È solo per capire

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
85PAMY851
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 10 giu 2018, 21:29

Re: È solo per capire

Messaggio da 85PAMY851 » dom 10 giu 2018, 21:34

buonasera a tutti, lo so che è un post vecchio ma vorrei raccontare la mia esperienza sperando di trovare un po di "conforto"
ho perso mia mamma a febbraio, in nemmeno 20 giorni dalla diagnosi di adenocarcinoma allo stomaco e diffuso con metastasi ad addome, pancreas, fegato polmoni e aorta addominale. lei aveva solo un po' di affanno a natale, avevamo pensato a un problema cardiaco e l ecg era tutto ok. finche a gennaio non si è sentita male ed è stata portata d urgenza in ps. dove abbiamo fatto la scioccante scoperta. gli ultimi giorni ha avuto tanti dolori, molto liquido ascitico ed è diventata gialla.non riesco a farmene una ragione ancora, come è possibile andarsene cosi? da un momento all altro la situazione è precipitata, respirava male, sudava, dolori, non riusciva piu' a bere e poi se n'è andata..spero qualcuno abbia una parola di conforto

Faby76
Membro
Messaggi: 881
Iscritto il: sab 12 mar 2016, 17:04

Re: È solo per capire

Messaggio da Faby76 » dom 10 giu 2018, 23:02

Ciao, hai pienamente ragione. 20 giorni sono troppo pochi per farsene una ragione. Purtroppo questo male spesso è silente e quando viene scoperto è troppo tardi. Spero per noi stessi e le generazioni future che si trovi subito una soluzione definitiva. Ti capisco e ti abbraccio forte
Papà ti voglio bene, sei la mia vita. Ti penso ogni momento della giornata. PROTEGGIMI

Rossymek
Membro
Messaggi: 31
Iscritto il: mer 14 mar 2018, 19:08

Re: È solo per capire

Messaggio da Rossymek » lun 11 giu 2018, 9:46

Ciao,ti capisco perfettamente, ho perso mio marito a gennaio, dopo solo 16 giorni di ricovero, e con un escalation veloce, aggressiva ed inesorabile, anche lui i primi sintomi a dicembre, era uno sportivo, non fumava e mangiava sano...diagnosi adenocarcinoma al polmone e metastasi diffuse.
Ho imparato che è un male subdolo, come dice Faby, c'è da sperare che si trovi qualcosa, una cura definitiva che possa aiutare concretamente chi ne è colpito.
Credimi anch'io non so farmene una ragione, era mio marito, il papa' dei nostri due figli, il tempo smussa leggermente il dolore.
Ti abbraccio forte, lo so il dolore è immenso, ma una parola amica, da chi ci è passato, la trovi sempre sul forum.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”