Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » sab 27 ott 2012, 20:20

http://fiocco59.altervista.org/

ragazzi guardate questo... rimedi naturali in aggiunta alla chemio... qualcuno ha provato o ha chiesto. Informazioni...

Ambra


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » sab 27 ott 2012, 21:14

Questo invece sono gli studi effettuati con la vitamina c

http://www.artoi.it/farmaci-naturali/vitamina-c/
qui invece le cliniche che lo fanno

http://stopalcancro.blogspot.it/2011/06 ... l.html?m=1

RICORDO CHE È DA FARE INSIEME ALLA CHEMIO RADIO E ALTRO NON VA IN SOSTITUZIONE


eli79
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: ven 20 lug 2012, 3:44

Messaggioda eli79 » sab 27 ott 2012, 22:48

Ciao a tutti voi. Qualche mese fa mi è capitato di entrare per caso in questo forum. Avrei voluto scrivere qualcosa della mia storia, delle mie paure e delle difficoltà che stava attreversando la mia famiglia ma poi non ho avuto il coraggio. Non è facile mettere nero su bianco quello che ti sta accadendo...e per questo vi ammiro. Mi presento, sono Elisabetta, ho 33 anni e sono felicemente sposata. Circa due anni fa è stato diagnosticato a mio padre un adenocarcinoma di tipo intestinale alla fossa nasale. Fortunatamente il male sembrava essere stato preso in tempo, infatti è stato operato con esiti positivi. E' stato sottoposto a radioterapia all'Humanitas di Rozzano e i successivi controlli andavano bene. Purtroppo questa è stata solo un'illusione. L'anno scorso in questo periodo ha iniziato ad avere disturbi alla vista. Speravamo che fosse qualche danno causato dalla radioterapia in realtà la malattia si era ripresentata interessando l'etmoide e il basicranio. Il tumore non era più operabile, l'unica strada da tentare di percorrere quella della chemioterapia... Ha iniziato prima di Natale a fare queste cure con tutti gli effetti collaterali che voi conoscete bene... lui ha sempre combattuto a testa alta diceva: "sinceramente non ho mai pensato di morire... ma se devo non mi posso tirare indietro"...lui ha sempre pensato che sarebbe guarito, non si è mai lamentato non ha mai fatto pesare agli altri la malattia. A febbraio la risonanza dava la malattia stabile,e forse qualche piccolo miglioramento alla vista c'è stato, ma lui ha iniziato a non aver più voglia di uscire... purtroppo a maggio dopo aver concluso 6 cicli di chemio ha iniziato ad avere problemi di linguaggio. Non riusciva più a formulare le parole. Voleva dirci tante cose ma non uscivano più... che cosa straziante... A questo punto ha iniziato a fare altra chemio più leggera... Il 21 di luglio lo abbiamo portato a fare un piccolo giro in montagna e ha avuto un malore, una crisi respiratoria, forse un'embolia polmonare. Abbiamo temuto il peggio. Ricoverato nel reparto di pneumologia del ns paese, il primario ci ha informati che purtroppo per lui non restavano che le cure palliative, ormai il tempo a disposizione stava finendo. Dopo due settimane di ricovero lo abbiamo riportato a casa.

Abbiamo passato tutto il mese di agosto io e la mamma,mio marito e i sanitari delle cure palliative a coccolarlo, ad imboccarlo e accudirlo al meglio, ma all'inizio di settembre la situazione è peggiorata al punto che a malincuore ho dovuto riportarlo in ospedale. Mi si è stretto il cuore quando l'ambulanza l'ha portato via. Mi è sembrato di tradirlo, di non essere riuscita a tenerlo a casa fino alla fine. E' stata una dura prova per tutti noi, dopo un mese in ospedale, assistito giorno e notte da me e la mamma il 03 di ottobre ci ha lasciati per sempre... ciao papà mi manchi tanto eri unico e speciale.

Scusate, mi sono dilungata un po' troppo... Vi abbraccio tutti e vi auguro un po' di serenità. Elisabetta


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » sab 27 ott 2012, 23:43

ciao Elisabetta...

leggere la tua storia... mi ha straziato il cuore...

le lacrime si stanno facendo strada perchè è e sarà la nostra storia, vederli andar via senza poter far niente per cercare di trattenerli qui con noi. per voi poi il tempo è stato breve... tante cose da fare ancora insieme e così poco tempo... CHE BESTIA è CHE CI UCCIDE DENTRO, CHE CI PORTA VIA LE NOSTRE SICUREZZE, LE NOSTRE VITE, I NOSTRI BENI PIù PREZIOSI... TI SONO VICINISSIMA PERCHè LO STRAZIO CHE PROVI TU IO LO PROVO OGNI VOLTA CHE GUARDO LA MIA MAMMA CHE SO CHE CI LASCERà, non ci danno neanche una data niente... fin quando và, và... è un ingiustizia...

un grandissimo abbraccio a te e a tutta la tua famiglia

non so se potrà essere una consolazione... io oggi come oggi quando penso a quando ci sarà più cerco di autoconvincermi che lei starà meglio... non soffrirà più... ma è dura perchè poi mi dico e a me? il dolore che provo io? chi pensa a me...

mi dispiace tanto tanto Elisabetta

non ho parole per spiegare quello che provo perchè non lo so anch'io... ma fa male anche a me non conoscendoti.

sarà sicuramente orgoglioso di voi

con affetto

Ambra


Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggioda Wasp » dom 28 ott 2012, 1:46

Ciao Eli79, la tua storia mi terrorizza perchè so che prima o poi capiterà anche a mia madre. Non so come reagirò. Ho paura dei giorni tranquilli perchè ho paura che siano gli ultimi e ho paura dei miglioramenti perchè ho paura che sia solo un'illusione momentanea. Io non sono credente, ( dopo questa ultima batosta e leggendo le vostre storie penso non esista nessun Dio) spero che tu lo sia, perchè almeno hai la speranza che tuo padre ora stia bene che ti guarda e ti protegge. Quando vedi una farfalla vicino a te pensi che sia lui a mandarla per farti capire che lui c'è ancora, non fisicamente ma con lo spirito con i ricordi con i suoi gesti e le sue parole.

Un abbraccio forte,

Beatrice


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggioda angiame » dom 28 ott 2012, 2:41

Ciao waps

come va? E la tua mamma?


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggioda linetta » dom 28 ott 2012, 3:06

Ciao Elisabetta,

ho letto il tuo scritto con commozione, e' pieno di Amore e di questo grande sentimento, dato e ricevuto a piene mani, puoi esserne fiera.

Mi spiace infinitamente che sia andata così, ora non so come consolarti ma credo che anche tu come molti di noi troverai un modo per guardare avanti...

E' terribile, lo so, ma lo dobbiamo a loro che abbiamo amato ed ameremo sempre.

Qui sul forum ci sono persone stupende che scrivono.

Uno di loro, Paolo, mi ha dato un gran conforto quando ha scritto che chi abbiamo amato resterà sempre con noi, nel nostro carattere...

Pensare che saremo sempre insieme e' un po' una consolazione. O almeno io un po' ci provo.

Ti abbraccio

Linetta


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1148
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggioda GIORNOPERGIORNO » dom 28 ott 2012, 3:46

Cara Elisabetta, ho letto il tuo post con commozione e un nodo alla gola.

Probabilmente chi tra noi non ha ancora perso la persona cara, cerca di capire come potrà sopravvivere ad essa ... e quando legge di storie come la tua ... capisce che non è possibile "studiare" un modo per proteggersi dal dolore devastante che ci tralvolgerà.....

Oggi ad esempio sono stata al cimitero con il mio compagno a trovare suo padre deceduto ad inizio settembre.

Il mio fidanzato non è una persona espansiva ... ma da quella tomba non veniva più via ...

Non era come quando vai a trovare i nonni al cimitero ... era li ... incollato ... credo che gli manchi talmente tanto da sentire un bisogno fisico di rimanere li vicino a lui ...

Io oggi al cimitero piangevo ... per lui e per quello che so dovrò affrontare ...

Un abbraccio cara Elisabetta .. e finchè ti sentirai ... ci farà tanto piacere averti con noi.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggioda linetta » dom 28 ott 2012, 4:11

Si e' vero c'è il bisogno fisico di stare li accanto a loro.. Anche per me e' così anche se e' tanto che non posso andare perché purtroppo e' lontano e devo avere un pomeriggio a disposizione per andare dal mio Dani


Monny
Membro
Messaggi: 161
Iscritto il: gio 12 lug 2012, 2:07

Messaggioda Monny » dom 28 ott 2012, 4:42

Ciao Elisabetta,mi dispiace veramente tanto e purtroppo anch'io non ho parole per farti stare meglio perché non ce ne sono in questi casi,posso solo mandarti un grandissimo abbraccio!!

Monny



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 20 ospiti