situazione aggravata e drammatica

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » mer 10 lug 2013, 2:31

Ciao Cime,

sono cosa provi, perfettamente purtroppo... ho litigato con gli oncologi, ho insistito per cambiare i trattamenti, e il risultato che ogni volta, specialmente negli ultimi tempi, i medici mi guardano con tenerezza mista a compassione mista a "non ti rendi conto??".

Ho un bimbo di 5 anni e loro vorrebbero che lo preparassi al peggio, con il supporto di uno psicologo... come faccio a preparare lui se non sono per niente preparata io?!

Non si sa quando succederà e dato che non lo sanno, io vado avanti, per lui, per me e per Lollo che si accontenta di un papà sdraiato sul divano, basta allungare il musino per dargli un bacino e dirgli che è tanto bello!

E anch'io mi faccio bastare questo. Tieni duro Cime e rimani lucida e se non riesci prenditi una boccata d'aria, sfogati con qualcuno, disperarsi non serve, non aiuta. Sono i nostri amori e lo saranno sempre...


cimetempestose
Membro
Messaggi: 222
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:00

Messaggio da cimetempestose » mer 10 lug 2013, 21:42

Ciao Erika 76 mk piacerebbe rimanere in contatto i da forza la tua esperienza come la mia ha facboks?


eli47
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: gio 31 gen 2013, 14:56

Messaggio da eli47 » ven 12 lug 2013, 19:59

Cimetempestose resisti,magari a casa con il vostro calore andrà meglio.Questo è il momento in cui devi trovare + forza.non sarà facile ma necessario!!!!


Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”