sono triste

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » sab 6 apr 2013, 22:11

Ciao Sgrausina, non posso lottare per le mie nipotine anche se sono parte di me:

sono una persona pragmatica. Una persona che sa benissimo che SE ci sono dei fatti arrivano determinate conseguenze. Sono una persona rigida. O è bianco o è nero.. e le sfumature.. le vedono gli altri! Quando ho chiesto info legali per poter "frequentare", o salutare, o veder crescere le nipotine mi son sentita dire spudoratamente che dovrei puntualizzare i "difetti e debolezze" di vita della vedova di mio fratello e sminuirla come madre. Interpellare assistenti sociali e quant'altro!

Ma ti sembra che umanamente si possa fare una cosa del genere ad un'altra persona anche se lede i miei diritti di famigliare?? Mai! Il problema ragazze è che io lo capisco e lo tollero(x ora..) sono i miei genitori che mi assillano; perché loro sentono molto di più la mancanza del figlio e non potendo veder crescere le bimbe, si intristiscono e si deprimono. Mia mamma è in depressione come già vi ho scritto. Perciò ti ripeto Sgrausina, non posso lottare per le bimbe, non ora almeno. Intanto mi son documentata e so quali "armi" servono.. Grazie che hai trovato il tempo per rispondermi anche se siamo uscite dal tema: affidamento figli altrui post-mortem e ci siamo soffermate sulle mie emozioni.

Un caro saluto ed un pensiero per i tuoi genitori.

Monik


Monik

Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » sab 6 apr 2013, 22:48

Ciao Linetta, grazie che hai trovato il tempo di leggermi e rispondere. In realtà non so nemmeno io cosa si aspetta che faccia più di quello che sto già facendo. Non ho paura di deludere nessuno, perché io sono così: prendere o lasciare! In questo caso la risposta giusta non esiste, come ho già detto a questa mamma. E Le ho anche detto di non vedere tutto nero di punto in bianco! Anche se è vero che la malattia sta galoppando! Intanto Le ho detto che non è sola. E questo che sto facendo, è quello che posso offrire all'infinito delle mie risorse. A fine maggio andrà a Bologna x il solito controllo bi-mestrale con il "Luminare assoluto" di questa patologia.

Secondo me bisogna aspettare l'evolversi della situazione e decidere il daffarsi dopo aver analizzato tutte le possibili soluzioni. Certo è che dal canto Suo vuol avere la "sicurezza" che i bimbi: lei 9 e lui 13, abbiano una guida nell'immediatezza dopo la Sua dipartita..

Anch'io vorrei avere la certezza che il cancro si dimentichi di me.. ma con la famigliarità che ho con Lui.. kissà!

Ciao cara Linetta, un pensiero per il tuo collega "sfortunato"

Monik


Monik

Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » mer 5 giu 2013, 22:33

Ragazzi, oggi la mamma che vorrebbe affidarmi i suoi figli è partita per Bologna.

Li c'è un professore eccezionale che ha già deciso per Lei telefonicamente, (considerando soprattutto gli esami di domani) la probabilità d'inserirla in lista d'attesa per il doppio trapianto di polmoni e cuore.

Che dire? L'attesa è snervante.. ma siamo qua per "combattere".. o per il cancro, o per ipertensione polmonare, o..

Volevo solo condividere anche questo ragazzi.

Ciao amici di sventura.

Monik


Monik

ernesto
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: lun 22 apr 2013, 21:53

Messaggio da ernesto » mer 5 giu 2013, 23:13

..Monik sono , da qualche giorno silente, sai come vanno i periodi....ma quello che ti sta capitando tutto insieme...non mi trattengo e partecipo al tuo dolore, ai tuoi pensieri. La mamma che ti vuole affidare i figli...mi immergo anche nel dolore di questa donna , per me naturalmente incomprensibile , ma chissà cosa gli passa per la testa ...non so quale decisione tu abbia preso ma , egoisticamente , non vorrei essere al tuo posto... le mamme decidono sempre il meglio per i figli e questo meglio sei tu.
un abbraccio

Ernesto


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » gio 6 giu 2013, 0:04

Sindrome di Potter
La sindrome di Potter e il fenotipo di Potter si riferiscono ad un gruppo di effetti legati alla mancanza di liquido amniotico ed insufficienza renale in un bambino non ancora nato.
CAUSE: Nella sindrome di Potter il problema principale è l’insufficienza renale. I reni non riescono a svilupparsi correttamente in quanto il bambino sta ancora crescendo nel grembo materno. I reni normalmente producono il liquido amniotico (come l’urina). Il fenotipo di Potter si riferisce ad un aspetto tipico del volto che si manifesta in un neonato quando non c’è liquido amniotico. La mancanza di liquido amniotico è chiamata oligoidramniosi. Senza liquido amniotico, il bambino non è ammortizzato dalle pareti dell’utero.
L’oligoidramniosi ferma anche lo sviluppo dei polmoni, per cui questi organi non funzionano correttamente alla nascita.
DIAGNOSI: Un’ecografia durante la gravidanza può mostrare la mancanza di liquido amniotico, l’assenza di reni del feto, o dei reni gravemente anormali nel bambino.
PROGNOSI: Questa è una condizione molto grave, di solito mortale. La sopravvivenza a breve termine dipende dalla gravità del coinvolgimento polmonare; a lungo termine dipende dalla gravità del coinvolgimento renale.
PREVENZIONE: Non c’è prevenzione nota
Concludo con ciò che mi ha scalfito un altro pezzo del mio sasso: .....alla fine dell'esito che sto leggendo e trascrivendovi cita così ma lo sto semplificando:
entrambi i reni non presenti

entrambi i polmoni non presenti

vescica e uretra non presenti
INCOMPATIBILITA' CON LA VITA.
Ciao Tommaso.
zia Monik e mamma Vanessa


Monik

Sarah
Membro
Messaggi: 343
Iscritto il: sab 23 feb 2013, 14:35

Messaggio da Sarah » gio 6 giu 2013, 2:19

mi sono venuti i lacrimoni, Monik...un abbraccio forte a voi e un bacio al piccolo Tommaso, così vivo, invece, nei vostri cuori.


isaB
Membro
Messaggi: 165
Iscritto il: gio 4 apr 2013, 21:10

Messaggio da isaB » gio 6 giu 2013, 13:51

Un piccolo ed innocente angelo vi guarderà dal cielo.

Un abbraccio Monik.
Un caro saluto a tutto il forum.


Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 487
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21
Località: Roma

Messaggio da carla.carboni » ven 7 giu 2013, 13:58

Ciao Piccolo Tommaso

Carla

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » ven 7 giu 2013, 18:09

Mi dispiace tanto Monik.... ti abbraccio forte forte


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » gio 17 ott 2013, 15:01

Proprio oggi, nove anni fa, uscivo dall'ospedale con il dono più prezioso "della vita" tra le braccia: -una vita-
Proprio oggi, tre anni fa, uscivo dall'ospedale lasciando per sempre mio fratello incustodito -senza vita- "dalla vita".
..Il paradiso è un'astuta bugia.. (Litfiba) e Monik
Oggi sono più triste del solito per i ricordi inquieti e discordanti che mi rincorrono. Non voglio piangermi addosso ragazzi perché non sono ne rimpianti ne rimorsi; vorrei solo condividere ed alleggerire il peso di ciò che spesso porta in casa la patologia "cancro" con persone che realmente sanno di cosa sto scrivendo.

Grazie di esistere forum.


Monik

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”