Mi sento impotente!

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1155
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » dom 25 nov 2012, 0:24

Cara Brigida, come un famoso detto recita ... fai quello che puoi fare ...

Nel nostro caso significa stare vicino con il cuore, alimentare la vita anche quando se ne sta andando, soffiare amore sui nostri cari.

Alla medicina lasciamo quello che si potrà fare ... il nostro compito non può essere altro che farci forza e sorridere e coccolare i nostri amori ...


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » dom 25 nov 2012, 8:05

Ciao Brigida.... ti capisco sarà dura... spero che la tua mamma non si arrenda

la mia l'ha fatto... e ora mi rimane solo quella cugina cresciuta insieme alla mia mamma e con la quale ha dato il suo ultimo respiro che forse avrei dovuto prendere io...

non arrabbiarti con lei

era il suo amore... e magari nella sua testa sta pensando mia figlia è forte e capirà... e accetterà...

Stai con lei quanto più poi... io l'ho fatto e anche se speravo almeno che arrivasse al 4 dicembre per compiere almeno i suoi 62 anni... ma non mi è stato concesso... um bacio Crigida

tua ambra


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1155
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » dom 25 nov 2012, 19:48

Ambra, la tua mamma ha aspettato che tu non ci fossi per andarsene ... ma, se vogliamo, ti ha regalato il meglio di se ...., ovvero quando era ancora cosciente.
E'questo che devi pensare .... il regalo migliore lo hai avuto tu ....


Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » mer 30 gen 2013, 22:29

...e poi arriva il tanto temuto momento in cui si presentano i dolori, fin'ora eri stata "graziata" dal cielo forse, sei impreparata, non sai come affrontarlo pensavi che ti desse un pò di tregua, che fosse clemente e invece...un'altra diagnosi di primario nell'altra parotide, ma cosa operi? visto che il tumore al seno presto se la porterà via,ma quanto è maledetto tutto questo?non credo di farcela ragazzi a reggere tutto questo, spesso fingo che non sia vero e mi comporto all'apparenza serenamente, ma dentro mi sento un marasma di emozioni pronte ad espolodere da un momento all'altro...sono poco più di tre mesi che ho perso mio padre ed ora perderò anche lei, non so se c'è la faccio...vorrei morire anche io...


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mer 30 gen 2013, 23:04

BRIGIDA NON DEVI MOLLARE... la mamma ha ancora bisogno di te

io ora vivo solo di ricordi... papà non l'ho mai conosciuto quindi posso solo immaginare il mio dolore moltiplicato per due... ti vorrei solo abbracciare mia cara Brigida...

non esistono parole per tirarti su

ma non sei l'unica... ci sono anche io... non consola... ma ti capisco

ti stritolo fortissimo

Ambra


paolo60
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: ven 5 ott 2012, 16:34

Messaggio da paolo60 » gio 31 gen 2013, 0:18

Brigida,

Forse quello che ti scrivo ti sembrerà strano o forse penserai che sono fuori di testa ma voglio lo stesso fare con te una riflessione : non credo che ci sia nulla di più importante dei figli per un genitore ma un genitore non dura per sempre e se la natura fa il suo corso in maniera normale i genitori vanno prima dei figli. Quindi se un genitore perdendo il suo compagno decide che non vuole più combattere credo che sia un suo diritto. Io credo che si debba accettare anche le scelte che non capiamo. Se un genitore fa la scelta drastica di non combattere non significa che non ami il figlio ma può significare che si è stanchi di combattere. Non sto dicendo che devi accettare tutto ma cerca di capire anche quello che vuole veramente tua mamma. Detto questo mi auguro che non perda mai la voglia di combattere. In due si crescono i figli e in due si vive una vita insieme.... Non è facile accettare che una tua mezza vita se ne sia andata.


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » ven 1 feb 2013, 16:03

Brigida cara, Paolo60 ha scritto papale papale il mio pensiero.

Ti scrivo una cosa molto forte, che non riesco a smettere di pensare ultimamente:
La persona che vogliamo al nostro fianco per la vita..la scegliamo nell'infinito

i figli che da quest'unione "arrivano" ..li accettiamo così come sono..

Compito nostro plasmarli per renderli "speciali"(Monik)
Mi sembra di leggere che sei una figlia amorevole ed attenta.

Forza ragazza. Non mollare.
Un saluto a tutti


Monik

Brigida
Membro
Messaggi: 86
Iscritto il: mar 6 set 2011, 16:48

Messaggio da Brigida » sab 23 feb 2013, 20:59

E poi arriva quel giorno in cui non si alza più dal letto, quel giorno in cui per spostarla devi aiutarla con una sedia a rotelle, quel giorno in cui la sua camera da letto sembra quella di un ospedale, ossigeno, un'attaccapanni che funge da albero per le flebo, medicine ovunque. La scorsa settimana il ricovero in ospedale in seguito ad una forte crisi respiratoria, la malattia che avanza gli ha compromesso un polmone, gli hanno asiprato quasi 2 litri di liquido, sulla barella il suo sguardo nei miei occhi come ha dirmi "ho capito, sto morendo" il mio senso di colpa per non aver detto tutta la verità, ma come potevo? la amo dovevo e devo proteggerla.

Mille pensieri mi affollano la mente, non riesco a pregare, il Dio che ho sempre pregato non mi ascolta, mi sta portando via la mia mamma e non sta salvando nessuno da questa maledetta malattia...

Non riesco che a pensare al buio che ci sarà dopo, senza di lei, a tutto quello che non sono riuscita a fare per aiutarla a vincere contro questo mostro assurdo che è il cancro...


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » sab 23 feb 2013, 21:07

Brigida cara... sembra la mia camera quando c'era la mia mamma...

Non sai quanto mi dispiace per tutto ciò che stai affrontando... tutto da sola contro un inferno...

Sta bestia arriva dappertutto e sconvolge tutto senza tener conto di noi... noi inermi davanti a tutto ciò...

Ti sono vicina mia Brigida

e ti stritolo forte forte...

Ambra


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”