solitudine anche se, come mi ha insegnato Giuseppe, che spero tu conoscerai qui, bisogna aprirsi agli altri, anche pian piano, con cose semplici.. Lui dice, giustamente, che anche solo scambiare quattro parole mentre si fa la spesa con qualcuno, significa non chiudersi dentro un silenzio ostinato che avvelena l'anima.

Qui ho conosciuto persone che mi hanno saputo dire parole non solo confortanti ma anche adeguate e rispettose, senza alcun giudizio.

Io mi sono iscritta dopo che il mio amore che si chiamava Dani se n'è andato a 28 anni per un tumore allo stomaco. Ma questa e' solo la mia storia, molti scrivono perché come te sono accanto ad un genitore malato.

Cara Hope, lo so che e' difficilissimo, spero tu possa condividere queste fatiche con un fratello o una sorella.. O una buona amica.

Ti rinnovo l 'abbraccio

Linetta


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 15 set 2012, 0:48

GIUSEPPE,

tutto bene??? Non stai scrivendo da diversi giorni.. Sono un po' preoccupata...

Un abbraccio

Linetta


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » sab 15 set 2012, 3:03

Buonasera Linetta,

leggere che sei un pò preoccupata mi suscita un vivo senso di gratitudine nei tuoi confronti.

Sto bene Linetta, sono stato impegnato per lavoro, mi piace scrivere quando non sono "stressato", quando ho più disponibilità di tempo; amo trasmettere agli altri, a tutti voi, la mia serenità, il mio attaccamento alla vita, in questa mia vita postcancro.

Grazie ancora Linetta per il tuo pensiero affettuoso.

A dire il vero ieri sera ho scritto in privato a Mariasole dicendole anche che la settimana prossima sarei tornato "in questa rubrica".

"Hope" mi piace il tuo pseudonimo corrispondente a una parola importantissima in oncologia "la speranza", la speranza di farcela, la speranza che ci aiuta a trovare un senso anche nell'incertezza più assoluta.

Hope, ho vissuto e condiviso i difficilissimi momenti da te citati, durante il trattamento chemioterapico, con le persone in gravi condizioni e relativi familiari.....parlavo spesso con loro, a volte facevo mie le loro sofferenze e stavo male, altre volte però parlavo, parlavo a lungo con loro, alla fine mi sentivo meglio, avevo regalato loro momenti di calore umano!

Bene dice Linetta: aprirsi agli altri nei momenti belli e particolarmente nei momenti difficili vuol dire dare e ricevere soprattutto entusiasmo di vivere, nuove conoscenze nel primo caso, una parola buona,un sorriso, un affettuoso abbraccio di incoraggiamento, un aiuto fisico, nel secondo caso...In sintesi è una possibilità di vivere nella solidarietà e di praticare la gratitudine.

A te Linetta, ancora grazie, a te Hope un caro abbraccio di incoraggiamento, e a quanti mi leggeranno un caro saluto.

Giuseppe


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 15 set 2012, 3:16

Ciao Giuseppe, con molto sollievo ho letto il tuo scritto. Scusa ma sono un po' apprensiva. Ti abbraccio forte e grazie, sono contenta che Hope ti abbia conosciuto.

Linetta


hope1979
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: ven 14 set 2012, 22:12

Messaggio da hope1979 » sab 15 set 2012, 16:11

Buongiorno Linetta e Giuseppe e a tutti voi.

Questa mattina mi sono svegliata e ho detto a mio marito che prima di fare qualsiasi cosa dovevo scrivere a degli amici. Innanzitutto mi scuso perchè ieri vi ho rovesciato addosso i miei sentimenti neri senza un minimo di delicatezza e di sensibilità nei confronti del vostro dolore. Avevo un bisogno pazzesco di urlare e di aspettare che qualcuno mi venisse a prendere. Siete arrivati subito e vi ringrazio ancora. I miei amici, mio marito, loro sono meravigliosi, presenti, a volte ingombranti, ma purtroppo mi rendo conto che anche loro brancolano nel buio e non sanno come prendermi. Non lo sanno, non per colpa loro, ma perchè fortunatamente non sono passati da questo baratro. E spero di cuore non ci passino mai, perchè non si torna indietro.

Questa mattina il mio papà si è svegliato e stava meglio, dopo qualche giorno di letto, inappetenza e di stanchezza, adesso si è un pochino ripreso e lunedì torniamo per i controlli.

Basta poco per riacquistare forza e speranza. Hai ragione Giuseppe, la speranza è quello a cui ci attacchiamo, a volte anche contro la logica e la razionalità. Ma secondo me è un buon salvagente che non si può mollare. Grazie per aver analizzato in modo diverso dal mio il momento dell'attesa della chemio...hai ragione tu e cercherò di trasformare anche io quel tempo in qualcosa di più profondo non solo nel mio intimo, ma anche da esternare.

Linetta, a te invece dico grazie di cuore perchè mi hai preso per una mano e mi hai tenuto qui, ieri sera in un momento in cui avrei voluto spaccare tutto quello che avevo sotto mano.

Affronto questa giornata di sole con il sorriso...e vi abbraccio forte.


hope1979
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: ven 14 set 2012, 22:12

Messaggio da hope1979 » sab 15 set 2012, 16:57

Mi sono dimenticata...mi consigliate qualche libro da leggere...qualcosa che mi faccia capire, sperare, mi cambi la prospettiva...sì lo so sto esagerando.

Leggendo i post precedenti mi sono annotata qualche titolo...ma se avete voglia/tempo sono molto ingorda di letture!

Grazie, un abbraccio ancora e a prestissimo!


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 15 set 2012, 23:29

Ciao carissima Hope,

mi fa tanto piacere sentirti più serena, so che ci sono momenti di enorme stanchezza ma la speranza resta sul fondo, infatti non appena le cose vanno un pochino meglio ci sentiamo più combattivi. Non ti preoccupare di aver scritto impulsivamente, quando si approda qui, lo facciamo perchè è da tempo che abbiamo bisogno di trovare un ascolto e scriviamo precipitosamente quanto abbiamo troppo a lungo analizzato e contenuto nei nostri cuori. E' accaduto anche a me. All'inizio era come un monologo e questo non perchè non avessi ricevuto ascolto (anzi! Non finirò mai di ringraziare la tenerezza con la quale mi ha risposto Giulia, la prima persona che ho conosciuto qui), ma perchè avevo bisogno di scrivere e dare ordine al turbinio di pensieri che avevo da tempo.

Quindi non ti preoccupare, continua a scrivere se ti fa piacere.

Ora la giornata è quasi al termine, cara Hope, sono le 18.30 e spero che per te sia stata meno penosa dei giorni precedenti.

Spero così per tutti.

Un forte abbraccio a te ed al tuo papà.

Linetta


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » dom 16 set 2012, 3:23

Ciao cara Hope(speranza),

grazie per avere commentato il mio post e per averne condiviso la parte relativa alla comunicazione con le persone affette da cancro e relativi familiari.

A volte, il rapporto con le persone ammalate, in gravissime condizioni, ci stimola a dare loro il meglio di noi stessi, senza maschera alcuna; impariamo così a essere presenti anche quando si ha voglia di scappare...

Tutto qui!

Con tuo papà, con i tuoi cari, esalta i momenti migliori, ti sosterranno nei momenti difficili!

Ciao Hope, un caro abbraccio di incoraggiamento al tuo caro papà.

Giuseppe


hope1979
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: ven 14 set 2012, 22:12

Messaggio da hope1979 » dom 16 set 2012, 6:32

Ciao! Ho seguito i vostri consigli e stasera sono uscita con i miei amici. È andata bene,ero abbastanza serena. Nn leggera come prima,ma mi sono divertita e rilassata un po'. Oggi giornata positiva,ho imparato a vivere giorno per giorno...proprio che programmavo a distanza di anni.

Vado a letto ora,spero d nn fare i soliti brutti sogni.

Buonanotte cari amici. Un abbraccio


Cinzia71
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: dom 16 set 2012, 5:32

Messaggio da Cinzia71 » dom 16 set 2012, 19:28

Ciaa tutti voi " compagni" di avventura.....purtoppo mi trovo insieme a voi perche' il mio papi (omone grande e grosso, sempre attivo e felice della vita), da giugno convive con un maledetto adenocarcinoma polmonare con metastasi ossee e mediastino. Siamo in attesa deglinesiti della RM al cervello.

Ragazzi miei finoad oggi un calvario, ha fatto 3 ciclidi chemio ed ne e' usito distrutto, ogni gg un problema, prima la gamba che faceva ftica a muovere (scoperto che era una nuropatia ) e ha dovuto mettere un tutore e un corpetto rigido, poi ha cominciato a vedere doppio...da qui la RM x vedere se al cervello c e' qlc......che dire...dell uomo che era e" rimasto ben poco....con mia mamma e' " cattivo", con me un po' meno.....invece,x fortuna, con mio marito e' il solito e pure con il ns bimbo di due anni.

Del resto lo capisco.....essere rabbioso e' un modo cmq di reagire.

Io sono a pezzi...un po' perche' avendp il bimbo piccolo nn posso essere presente come vorrei e poi bhe vederlocosi' mi strazia il cuore.

Ieri mi ha detto una frase che mi ha mandato ancora piu' in crisi...lui sempre felice e ottimista mi ha detto " che vita di merda"!!!!lui capite??? E' il mostro che lo fa parlare, lui nn avrebbe mai detto una cosa delgenere!!

Sapete, a volte ( e nn capite qua to mi sento in colpa ) penso che sarebbe meglio che finisse tt in fretta....che nn e' vita quella che sta facendo....mentre altre volte mi esce un o spiraglio di speranza e mi vergogno x quello che penso........

Sxusate il discorso confusionario ma e' esattamente come mi sento in questo momento.
Vi abbraccio uno ad uno e vi auguro il meglio
Cinzia


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: dona, Lunetta3 e 8 ospiti