sergio è grave

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
cimetempestose
Membro
Messaggi: 222
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:00

Messaggio da cimetempestose » sab 24 ago 2013, 23:23

Sto andando da una psicologa mi ha dato un compito a casa una lettera l ultimo saluto a Sergio. ...non riesco a farla a scrivere che è morto morto parola complessa e difficile da accettare io so che è morto ma in fondo in fondo sono qi a casa e lo aspetto ci parlo come se lui fosse qui....


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » sab 24 ago 2013, 23:31

Cime, mettiti da sola in un angolo caro a te e al tuo Sergio. inspira profondamente e passa in rassegna tutti i motivi per cui quella parola va scritta. Farà male ma sarà il primo passo verso l'accettazione, senza la quale c'è il buio.. Non sei sola, noi siamo qui.


nuvoletta
Membro
Messaggi: 109
Iscritto il: dom 24 mar 2013, 15:48

Messaggio da nuvoletta » sab 24 ago 2013, 23:37

... capisco bene... io ogni tanto mi dimentico che papà è morto e penso che è solo via per un lungo viaggio ... poi il ricordo dell' ultimo periodo riaffiora e con lui la tristezza di quei giorni infiniti e tristi. ... e quindi mi consola che non soffre più. .. lo cerco in ogni cosa , lo prego e chiedo di sognarlo sereno per attaccarmi a questa consolazione. ... .... ogmi giorno è più dura...


cimetempestose
Membro
Messaggi: 222
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:00

Messaggio da cimetempestose » dom 25 ago 2013, 0:33

Io penso perche devo dire cosi non soffre piu se il cancro non gli veniva stava tanto bene. ..non doveva capitare. ..a volte mi arrabbio anche con dio. ...la lettera ne ho scritte due una a me e l ho fatta una a sergio l ho fatta una a sergio dopo morto non l ho fatta non mi va di farla lo diro lunedi alla psicologa...l ultimo saluto perche l ultimo?io anche ora ci parlo non mi va di dargli l ultimo saluto....mi spiace di non condividere una foto con voi....era bellissimo un uomo davvero speciale ma pensate che ho memorizzato sul telegono piu di 200 sms quando era fuori per lavoro quando non tornava a pranzo....ho messo via il telefono per paura di cancellarli selvy e alex da grandi capiranno che grande amore era il nostro....la caccia al tesoro per darmk un anello alla nascita di selvy un diamante nascosto in un panino al prociutto tanto desiderato parlo del panino...adorava farmi sorprese


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » dom 25 ago 2013, 0:49

Cime certo che se non si ammalava era meglio ma siccome si è ammalato, per lui è stato meglio che ora non soffra più.

Il saluto che intende la psicologa è giusto perchè se è vero che tu lo sentirai ancora vicino a voi, è anche vero che non sarà mai più nella forma in cui tu te l'aspetti. Quindi quello che devi fare è dare l'ultimo saluto al Sergio al quale eri abituata, non al suo ricordo, alla sua essenza e alla sua anima. Quella è tua, ti appartiene. Ma se non riesci a staccarti dal corpo di Sergio, non uscirai mai da questa fase di sofferenza estrema. Cime, sarò molto diretta, forse dura. Se lo ami devi lasciarlo andare, devi salutarlo e accettare di sentirlo sotto un'altra forma. Non mi piace essere rigida in questi caso ma tu hai necessità di staccarti dall'illusione che possa tornare da te così com'era. Mettitelo in testa. Non accadrà più. Dai che ce la puoi fare Cime, forzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.


cimetempestose
Membro
Messaggi: 222
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:00

Messaggio da cimetempestose » dom 25 ago 2013, 1:17

Ti ringrazio ma io lo so che non c e ma non so proprio cosa scrivere....non mi viene nulla ci provo non mi viene e non ne ho voglia non so perche ma non mi va....


cimetempestose
Membro
Messaggi: 222
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:00

Messaggio da cimetempestose » dom 25 ago 2013, 1:20

Ti ringrazio ma io lo so che non c e ma non so proprio cosa scrivere....non mi viene nulla ci provo non mi viene e non ne ho voglia non so perche ma non mi va....poi non lo so non si puo sapere mai dire mai


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » dom 25 ago 2013, 1:27

Cime ma cosa dici??? Sergio non è più su questa terra, adesso è libero dal suo corpo. Mi dispiace ridirtelo ma lo farò finchè non te ne renderai conto... Potrai avvertirlo ma, avvertirai la sua anima forse, ma non il suo corpo. Cime, devi assolutamente accettare questa realtà. Devi farlo per i tuoi figli. Non lasciarli da soli. hanno già perso il loro papà. Anche per loro è dura ma si fanno forza per te. E tu devi affrontare questa cosa con e per loro. Quella parola che tu non vuoi scrivere, purtroppo è la realtà e prima ti deciderai a capire che non tornerà indietro e che la vita va solo avanti è meglio sarà per tutti... Devi essere tu il loro sostegno, tu la sua guida. Cosa credi che penserebbe Sergio se ti vedesse adesso? NBon sarebbe contento di sapere che ti chiudi così in te stessa. Lui vorrebbe vedervi andare avanti come famiglia...conb lui o senza di lui. Hai dei doveri morali verso i tuoi figli e verso lui. Ma devi accettare che non tornerà mai indietro...perchè è la verità. Pensaci Cime, non lasciare che i tuoi ragazzi debbano andare avanti da soli. Non è giusto e tu non hai scelta... Scrivila quella parola. Dilla...


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » dom 25 ago 2013, 1:53

Scusate...mi permetto di intervenire...

MaraLi ma secondo te e' possibile che dopo cosi' poco tempo si possa accettare un dolore tanto grande? La mancanza fisica all'inizio specialmente e' fortissima.

Ti manca tutto: la voce, l'odore, gli abbracci...

Se ci penso a come stavo mi viene una stretta al cuore, pensavo esattamente come Sara! Aspettavo Dani, avevo bisogno di sentire la sua voce, vedere i suoi gesti. E' vero, io non ho avuto figli e ho dovuto rendere conto solo a me.. Pero' ti assicuro che e' stato terribile, assurdo. La prima volta che sono stata al cimitero, non c'era nemmeno la scritta sulla lapide e ho sentito una specie di sollievo perché ho follemente pensato che non fosse li'!

Il dolore e' devastante, cerchi in tutti i modi di beffarlo.

Dopo diverso tempo ho cominciato a pensare Dani dentro di me, a parlargli.. E' stata dura.

Ognuno ha i suoi tempi, ognuno fa come riesce. Nessuno e' pronto per una cosa del genere.

Sara troverà il modo di fare tornare Sergio in forma diversa da quella fisica ma forse ora dovremmo ascoltare il suo sfogo ed abbracciarla virtualmente e nulla di più!!

Linetta


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » dom 25 ago 2013, 2:02

Linetta, se le stò dicendo queste cose è solo perchè avendo parlato con lei, mi sono accorta che sta prendendo la cosa dal verso sbagliato. E' proprio vero che se le cose non si conoscono non si possono capire... Non sono insensibile al suo dolore ma ciò che lei dice spesso è volentieri non va bene... Non le ho detto di dimenticare Sergio ne di non cercarlo accanto a se ma solo di accettare che fisicamente non lo potrà vedere... Accettare questo è una cosa indispensabile per tutti... poi ci vuole tempo per comprendere appieno il lutto, per elaborarlo ecc ecc. Ma lei deve restare lucida per i suoi bambini Linetta.


Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”