Mi sento impotente!

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 15 nov 2012, 1:57

Ciao Brigida,

sono come gli inseparabili... sempre insieme... l'abitudine di stare insieme il ridere alle solite frasi... capisco la tua mamma ma non lo comprendo... e tu chi sei figlia di nessuno... mia mamma mi dice che è solo un peso... e si sta lasciando morire è da domenica che non mangia

Beve frullati almeno quelli...

e non c'è momento in cui non gli ricordi che per me non è un peso ma noi siamo alla fine quasi.:) almeno se non è che domani arriva quella botta di culo.... sperare è umano...

Cmq diglielo che ci sei anche tu.:) va bene tutto ho perso papà e ora anche la mamma... se poi non te la senti mi dai il suo numero che la chiamo io... perché queste sono le frasi più dure e crude da dire...

Ambra


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » gio 15 nov 2012, 3:54

Cara Brigida

Le tue parole suscitano in me il ricordo dei miei genitori. Venuta a mancare mia mamma, mio papà si lasciò andare, avevano vissuto ben 68 anni l'una accanto all'altro in ogni momento della lora vita. Papà, persona di carattere, atteggiamento da condottiero in famiglia, sebbene non ammalato, improvvisamente divenne fragilissimo, ben presto raggiunse mia mamma.

Comprendo pienamente, quindi, le condizioni psicologiche di tua mamma, colpita dal ritorno della malattia e dalla grave perdita del compagno di una vita.

In ogni esperienza cerco di vedere il lato positivo: probabilmente tua mamma, dovendo curarsi, con il vostro aiuto, pian pianino riprenderà il percorso della speranza e quindi la voglia di farcela; è ciò che ti auguro, Brigida cara.

Un caro abbraccio.

Giuseppe


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » gio 15 nov 2012, 4:23

Cara Brigida,mi dispiace veramente tanto per il tuo papà....sto vivendo un po' la stessa cosa, come tanti di noi, e molto spesso penso a quando sarà..... a come potrà reagire mia madre .....
Ora .... non trovi il tempo delle lacrime e del dolore che devi aiutare tua madre nel medesimo percorso...
Cara Brigida, dovrai trovare una strada per far reagire la tua mamma ...
Qui troverai tutti noi, ad accompagnarti in questo lungo percorso, e a sostenerti.
Ti abbracciamo in questo momento di dolore e lutto. un caro abbraccio


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 15 nov 2012, 5:20

Brigida,

da moglie posso capire il dolore che prova... immenso... gli INSEPARABILI... una vita insieme l'abitudine di stare insieme... il ridere delle solite battute e arrabbiarsi ancora per i suoi soliti difetti... ma non accetto questo dalla tua mamma... ti sembrerà strano ma hai chiesto a tua mamma... IO DI CHI SONO FIGLIA?

Ho perso il papà e Ora anche te... no brigida... no! Lotta

Per lei... non permettergli questo...

so che non parla di questo... ma io non ho mai avuto papà è morto l'anno dopo dalla mia nascita e Ora devo dire a lei addio...

dammi il numero la chiamo e glielo dico io... TU SEI IL DISEGNO DEL LORO AMORE... QUELLO CHE AVEVANO L'HANNO MODELLATO SU DI TE...

notte Brigida

ti stringo fortissimo

un bacio


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » gio 15 nov 2012, 17:24

Ciao Brigida.

Sai cos'ho fatto in un momento di totale blak-out del mio cervello e tristezza immensa??

Sono andata al mare, sul bagnasciuga, in spiaggia.. e ho urlato.. Urlato e urlato ancora.

Urlato a tutte le diagnosi inumane che in quel momento ci stavano invadendo e distruggendo la vita. Poi come se niente fosse, son tornata a dare coraggio ai miei genitori.

Non ho ancora tolto la maschera, e non ho ancora potuto sciogliere il sasso in cui si è trasformato il mio cuore. La vita a volte, è difficile e spietata..

Tu hai le montagne, la pianura attorno a te, il verde della natura. Il verde della speranza...E' difficile, ma devi inventarti una FORZA interiore incredibile per continuare a vivere tutti i giorni.

Sfogati, urla, arrabbiati...altro non si può fare... FORZA, FORZA


Monik

Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » gio 15 nov 2012, 22:40

Ciao Brigida ho letto la tua storia, ed è straziante pensare di non poter piangere un genitore perchè anche l'altro sta male. E' come un nodo alla gola che continua a stringere e ti senti stanca sempre più stanca. Linetta ha ragione questa maledetta malattia non ti dà tregua. Una giornata passa tranquilla ma è solo la quiete prima della tempesta. Vivi sempre nella paura e nell'attesa. Penso che tua madre sia giù perchè deve combattere con il dolore della sua malattia e con il dolore della perdita di tuo padre. Mi auguro con tutto il cuore che possa reagire che abbia la forza di combattere sia per lei che per te. Un abbraccio forte..

Beatrice


Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » sab 17 nov 2012, 21:16

Grazie Linetta per le tue parole, dividere con voi i miei pensieri mi fa sentire meno sola. Ho bisogno di tutta la forza che possiedo dentro di me, per aiutare mia madre, sta sempre peggio, l'idea di perdere anche lei mi devasta...eppure anche se so la verità, dentro di me una sottile vocina mi suggerisce ancora di sperare...e io voglio farlo...


Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » sab 17 nov 2012, 21:23

Grazie ragazzi per le vostre bellissime parole, vorrei potervi abbracciare uno ad uno...sai Monik nel reparto dove mamma effettua la terapia, c'è un servizio di psiconcologia a disposizione dei pazienti in trattamento e dei loro familiari, in occasione della morte di mio padre, ero li con mamma una settimana dopo, ho chiesto di parlare con lo psicologo il quale sentendo la mia storia, mi ha consigliato di andare in un posto isolato e urlare fuori tutto il mio dolore...proprio come hai fatto tu in riva al mare...ho intenzione di farlo, appena trovo un momento solo per me.

Vi abbraccio


Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » sab 24 nov 2012, 20:55

...le cose vanno sempre peggio ed io non so cosa fare per affrontarle, non mangia più ed è cosi magra sottile, che la prenderei tra le braccia per nasconderla dal cancro, cosi non la possa più trovare, ma come si fa a morire cosi? non è umanamente accettabile,sento solo il dolore e il vuoto, il freddo vuoto che lascerà quando non sarà più qui con me...


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » sab 24 nov 2012, 23:43

Ciao Brigida, è normale non sapere cosa fare o dire. Ma sei li, e questa è la cosa più bella per entrambe. Magari ora non ti sembra così..ma guardandola con altri occhi, con gl'occhi del cuore capirai..Sono andata anch'io dalla psico..ho portato pure i miei genitori, ti dico che: da qualche mese non diamo più gli psicofarmaci a mia madre. Che non è più la stessa persona..le manca tanto suo figlio e non riesce a rassegnarsi; ed io non so più come aiutarla. Non so più come fare. E' difficile Brigida, MA ce la FARAI. FORZA, FORZA e quello che mi ripeto sempre da due anni a sta parte.


Monik

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 3 ospiti