È solo per capire

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: È solo per capire

Messaggio da AMJANTO » gio 7 mag 2015, 11:08

Marty, ti ho risposto da un altra parte mi sa .
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

paco89
Membro
Messaggi: 113
Iscritto il: mar 28 ott 2014, 17:36

Re: È solo per capire

Messaggio da paco89 » gio 7 mag 2015, 18:40

La morte che brutto dilemma sembra quasi che il mondo c'è l'abbia con noi e pure in TV se vediamo un telegiornale spesso viene menzionata perché la vita è fatta anche di queste disgrazie ma chi è baciato dalla sorte manco se ne frega di me e di voi!!!
Maaa?! Non è una esclusiva e la vita di ogni giorno che cammina pari passi con la "odiata" morte... Io credo che non bisogna rincorrere le ultime fasi piuttosto dobbiamo iniziare a capire che siamo tutti uguali nessuno vuole perdere e non si fanno differenze di età... Io a mio padre spero quando più tardi possibile anche lui ha l'ospite... Sara inutile capire se ha sofferto o meno!!! Perché io stesso da spettatore distrutto ed angosciato prima o poi sarò attore.
............................SONO CONVINTO CHE IL TUO PAPÀ È STATO UN GRANDE UOMO...............
...................... LA VERITÀ CHE CERCHI STA NELLA SUA ULTIMA FRASE........................................
PROVO UNA PROFONDA AMMIRAZIONE PER UN UOMO CHE PRONUNCIA QUESTE PAROLE
SCUSAMI LE FACCIO MIE PERCHÉ SONO SCUOLA DI VITA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ti abbraccio sai che io lavoro in ospedale proprio ieri abbiamo dato diagnosi di glioblastoma a 13 anni avevo tanta rabbia...è una storia infinita

paco89
Membro
Messaggi: 113
Iscritto il: mar 28 ott 2014, 17:36

Re: È solo per capire

Messaggio da paco89 » gio 7 mag 2015, 19:41

LA REALTÀ
FATEMI VEDERE COSA STA SUCCEDENDO!!
FORTUNATAMENTE SONO UN GRANDE INDUSTRIALE DI UNA FAMOSA CASA FARMACEUTICA E OROPIO A BREVE SFORNERÒ UN ALTRO FARMACOchemioterapico TAMPONE COSTRUITO €6235 14 pillole poi stanno facendo progressi con macchine sempre più sofisticate di radioterapia costo€duemilioni di euro apriremo molti centri lavoreranno molte persone il mio sponsor tutti contro il cancro....le nuove generazioni bravi ragazzi che lavorano onestamente fanno ricerca e io?? Faccio profitto guai seri se qualche scienziato pazzo parla di guarigione io che faccio dopo generazioni di "Sacrifici" mando tutto a rotoli che facciamo i centri aperti le chemio tutti gli scienziati tutti a casa?
Ma si ,si guadagna più con la morte che con la vita e pure sembra che la gente l'abbia capito fanno beneficenza? Meno male perché per colpa della crisi lo stato ha "tagliato" quindi io per vendere tutti questi prodotti ho bisogno di fondi alternativi quindi visto tutte le mie buone intenzioni ho avuto un idea sbrigativa vogliamo risparmiare sotterriamo tutto il materiale che usiamo e ci farò vedere quanto risparmio!!!!pensate che quando io ho avuto questa idea nessuno sapeva nulla e oggi addirittura mi hanno rubato il progetto dandogli un nome cose da pazzi "TERREA DEI FUOCHI" ma appena possibile li denuncio tutti...

....CARI E RISPETTABILI PERSONE TORNO CON ORGOGLIO DI NUOVO PACO E SCUSATEMI QUESYA PARODIA NON PER GENERALIZZARE MA QUESTO BISENESS FA SCHIFO PEGGIO DI OGNI DITTATURA IL SILENZIO FA PIÙ VITTIME DI UNA GUERRA.
ESPRIMO UN PARERE PERSONALE IN "ONORE"DEI NOSTRI CARI CHE CON DIGNITÀ HANNO E STAN LOTTANDO ANCORA...
UN ABBRACCII FRATERNO A TUTTI

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: È solo per capire

Messaggio da AMJANTO » gio 7 mag 2015, 20:29

Hai ragione Paco su molte cose. Su altre ti dico che devi trovarti nella situazionE. Non è da tutti fare l ultimo grande "show" della propria vita, non tutti fanno il monologo prima di andarsene. Era sera mi sono sempre chiesta se magari c era un dottore poteva sedarlo ma poi nonostante ho assistito a quello sperpetuo penso che se il mio papà era addormentato non poteva dirci quelle che poi sono state le sue ultimw parole da brividI.
quelle parole parlano di mio padre.... mentre combatteva la sua piu grande paura. La morte.
Forse avrebbe dovuto solamente arrendersi alla morte e invece voleva combatterla e non voglio chiedermi perché altrimenti rischio vera di perdere il senno.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: È solo per capire

Messaggio da Erika76 » ven 8 mag 2015, 14:06

Amijanto, intanto non sentirti in colpa se scavando tra i tuoi dubbi mi spingi a raccontarmi i miei. Ciascuno si è posto delle domande. Ciascuno non ha trovato le risposte. Arrivi a un certo punto in cui smetti di porti domande e pensi solamente che qualsiasi paura abbia provato, qualsiasi dolore lo abbia tormentato, ora non c'è più. Dolore e paure sono volati via insieme a lui. Come tu non sapevi ciò che lui stesse provando, anche lui forse non sapeva se ce l'avresti fatta, se ne saresti uscita e chissà quante volta si sarà posto quella domanda. Credo che un padre (e mi riferisco al tuo, ma anche a Dani che era padre) si preoccupi di ciò che lascia. A volte mi chiedo anche questo e la miglior risposta che posso dare è la vita. Prova a immaginare... se la preoccupazione più grande di tuo padre fossi stata proprio tu? La tua reazione alla sua morte? E allora tu sì che puoi rispondere. Come mi dirai? Smettila di farti del male. Non troverai le risposte che cerchi, se non storie maledettamente simili alle tua, atrocemente identiche nei dettagli. Non farti male, qualsiasi cosa abbia sofferto non c'è più. Ci sei tu e tu si figlia di un uomo che incontrando la morte non ha abbassato la testa. Sapeva che stava morendo, ma ti ha lasciato una frase. E il fatto che l'abbia detta proprio pochi secondi prima di chiudere gli occhi dà a quella frase la dimensione di un insegnamento, una direzione da intraprendere, una strada da percorrere. Affronta la vita, come lui ha affrontato la morte. Non è facile, non lo è per nessuno, ma dobbiamo provarci e possiamo farlo tutti insieme.

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: È solo per capire

Messaggio da AMJANTO » lun 11 mag 2015, 0:11

Erika grazie per le meravigliose parole che hai scritto. È vero io non so lui cosa stesse provando e lui non poteva sapere cosa stessi provando io. So che mio padre non si è mai arreso di fronte a nulla in vita sua ma non sapevo come avrebbe affrontato l ultimo pezzettino ed ora ci vuole con rispetto ed onore come ha sempre fatto. Lui sapeva di me, nella mia di vita niente è stato facile, ho avuto belle batoste in ogni senso. Non mi ha mai vista speNta ne abbattuta ne infelice. Ho affrontato sempre tutto con un sorriso e con una forza che è andata sempre crescendo. Certo non poteva immaginare che anche la sua assenza l avrei affrontata cosi.
non poteva sapere e non saprà mai quanto ho sentito il mio cuore scoppiare di dolore quando l ho visto li abbandonarr questa vita. Non saprà adesso come sto e quante volte al giorno lo penso. Magari direbbe che sono la solita pagliaccia, che sono infantile o magari mi direbbe " brava è cosi che si affronta tutto" .

Trascorro le giornate tendando di strappare qualche sorriso perche solo se sento la felicità intorno a me mi sento viva.

Tutto questo ovviamente fino a quando non crollero'. Mi sto dando tempo.

Vorrei solo spegnere questo dolore che ho dentro. Il fare un qualcosa che mi porta sempre a pensare a mio padre,alle sue invenzioni al suo ordine In casa ed io che non ho piu voglia di fare nulla. Ancora un po di tempo chiedevo, un po di tempo per mio padre per me.
sabato mia sorella avrebe dovuto sposarsi,inutile dirti che il matrimonio è saltato.
Ricordo quando lo vidi li sul divano senza vita gli dissi" certo bravo te ne sei andato ,ora per te finisce e per noi tutto inzia"

Ero arrabbiata poi mi son chiesta quanto lui avessr sopportato solo per noi. Per vivere di piu. Anche quella lotta,l ultima è stata per noi ed io era davvero arrabbiata. Ma nemmeno in quel caso ho saputo tenergli il broncio. Gli ho preparato il letto oer l ultima volta dopodiché non ho avuto nient altro da dirgli, ho potuto solo piangere piangere e piangere come ho potuto fare solo di nascosto per nove lunghi mesi. Non avendo religione non so adesso dv sia lui e forse è stupido chiederselo spero che ovunqur sia stia bene ma bene davvero. Insieme a tutti quelli che hanno abbandonato una famiglia troppo presto. Un bacio Erika
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: È solo per capire

Messaggio da Erika76 » mar 12 mag 2015, 14:41

Tesoro, la religione non è tutto. Io non immagino Dani nel paradiso che racconta la Bibbia. Lo immagino come parte di un tutto, nel vento, nel sole, nel cielo, nel fuoco che brucia, nell'acqua che spegne quel fuoco. Io lo sento ovunque come una brezza leggera che mi accarezza. Non serve credere, serve crederci.
Quel dolore che provi col tempo muterà forma, muterà prospettiva e intensità. Nel frattempo muterai con lui e anche le tue prospettive cambieranno. Quello che avverti ora, quel sorriso che scacci il dolore è desiderio di vita perché a tutto vuoi pensare, fuorché alla morte.
Datti il tempo necessario per tutto. Papà ti ha lasciato ben più di una frase e te l'ha detta perché sapeva esattamente con chi stava parlando. Sapeva che tu eri lì e non poteva non passarti un testimone, quello della vita perché ti conosceva abbastanza per sapere che avresti raccolto quel testimone e saresti andata avanti. E andare avanti non significa buttarsi tutto alle spalle. Significa incanalare quel dolore per fare in modo che piano piano smetta di tormentarti e si trasformi in energia, in supporto e condivisione.
Non pensare a quanto abbia sofferto, pensa a quanto avrebbe sofferto se ti avesse visto soffrire.

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: È solo per capire

Messaggio da AMJANTO » mar 12 mag 2015, 23:27

Erika, hai sempre le parole giuste nel momento giusto. Io penso che lui adesso se mi vedesse potrebbe farmi una delle sue infinite ramanzine sulla vita.
Mi ricordo quando ero piccola 6/7 anni forse. Ero sul divano e mio padre si mise accanto a me e non so per quale ragione mi parlo della morte. Io non sapevo nemmeno cosa fosse.
Cosi quando lui mi disse che tutti prima o poi dovranno morire io chiesi: " anche tu papà morirai?" Lui mi rispose " certo, io, la mamma, e tra tantissimk tempo anche tu"

Ricordo che avevo un nodo in gola perché mi sembrò una coaa terribile e dopo 20 anni da quella chiacchierata sembra ancora di più. Non piansi ma, scoprii he quella era una delle mie paure
non so se mio padre avesse paura di morire. Credo avesse piu paura di lasciarci soli anche perche era una persona molto credente e sapeva dove sarebbe andato a finire. E le ultime sue parole credo che la raccontano lunga su chi fosse mio padre.
lui non era il tipo da regali, ma tutto ciò che aveva lo donava, e quella sera credo che mi abbia fatto ancora una volta in regalo. Le ultime parole xome un consiglio per la vita, per qualsiasi situazione sempre e solo con rispetto ed onore.
Ancora una volta combattendo, sacrificando. Non è da tutti, non era da tutti essere come lui in vita, cosi speciale cosi preciso e non è da tutti essere cosi mentre si sta andando via.

Mio padre non mi ha lasciato averi, ma mi ha lasciato qualcosa che vale piu di un tesoro, quelle parole dette mentre le sue funzioni vitali si spegnevano mentre tutto intorno a lui finiva.
mi dicono che non mi devo fare domande. Che ormai tutto è finito. Ma quanti di loro hanno cercato cosa succede ad un corpo che non funziona piu? Dove va a finire tutto ciò che c era dentro? Le emozioni le sensazioni il sapere! I progetti futuri. Non posso credere di essere l unica pazza a cercare queste cose. E al posto mio molti di loro cosa avrebbero pensato?

Non credo al "è tutto finito" . E tu Erika al posto mio cosa avresti pensato?

Io ci credo che lo senti ovunque. Io no!
A parte ondate di profumo di fiori ogni tanto e il sentire quell odore che emanava lui verso la fine non sento altro. Resta solo l angoscia di restare sola in casa, la paura che sento ad ogni rumore anomalo perche sono cosi fin da bambina. Ciò che non so mi spaventa da morire...
mi chiedo perché sono fatta cosi
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

piccola90
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: ven 1 mag 2015, 2:32

Re: È solo per capire

Messaggio da piccola90 » mer 13 mag 2015, 16:10

Amjanto un grandissimo abbraccio, fidati che a te e tuo papà la morte non vi ha separati. Rimarrete uniti sempre... Comunque era molto coraggioso e questo è stato davvero bellissimo da leggere. Hai detto bene, tuo papà ti ha lasciato in eredità una cosa che vale più dell'oro, il suo coraggio.
E con quell'ultimo gesto voleva gridare a te e alla tua famiglia che vi ama intensamente. Lui ti ha lasciata ma continua a stare affianco a te con il suo amore. :) Se ti amava mentre moriva vuoi che il suo amore sia finito? No! Tuo papà ti amerà per sempre e tu amerai per sempre lui! <3

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: È solo per capire

Messaggio da AMJANTO » mer 13 mag 2015, 17:50

Grazie Piccola, mio padre ci amava come nient'altro nella sua vita, mio padre ha sacrificato ogni cosa per noi figli e per mia madre. Sempre stato un esempio da seguire sempre, quegli uomini vecchio stampo che tutto sanno riparare, che l'ingegno superava ogni cosa e te lo ritrovavi per casa con una nuova scoperta appena fatta. Appassionato di natura , di astrologia, nell'ultima eclissi di qualche mese fa aveva già progettato una visiera per farmi guardare la sovrapposizione. Quella mattina venne a svegliarmi dicendomi che l'eclissi era iniziata e che dovevo vederla. Mi disse " la prossima la vedrai nel 2026"
Lo guardai male e corressi "La guarderemo"
Lui rispose semplicemente "No, io non ci sarò"
Troverò mai un altro uomo che mi sveglierà per farmi guardare l'eclissi? Lo troverò uno che mi costruirà una diavoleria del genere affinchè io possa osservare ad occhio nudo?
Mio padre era un grande, lui ciò che voleva se lo prendeva o al massimo se lo costruiva :)
Di uomini come lui non ne fanno più. Io non so che darei per tornare indietro.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”