sono triste

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » ven 18 ott 2013, 16:06

Che è un bellissimo viso e io ho fatto lo stesso... piano piano diventerà più leggero...

Un saluto affettuoso anche a te Ernesto, pieno di dolcezza e speranza!


ernesto
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: lun 22 apr 2013, 21:53

Messaggio da ernesto » ven 18 ott 2013, 17:47

Grazie Linetta grazie Erika . Anche io apprezzo i vostri pensieri, sempre.

Buona giornata,

Ernesto


art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26
Località: oristano

Messaggio da art » ven 18 ott 2013, 21:56

Monik, ciao ho letto adesso il tuo messaggio di ieri (ho poco tempo in questi giorni....e mi rubo anche i minuti ....tra una cosa e l'altra..)e ti mando un abbraccio ed una preghiera per la tua mancanza fraterna. Ciao e sempre forza da Art


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 19 ott 2013, 0:51

Ernesto ciao caro Amico ti penso e sono con te

Linetta


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 719
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » mar 22 ott 2013, 16:01

Ciao ragazzi le domande han sempre diritto ad aver risposta.
Paola51 ciao e grazie che mi hai chiesto della mamma con l'ipertensione polmonare. Probabilmente quando si vede tutto nero e non sai dove sbatter la testa, ti senti di poter condividere il Tuo personale dolore o disagio con qualcuno di similSfortuna. Ebbene Lei è peggiorata; è in lista x il doppio trapianto con le varie difficoltà del caso. Oggi starò con loro. Devo dire che non ha ponderato bene la Sua situazione famigliare e non ha considerato la volontà di Suo marito prima d'interpellarMi. Lui ha 1 altra idea, lascerebbe l'Italia x ritornare, e portare x sempre nel suo paese d'origine i loro due figli. Ecco, nel dolore della malattia si è aggiunta tra loro, la tensione del daffarsi se un domani lei non ce la facesse.. (Parlo del contrasto dei pensieri coniugali). Il mio ruolo è dunque fermo come al solito da 4 anni a sta parte: alle necessità quotidiane dei bimbi: sport, feste, impegni extra scolastici, catechismo, merende... La vita che tutti noi conosciamo.
Ernesto ciao, la vita vince sulla morte ma a che prezzo? Lo stesso prezzo che ho pagato e pagherò festeggiando sorridendo spensierata, la mia bimba, assaporando nell'insieme il retrogusto salato delle lacrime.

Questa è la verità; perchè nasconderla? Il 12 è nata mia figlia, il 12 è entrato mio fratello in ospedale. Il 17 l'ho portata a casa, il 17 Lui si è spento. Mi ricordo precisamente attimi, parole, sensazioni,ed emozioni contrastanti che sempre faranno parte del mio bagaglio personale. Non mi lasceranno mai. La mente umana è un turbinio di tutto quello che ci può venir in mente... di bello e di brutto. Esiste il bianco ed il nero. Esiste una vasta gamma di colori.. devi solo riuscire a capire in che modo distinguerli e farteli Tuoi. (equilibrio interiore)
Linetta che bell'espressione hai utilizzato. Grazie, ma non penso di aver assorbito mio fratello, non sento nulla di così astratto. Lui mi manca. La sua persona mi manca. La sua mano mi manca. La sua risata mi manca. I suoi discorsi strampalati. Le sue telefonate. Mi manca essere ancora sua sorella maggiore. Mi manca la sua presenza vera e propria. Mi manca punto. E' morto.
Erika ciao, è ovvio che ce la faremo. Ce la fanno tutti, perchè non dovremmo farcela noi? Il fatto è che i fratelli ti capitano; di punto in bianco arrivano nella tua vita e diventano la tua ombra, invadono i tuoi spazi..che ti piaccia o no li ami così come sono. Sanno tutto di te. Condividono tutto. Le gioie, le sconfitte, gli scherzi, i dolori, i perché, i sentimenti, i segreti, le prime esperienze, le prime punizioni, le bugie.. l'infanzia, l'adolescenza, la crescita interiore, e .. nel momento del confronto e della condivisione delle vite da adulti.. puff.. il cancro lo porta via. Porta via la Sua vita e con lui il tuo cuore.
Art ciao, grazie che hai trovato la voglia di scrivere un pensiero anche puntualizzando che fai fatica a trovarne il tempo. Lo apprezzo. Io non prego, credo solo alle cose che vedo o accadono. Sono realista e non mi piace sognare. Non posso illudermi.. non sarei sincera con me stessa.
Pier/Rigoletto il tuo modo di essere così come sei mi fa sorridere. Susciti simpatia. Vado a rileggere i nostri post iniziali e sorrido e rido sulla profondità delle cose che ci siam scritti in maniera leggiadra e puntigliosa. Ma sempre piacevole. Grazie della tua attenzione nei miei confronti. Ti stimo per come affronti la malattia e la vita quotidiana. In bocca al lupastro.
Ciao Ambra la condivisione del dolore reciproco ci ha portato a conoscerci. Siamo il giorno e la notte, o il sole e la luna, o lo zucchero ed il sale.

Ma chissà perchè gli opposti si attraggono! Il perchè approfondire la nostra conoscenza? Facile. Tutti i giorni s'impara qualcosa se si è pronti a recepirlo o a volerlo fare.

Vedi di non mandarmi più stritolamenti, altrimenti ti minaccio e vengo a conoscerti!
Mary64, Ely75, GxG grazie per la vostra vicinanza, siete persone molto dolci ed attente. Le difficoltà non mancano mai ragazze, ma insieme ce la possiamo fare a proseguire questo tortuoso cammino qual'è la vita, quando in casa entra il cancro.
Grazie di esistere Forum.


Monik

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26
Località: oristano

Messaggio da art » mar 22 ott 2013, 20:00

Monik è certo che bisogna farcela e proseguire anche se il cammino è tortuoso ...ma bisogna andare avanti . Ciao ti mando un abbraccio .

Arturo


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 719
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » sab 11 gen 2014, 17:20

Non so per quale strano destino, ho preso ferie i primi sette giorni del nuovo anno in corso.
Vi ricorderete.. il giorno del mio compleanno ho ricevuto una meravigliosa notizia cui ho voluto subito condividere con Voi "amici di sventura" per infondere speranza e forza nel continuare a combattere tutti i giorni. "Diventerò zia"

Da noi si dice dalle stelle alle stalle... e così nuovamente è stato!
Questo mio scritto è per pura condivisione, non certo per compassione ragazzi!
Questa volta il destino aveva regalato Loro non un bimbo, non due bimbi, ma tre gemelli. Nei primi mesi non si è visto nulla di "strano", ma nelle settimane successive è cambiato qualcosa.. Uno dei tre feti cresce poco. (Vabbè, succede.. passatemi il termine) Successivamente si scopre che il feto poco sviluppato è GIA' stato nominato dai medici: -embrione parassita dismorfico- ma ovviamente bisogna fare altre indagini. Per cui dal Friuli, ci spediscono a Milano; dico CI perchè mio fratellino(29anni) e sua moglie chiedono a me e a mio marito di seguirli e consigliarLi. Segue che arriviamo, si fanno gli accertamenti e i due genitori vengono trattati come merde. Non ho un'altro termine. Non numeri, ma cacche! Risultato: perdono i due feti siti nello stesso sacco. L'embrione parassita si è fuso con l'altro, e la diagnosi medica è: -fetus in fetu-

Dimettono mia cognatina(25anni) serenamente con l'aspettativa di rivederci il prossimo mese. Siam partiti in sette siam rientrati in cinque, xciò ancora speranzosi e fiduciosi. Portiamo gli esiti al nostro solito ospedale e alla lettura del referto, chiedono di fermarsi per una ecografia "tranquillizzatoria"..

I miei nipotini non ci sono più!

Non bastava la sindrome di Potter che aveva già portato via Tommaso il loro primo figlio n/m nove mesi fa.

No non bastava!

Non c'è pace per questi due genitori mancati!

E di conseguenza non c'è pace per il mio sasso che continua a stratificarsi.

In tre giorni siam passati dalle stelle alle stalle. E ragazzi, l'odore delle stalle è niente all'odore della morte.


Monik

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1151
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » sab 11 gen 2014, 17:39

Monik .... non ho molte parole da dirti, perchè non c'è niente da dire, se non mandarvi un grande affetto che spero possiate sentire.

La Vita spesso ci lascia attoniti, senza sentimento, basiti.

In seguito partono tante domande ...

Ho una carissima amica che ha passato una situazione simile, con un percorso molto molto faticoso.

Ti abbraccio forte


cricri6767
Membro
Messaggi: 102
Iscritto il: ven 29 nov 2013, 6:04

Messaggio da cricri6767 » sab 11 gen 2014, 17:52

Non ci sono parole Monik....mi dispiace tantissimo,a volte mi chiedo e non trovo risposte perché il destino si accanisce così...dolore su dolore e ancora dolore. Basta,non se ne può più!
Un caloroso abbraccio,cara Monik


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » sab 11 gen 2014, 22:17

Cara la mia Monik

È più di un anno che ci conosciamo, che ci scriviamo... e da ottobre che ci siamo viste per la prima volta (grazie a Simo!! ) ti sento più che mai parte della mia famiglia... come una sorella e una zia per le mie piccole pesti!

Sempre presente per me...

Ci hanno definito fidanzate... e te ne hanno dette di tutti i colori!!
Ricordo ancora quando il 4 dicembre notte mi scrivevi!

Il piangere dalla felicità! Che bellissima sensazione!  Non riuscivo a smettere di sorridere e di piangere...  e poi pensavo a te/ voi finalmente quella felicità che vi meritavate tanto!  E che vi meritate ancora!! 

Pensavo che finalmente la tua bimba potesse avere dei cuginetti a portata di mano...

Non ti dico quanto avrei voluto scappare da voi il 2 per farvi un po' di compagnia, per darvi il mio supporto, soprattutto in un ospedale che non mi piace proprio! E quando mi hai scritto da 7 che eravamo ora siamo in 5, ammetto che ero dispiaciuta però sempre con la speranza che almeno uno potesse fare la differenza!

Poi siete arrivati e vedervi mi ha dato tanto! Il tuo mezzo sorriso che non faceva trapelare il dolore davanti a tuo fratello e a tua cognata e a tuo marito!

Tua cognata così giovane e già così ferita dal piccolo Tommy...
Il 3 gennaio poi la notizia...  tutto sparito!  Niente sorrisi solo rabbia e una pietra nel cuore,  ora non  so se è sfiga,  sfortuna o altro sta di fatto che alla tua famiglia non ne fa passare una!!!

Ed è questo che mi fa più male!

Quello che tu hai fatto per me... 

Pensavo veramente che questo fantastico avvenimento facesse tornare finalmente quella gioia di guardare avanti...  di trovare quella forza e voglia di tornare a vivere!

Ogni mattina quando mi sveglio e penso a tuo fratello e a tua cognata l'unica domanda che riesco a farmi è: "dopo Tommy,  dopo i tre piccoli...  come riusciranno ad affrontare ancora un'altra gravidanza...  con la paura nel cuore e nella mente?? "
L'unica cosa che ti voglio dire è che io ci sarò... anche quando ti chiuderai nel tuo silenzio (cosa che mi fa abbastanza incaxxare )

Io aspetterò e mi troverai sempre lì... 
Ti voglio un gran bene mia Monik
Vi meritate il meglio e vi meritate anche tanta serenità e ve lo auguro con tutto il mio cuore!!!
Un grandissimo stritolo a tutti

A te Monik dico

A dopo le 18:30!!!

La tua Ambra!!!!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti