Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » sab 29 set 2012, 23:20

Ciao giornopergiorno...

come ho già detto io non sono credente per esperienza e per quanto riguarda mia mamma , il cammino

calvario che sta facendo... è troppo il tempo di sofferenza(PER QUESTO HO UNA RABBIA DENTRO E POI PENSO A QUELLO CHE PROVA LEI...)... ma mi piace l'idea che per loro ci sia un mondo migliore ad aspettarli...

PER HOPE solo chi sa ci capisce

a 18 anni non ne capivo di politica di figli di malattie e di bestie poi sono diventata mamma e ho iniziato a vivere per lui... anche non essendoci passata solo l'idea di perderne uno mi uccide dentro quindi... ora che combattiamo questa battaglia e vediamo quanto dolore lascia dentro di noi e dentro i nostri cari solo ora capisco e posso comprendere... è questo orribile cammino che ci accomuna ... che ci unisce tutti...


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » sab 29 set 2012, 23:21

Giornopergiorno

Ps veramente di dove?


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1148
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggioda GIORNOPERGIORNO » dom 30 set 2012, 0:27

x Angiame : Cinisello. Siamo proprio vicine di casa ! : ))))


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggioda linetta » dom 30 set 2012, 4:40

Buona notte a tutti voi miei cari amici. Questa sera penso al mio caro caro Dani come sempre.. I mesi stanno passando inesorabili..

Questa sera pero' penso anche a storie diverse che forse sembreranno fuori tema ma che sono purtroppo storie di grandi dolori e fragilità inespugnabili.

Questa sera nei miei pensiero c'è anche il mio cuginone Paolo che a febbraio ci ha lasciati in un silenzio pieno di domande senza risposta.

Una vita fragile e segnata dalla tossicodipendenza, una solitudine iniziata a 12 anni dopo la morte della sua amatissima mammina per un carcinoma ovarico.

Morti come la sua si portano dietro ben altre rabbie, diverse dalle nostre: rabbia perché " avrebbe potuto cambiare le cose" se " solo avesse voluto".. Rabbia perché sembrava che invece potesse finalmente farsi aiutare.. Rabbia perché alla fine nessuno aveva una soluzione, la volontà in una malattia che ti toglie la volontà e l'autostima era una meta ambiziosa.. Ha lasciato persone che, comunque, gli hanno voluto molto bene, per la sua simpatia e i suoi disarmanti sorrisi.

Mi e' venuto prepotentemente in mente questa sera, il mio cuginone, perché la sua e' la classica morte di serie B, dopo una vita in cui e' stato più che altro un " problema da gestire" e poi anche una persona cui volere bene.

Ma questa sera penso anche a lui, al tempo che e' già passato, alla sua Lauretta che ancora lo piange con amore e le sembra di vederlo a volte passare per la strada, le sembra di scorgerlo in lontananza..

Così come accade a noi... Spero che si possa dire che nel dolore siamo proprio tutti uguali, indifesi e a volte vinti..

Scusate se sono forse andata fuori tema ma mi faceva piacere condividere con voi la storia di Paolo, il mio cugino allegro e triste, in caduta libera nel suo star male.

Auguro anche alla sua paziente Laura di stare meglio un giorno

Linetta


hope1979
Membro
Messaggi: 12
Iscritto il: ven 14 set 2012, 22:12

Messaggioda hope1979 » dom 30 set 2012, 10:58

Non dormo e vi scrivo. Prima di tutto grazie a tutti voi che mi avete confortato e fatto riflettere come sempre con le vostre parole! Siete preziosi!

Prima di tornare a contare le pecorelle rivolgo un pensiero a Linetta...sono convinta che il dolore ci renda tutti uguali,a prescindere dalle motivazioni,e che ci metta davanti ad un baratro...dobbiamo aggrapparci con tutte le nostre forze ai bordi,alle persone che ci amano,ai sogni che ancora abbiamo..a volte è così difficile. Ti mando un abbraccio grande...lo mando a tutti. Grazie ancora condividere con voi tutto questo nn lo rende più facile,ma sicuramente più sopportabile!


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggioda linetta » dom 30 set 2012, 15:11

Hope un abbraccio grande a te e buona domenica


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 30 set 2012, 16:40

Ciao a tutti,

sta notte un orribile sogno ma neanche un sogno...

io tutte le sere per conciliare il sonno gioco a carte e sta notte vi giuro è stato come un flash, ero talmente stanca che ho chiuso gli occhi per 5 secondi ma sembrava un'eternità... mi trovo a casa di mia mamma, siamo sdraiate tutte e due sul letto, la tengo per le mie braccia ad un certo punto non la sento più... non so come scriverlo... il vuoto il dolore la mancanza... la solitudine più totale... mi sono svegliata piangendo con il cuore che andava a mille... ragazzi è stato terribile.

Pensavo di morire... a qualcuno è mai successo?

Linetta anche il dolore per tuo cugino è il dolore che ci accomuna... certo è stata ingiusta come fine... ma ognuno di noi reagisce a suo modo alla perdita in questo caso di sua mamma... un saluto affettuoso a tutti e anche a Laura penso sia la compagna di Paolo. Buona domenica


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 30 set 2012, 19:40

Non riesco a smettere di pensare al flash di sta notte... breve ma così vivo... non riesco ancora a spiegare quella sensazione di caduta nel vuoto... era come uno di quei sogni orribili... dal quale ti svegli con la tachi , però si portava via qualcosa... mia mamma ... ho paura di perderla...

Ambra


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggioda GIUSEPPE » dom 30 set 2012, 21:46

Ambra e Giorno per Giorno: due commoventi testimonianze riguardanti i genitori, rispettivamente mamma e papà. Io sono genitore.

Le vostre testimonianze mi aiutano a capire meglio, più compiutamente, il mio ruolo di padre. E di ciò vi ringrazio.

Ambra ti ringrazio per quello che scrivi su di me. Sono un lungo vivente al cancro, penso che ciò sia dovuto a tanti fattori tra cui la stadiazione, l'efficacia delle cure chirurgiche e chemioterapiche,il mio stato di salute generale,la presenza di mia moglie e mia figlia, la mia pace interiore che alimentava ed alimenta la voglia di vivere, e perchè no anche un pò di fortuna.

Ritornando ai vostri cari mamma e papà vi manifesto la mia più viva solidarietà: state vivendo uno dei periodi più difficili del vissuto tumorale, quando le trapie vacillano, quando il cancro avanza, tutto è complicato, a volte non sappiamo cosa fare, cosa fare per prima, vedere soffrire e non potere avere rimedi efficaci indubbiamente ci mette a dura prova!

A volte pensiamo di far poco, anche quando facciamo il massimo per la persona a noi cara.

Purtuttavia, anche quando la situazione è gravissima vi sono dei frammenti, dei momenti che possiamo vivere parlando ai nostri cari, spronandoli a parlare, abbracciandoli come mai fatto in passato!

Ambra e Giorno per giorno, vi porgo un caro saluto e l'augurio di tanta, tanta forza per affrontare questo difficilissmo periodo.

Giuseppe


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 30 set 2012, 22:21

Grazie di cuore Giuseppe,

Ambra

Ps: personalmente non so cosa voglia dire avere un padre

ma sono sicura che per i tuoi figli sarai il miglio
grazie ancora



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti