Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
alessandra
Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: mar 1 giu 2010, 18:23

Messaggioda alessandra » sab 14 ago 2010, 20:35

Cara lalla.... ti capisco benissimo. Io sono nella tua stessa situazione con mia mamma..

Anche lei soffre molto. Sono qua in questa giornata di pioggia che rispecchia pienamente il mio umore. Sono triste e arrabbiata... Non riesco a pensare che non c'è piu' nulla da fare...

CHIEDO UN CONSIGLIO

QUALCUNO MI PUO' AIUTARE A TROVARE UN ONCOLOGO CHE OLTRE A MEDICO SIA ANCHE UMANO ??

NON NE POSSO PIU' DI PARLARE CON MEDICI DI GHIACCIO HO BISOGNO DI UN PO' DI UMANITA' !!

IO SONO IN PIEMONTE.

LA MIA MAIL E' asia.ste@libero.it

GRAZIE E UN ABBRACCIO A CHI COME ME STA SOFFRENDO....


Heidy
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 13 ago 2010, 15:57

Messaggioda Heidy » sab 14 ago 2010, 22:22

Lalla hai descritto perfettamente quello che sento anche io in qst giorni...sto rimettendo ttt in discussione, a lavoro ho iniziato le pratiche per avere un avvicinamento temporaneo a mia mamma per iniziare qst esperienza che è + grande di me, di ttt noi che nn siam preparati, che nn ci aspettiamo mai un dolore così grande. Ti cambia la vita....mi chiedo,e rivolgo la domanda a chi già ha affrontato l'assistenza o la terribile esperienza sulla propria pelle quali sono gli effetti della chemioterapia o della radioterapia. Mi hanno parlato di vomito,diarrea e per "butta veramente giù" cosa si vuole intendere? Attendo risposte. Grazie anticipatamente.


figlia980
Membro
Messaggi: 11
Iscritto il: dom 18 lug 2010, 4:15

Messaggioda figlia980 » dom 15 ago 2010, 2:37

ieri....mia madre ci ha lasciato,mi ha lasciato...la malattia me l'ha portata via in così poco tempo,e io l'ho vissuta slo in questo ultimo mese...nn so descrivere il vuoto che mi stò portando dentro,anke se ho tante persone intorno a noi ora la mia paura è che verremo dimenticati piano piano....credo che questo sarà il mio ultimo msg perchè non saprei più cosa scrivere...un consiglio...cercate di stare il più tempo possibile coi vostri cari perchè io quando ne ho avuto occasione non l'ho fatto...e ora lo rimpiangerò per sempre....grazie a tutti


alessandra
Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: mar 1 giu 2010, 18:23

Messaggioda alessandra » dom 15 ago 2010, 15:42

Cara Figlia980, sto piangendo in questo momento.. sento il dolore che mi sta straziando.. ti giuro che ti sono vicina ( anche se non leggerai mai le mie parole)

Il tuo dolore, il vostro dolore è l mio... vedo mia mamma spegnersi e nonostante le sia vicina da 12 anni mi stanno venendo i sensi di colpa di non aver fatto abbastanza per lei.. Oggi è il 15 agosto e vorrei essere davanti a mille dottori per potermi sentir dire che c'è anche solo una possibilità di lasciarla con me ancora un po'...

Sono stufa di incontrare medici freddi e per i quali sei solo un numero.

Non so piu' dove cercare una persone che oltre medico sia anche umano e capisca almeno un po' la nostra disperazione..

Chiedo ancora aiuto a chi mi puo'segnalare un dottore che mi possa ascoltare... io sono in Piemonte... Vicina alla Lombardia.

Grazie e UN ABBRACCIO IMMENSO A TE FIGLIA980 DA UN ALTRA FIGLIA DISPERATA !!

Ale


paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggioda paola51 » dom 15 ago 2010, 23:13

Alessandra, figlia 980, non esistono parole che portino via dolori cosi' grandi. Ci sono solo parole di conforto, di vicinanza, di fraternita'. Ricordatevi che tutti quelli che scrivono su questo forum hanno provato sulla loro pelle quello che ora voi provate. E' un modo per sentirsi meno soli, la certezza di essere perfettamente compresi. Gli oncologi...io credo che con un lavoro come questo debbano difendersi dalle valanghe di dolore quotidiano . Ma penso sia appunto tutta apparenza. Anche a me e' capitato e all'inizio con questo medico sono stata anche aggressiva. Poi ho pensato a quanto dolore vedeva,sentiva , e non sempre era in grado di guarire la gente. Si e' rivelato un essere umano stupendo oltre che un gran bravo medico. Cara figlia, potresti essere mia figlia, ti auguro di ritrovare piano piano un po' di serenita' . Pensa che ora la tua cara mamma non soffre e non ha piu' paura. Dorme serena ora e vorrebbe che anche tu fossi serena, come tutte le mamme vogliono


Lalla
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 14 ago 2010, 3:36

Messaggioda Lalla » lun 16 ago 2010, 3:14

Rieccomi in rete... Mi sono collegata dopo una giornata difficile. Oggi è ferragosto, un giorno di festa...e per me è stato un giorno di sofferenza. E' strano che questo blog sia diventato così importante per me ma forse è perchè ci trovo persone che stanno condividendo il mio stesso percorso e sanno quanto la strada sia dura. Ho letto il tuo messaggio (figlia980) e il mio cuore si è sgretalato con il tuo. Mi si è gelato il sangue...... Ti son vicina con tutto il mio affetto anche se so che questo non potrà in nessun modo lenire il tuo dolore. Son solo parole...

Temo il giorno in cui me le sentirò dire da altri. Mio Dio. non riesco nemmeno a pensarci. Oggi siamo usciti a mangiare. Famiglia al completo (nonna, zii, cugini...) e mio fratello. Eravamo a tavola e ogni tanto lo sbirciavo e mi chiedevo come faremo ad andare avanti quando non ci sarà più, mi chiedevo quanto resterà ancora con noi e se soffrirà...e tante domande a cui non so e ho paura a dare risposte. E soprattutto mi chiedevo se sarò accanto a lui in quel momento. Vivendo lontano tutto è più difficile perchè ti odi. Ti odi perchè senti la sofferenza e non puoi alleviarla. Ti odi perchè soffri da sola. Ti odi perchè senti che anche il poco che c'è non lo potrai vivere.

Io devo essere onesta, quasi tutti i medici con cui abbiamo avuto a che fare son stati umani con noi, ma..non c'era umanità in quello che dovevano comunicarci. Anche con parole dolci la parola morte, cura del dolore, tempo...hanno un suono minaccioso.

Un suono che ti lacera il cuore e che ti porta a vivere ogni istante non con la grinta che sia l'ultimo ma con la paura di quando non ci sarà più...

Mio fratello crede di guarire e noi...lo guardiamo e...fingiamo. come bravissimi attori teniamo dentro tutto il dolore ma quando urla e sta male dargli coraggio dicendogli che la terapia farà presto effetto è sempre più difficile. Ma lo facciamo per lui. Vogliamo che possa prendere da questa merda di vita, quel poco che può ancora.

Scusate ancora per lo sfogo ma se non lo faccio qui, non so proprio dove farlo.

Quando provo con gli amici a voce mi fermano, dicendomi "Poverina, devi essere forte, ce la farete..." e io...impazzisco dalla rabbia.


alessandra
Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: mar 1 giu 2010, 18:23

Messaggioda alessandra » ven 27 ago 2010, 16:04

Ciao a tutti,

ieri mia mamma mi ha lasciato....

Una preghiera per lei

Grazie a tutti pe il sostegno

Un abbraccio

Ale


tessa
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: lun 10 mag 2010, 16:14

Messaggioda tessa » ven 27 ago 2010, 17:07

Ciao Alessandra

ho sempre seguito i tuoi post e quello di oggi mi riempie di tristezza.

Il dolore che si prova è indescrivibile e sembra che non passerà mai. Quando mio padre mi lasciò il primo pensiero fu ( e ti giuro mi vergognai ) "Per fortuna non è la mamma..."

E quando pure lei se ne andò per me fu il dolore più grande al mondo. Mi dondolavo sulla sedia come una bimba e trattenevo il respiro..

Sono passati 10 anni da quel primo gennaio 2000 e non passa giorno che il pensiero non vada da lei. Ma il dolore si è attenuato, penso che me ne sono fatta una ragione. Trovo sollievo nel raccontare a mio figlio (6 anni) di come era la sua Nonna Eve e di che mamma grandiosa è stata per me.

Non posso che abbracciarti forte forte.

Tessa


Nivi
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 9 set 2010, 15:11

Messaggioda Nivi » gio 9 set 2010, 15:19

Ciao a tutti, sono Nivi, 29 anni e il mio amatissimo papà è malato gravemente di tumore al colon, che ormai s'è diffuso.

In questi giorni ha subito l'ennesimo ricovero e sono angosciatissima. Stamani aspettiamo i risultati di una risonanza che deve farci sapere se il tumore è arrivato al cervello.

Spero davvero di no. Spero sia "solo" un'infiammazione come hanno auspicato.

E' davvero triste vedere una figura di riferimento, forte e fiera farsi piccola e debole... è forse la cosa che intristisce di più.

Fortunatamente ho vicino il mio fidanzato e dei carissimi amici (uno ha appena vissuto la perdita della madre per un tumore, quindi mi capisce benissimo), ma avevo bisogno di sfogarmi in un ambiente (seppur virtuale) in cui tutti possono capirmi alla perfezione.

Grazie per l'opportunità.


nonsiamosoli
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: lun 13 set 2010, 2:09

Messaggioda nonsiamosoli » lun 13 set 2010, 2:17

Buonasera, non avevo mai visto il forum in qs due ultimi due anni, avevo conosciuto il vs sito per puro caso ma da qs avevo tratto notizie utilissime conoscendo notizie, ma ora ritorno e vi trovo anche il forum. Spesso ho voluto gridare al mondo il mio dolore ma spesso non ho potuto farlo e ora trovo voi, notizie tristissimi e risposte di speranza e di conforto ma qui si può. In tutto qs periodo ho capito che solo chi vive il problema può capirlo veramente. vi chiedo ma mi pare che chiunque può leggere è vero? un saluto a tutti.magari al prox vi racconterò la ns lunga storia.



 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti