sono a pezzi...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
giselda breda
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 15 gen 2014, 21:35

Messaggio da giselda breda » mer 12 mar 2014, 21:39

Buon pomeriggio a tutti
sono appena entrata a far parte di questa meravigliosa associazione...

a novembre hanno diagnostica a mio papa' un tumore al colon con metastasi al fegato...partiamo con le chemio al S.Raffaele a Milano e dopo 4 cicli facciamo la TAC-PET..

Lunedi e' arrivata la mazzata..la chemio non ha avuto gli effetti che si aspettavano..in piu pare ci sia metastasi ossea allo sterno...

Per mio papa' e' stato un pugno allo stomaco..e io davanti al dottore mi stavo sentendo male...

Lunedi' prossimo fara' la scintigrafia ossea e intanto stanno facendo una ricerca genetaica sulla biopsia fatta al fegato per vedere se potranno usare un farmao biologico da abbbinare ad una nuova chemioterapia...

Sono a pezzi...cerco in tutti i modi di tirare su il mio papa'...e la mia mamma...ma poi quando torno a casa la diperazione mi assale...e continuo a piangere...

Ho bisogno di voi..

Un abbraccio a tutti

Giselda


france74
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: sab 14 dic 2013, 20:18

Messaggio da france74 » mer 12 mar 2014, 22:22

Ciao Giselda, mi dispiace tantissimo che tu debba vivere questa situazione. Putroppo la tua storia è ben nota alle persone di questo forum in quanto tanti di noi l'hanno vissuta. Non perdete mai la speranza, soprattutto non fatela perdere al tuo papà. Sembra impossibile lo so ma devi fare in modo che lui viva questa situazione irreale nel modo più "sereno" possibile. Scoprirai di essere più forte di quello che credi, dovrai esserlo per il tuo papà.Non farti mai vedere disperata, lui ha bisogno che tu gli trasmetta forza e speranza, tanta speranza. Ci siamo passati in molti, io davanti a mio padre cercavo di farmi vedere tranquilla, uscita poi dall'ospedale scoppiavo in lacrime...

Spero con il cuore che i medici riescano a trovare un farmaco che possa funzionare per il tuo papà...Forza Giselda, ti sono vicina

Francesca

Francesca

anna-maria
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: lun 3 mar 2014, 22:27

Messaggio da anna-maria » mer 12 mar 2014, 22:29

Cara Giselda ti abbraccio...

Spero tanto che il tuo papà possa proseguire la cura con il farmaco biologico.

Ho perso mamma tre mesi fa...lei il tumore ce l'aveva all'utero ma le storie, i percorsi,le paure poi ci accomunano...Bisogna farsi forza per aiutare i nostri cari. Quando andavo in ospedale, facevo un lungo respiro prima di entrare nella sua stanza... mettevo una maschera per poi togliermela quando uscivo...a quel punto mi lasciavo andare alla disperazione più profonda...Qui non sei sola...

Ti mando un bacio pieno di speranza...


ANGIESINGER
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 11 mar 2014, 20:43

Messaggio da ANGIESINGER » mer 12 mar 2014, 22:29

Ciao Giselda....io mi sono ritrovata insieme alla mia cara famiglia in un incubo simile al tuo....Non avevo mai sentito parole come carcinoma invasivo aggressivo etc....

Ci attende una lotta durissima MA QUELLO A CUI DEVI PENSARE E SU CUI DEVI FARE AFFIDAMENTO è la FEDE e LA FORZA DELL'AMORE.

NON ABBATTERTI MAI! CERCA DI ESSERE FORTE PER TE E LA TUA FAMIGLIA!

LA PRIMA CURA PARTE DAL CERVELLO RICORDALO SEMPRE......

Devi essere forte e positiva e cercare di vivere al meglio questi periodi come fossero un DONO DEL SIGNORE!!!!!!!!!

Non pensare troppo al male e alle conseguenze MA PENSA A GODERE DI TUO PADRE e a dargli forza!

Un abbraccio a Te!


giselda breda
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 15 gen 2014, 21:35

Messaggio da giselda breda » gio 13 mar 2014, 2:38

grazie a tutti...ho bisogno di voi in questo terribile momento..

nelle ultime settimane avevo perso la fede...la rabbia oltre alla dipseraione sono i sentimenti con cui vivo...poi ieri sono andata con una mia amia e mio marito da un prete..che gia' in altri momementi bui della mia vita mi ha aiutata..e con le sue parole

ho ricominciato a pregare...

quello che non riesco ad accettare e' il fatto che mio papa'e mia mamma non hanno avuto una vita semplice, ued ora che potevano finalamente viversela un po'..ecco che il mondo

crolla....

io ce la sto mettendo tutta, davanti a loro mi faccio vedere serana, tranquilla e poi appena arrivo a casa comincia la disperazione...

ho paura...tanta paura
grazie a tutti ho tanto bisogno di voi.

vi abbraccio

giselda


doct69
Membro
Messaggi: 18
Iscritto il: dom 5 gen 2014, 22:46

Messaggio da doct69 » gio 13 mar 2014, 21:58

cara Giselda leggere la tua storia mi fa venire la pelle d'oca. Purtroppo io ho vissuto le tue sensazioni x un anno. A mio padre hanno diagnosticato un adenocarcinoma polmonare al IV stadio già con metastasi pleuriche. Quindi io per un anno intero ho indossato davvero una maschera davanti ai miei genitori che non sapevano della gravità della malattia ed ho cercato, sempre, anche nei momenti più drammatici di infondere fiducia. Dalla disperazione iniziale sono passata ad avere una forza da leone x affrontare tutto ciò...ho continuato persino a truccarmi anche quando il mio papà prima di Natale è entrato in ospedale e purtroppo ci ha lasciati il 16 gennaio, perché lui era abituato a vedermi sempre in ordine o non voleva vedere la trascuratezza nei suoi cari; sai che voglia ne avevo???però lo facevo per lui per fare in modo di rendere la situazione drammatica in cui ci trovavamo un po' meno pesante...no è stato facile sai ho pianto davanti a papà solo qualche gg prima che mi lasciasse ed ora è molto dura. ti auguro di avere un decorso più positivo del mio, se trovi conforto nella fede anche io ero così adesso invece sto male ad andare in chiesa e vedere quella statua di Padre Pio davanti al quale ho fatto innumerevoli preghiere perché aiutasse mio papà....

un abbraccio


Lucia47
Membro
Messaggi: 50
Iscritto il: lun 17 feb 2014, 3:42

Messaggio da Lucia47 » gio 13 mar 2014, 23:00

Cara Giselda,

anche mio marito ha un cancro partito dall'ano con varie metastasi(fegato, colonna vertebrale, milza, reni, colon) IV stadio.

Quello di tuo papà che stadio è?

E' in cura all'oncologico di Roma IFO dove ha fatto tre cicli di chemio(cisplatino+5Fluorouracile) ed ha avuto buoni risultati con regressione di tutte le metastasi, in particolare quelle del fegato.

Che tipo di chemio ha fatto tuo papa?

come ci dicono tutti gli amici del forum dobbiamo farci forza ed affrontare questa terribile bestia che si è insinuata nelle nostre vite e che le sconvolge.

Certo tutti sappiamo che quando ci troviamo di fronte a un IV stadio le speranze purtroppo non sono molte, anche se si spera sempre.

Un saluto caro


Mardie
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 9 feb 2014, 20:59

Messaggio da Mardie » ven 14 mar 2014, 6:06

ciao Giselda,ti prego di non disperare. La mia più cara amica è stata operata giusto un anno fa per un adenocarcinoma del colon. L'intervento è stato fatto d'urgenza perchè stava rischiando un blocco intestinale. Anche lei metastasi al fegato e anche a un polmone. Fatti 12 cicli di chemio,purtroppo non ha risposto,al punto che le sono arrivate metastasi alla colonna vertebrale. A gennaio,dopo un ricovero nel solito ospedale a causa di uno choc anafilattico provocato dal liquido di contrasto della risonanza magnetica e di fronte alla scarsa capacità dei medici di gestire la sua situazione, si è rivolta ad un oncologo che le era stato segnalato come uno dei migliori del campo colon.Ti garantisco che stava davvero male:dolori atroci alla schiena che nessun farmaco riusciva a controllare,scarsissimo appetito,febbricole ricorrenti,insomma proprio conciata.

Bene: l'oncologo del nuovo ospedale l'ha ricoverata per qualche giorno,l'ha rivoltata come un calzino,ha disposto una nuova terapia con altri chemioterapici e,miracolo dei miracoli,fin dalla prima infusione il dolore alla schiena si è ridotto drasticamente,alla seconda ha smesso di prendere gli antidolorifici e tra un po' farà la terza. Alla fine del prossimo mese ci sarà una tac di controllo. Nel frattempo ha ripreso a mangiare (è ingrassata 3 kili),la febbre è sparita,esce a fare lunghe passeggiate,non accusa più nessun malessere. Certo,solo la tac dirà se questa nuova cura sta davvero funzionando,ma se i presupposti sono quelli che si vedono (non si era mai sentita così bene ormai da circa un anno)direi che si può essere ottimisti.

Non farti prendere dalla disperazione,vedrai che anche per il tuo papà si troverà la cura giusta. E' dura,lo capisco e so che si vorrebbero vedere risultati subito,ma a volte il percorso è solo un po' più complicato. Soprattutto non perdere la speranza!

Ti abbraccio forte!

Mari


Sara Udine
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: gio 6 mar 2014, 16:12

Messaggio da Sara Udine » ven 14 mar 2014, 18:43

Ciao Giselda,
ti mando un grande saluto visto che ero nella tua stessa identica situazione esattamente 10 giorni fa.

sto soffrendo molto anche io, ti invidio per la fede che hai, io ne sono sempre stata completamente priva e vorrei potermi abbandonare a qualcosa di luminoso in questi giorni, quindi se tu puoi dì una preghiera piccola anche per il mio di papà!

anche se sono passati pochi giorni ti assicuro che scrivere qui ti farà stare meglio, ci sono persone che con qualche parola di cuore ti diranno come respirare meglio :)
in bocca al lupo, ti saluto tanto
Sara


giselda breda
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 15 gen 2014, 21:35

Messaggio da giselda breda » lun 17 mar 2014, 18:05

Buon giorno a tutti/e
e' meravigliosa la vostra vicinanza, in questo difficile percorso..

Grazie Mardie..peche' mi dai la speranza...grazie Lucia, all'inizio e' stao diagnosticato uno stadio II, ma ora credo che la cosa sia avanzata...Oggi ha la scintigrafia ossea..vediamo...

Cara Sara...in passato (per altri motivi)..mi sono allontanata dalla fede..ma poi

devo dire che ho avuto ancora bisogno di credere...e questo mi ha aiutata..

Ora con questa nuova sofferenza...mi stavo di nuovo perdendo...ma voglio crederci di nuovo....anche perche' se on credo...cosa posso pensare del dopo..?

Mi siete stati tutti di grande aiuto...qui non sono sola...e leggere delle vostre

esperienze..mi da la forza di andare avanti a lottare...a sperare..e a vivere..

Perche' ho bisogno di credere che il mio papa' ce lapotra' fare....e ho anche

bisogno di vivere...
Un abbraccio a tutti

giselda


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”