Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Ale93
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 12 apr 2015, 19:40

Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Ale93 » dom 12 apr 2015, 20:05

Ciao a tutti,
Sono nuova del forum e come tutti voi avrei voluto non aver mai avuto bisogno di iscrivermi a questo tipo di forum...
Ho 21 anni e mia mamma ha scoperto di avere un tumore al colon retto nel luglio 2013. Fu una notizia allucinante per noi.. i miei sono separati e io vivo con lei. Da quel momento sono iniziate le cure (o torture non saprei), radio, chemio e infine anche un'operazione lunghissima per riuscire a togliere la massa tumorale( della grandezza di un'arancia) con conseguente colostomia. L'intervento in se' grazie a Dio e' andato bene e la mamma ormai si e' abituata alla colostomia e ci convive con tranquillita'. Se non che la pet effettuatta dopo l'operazione rivela che e' rimasta una striscetta di tumore grossa come un dito mignolo nella parte piu' vicina all'osso sacro.... e' da fine settembre che stiamo cerando di combattere questo maledettissimo st****o, percio' ha riniziato i cicli di chemiO. I primi due cicli sono andati abbastanza bene per quanto riguarda lo stato fisico di mia mamma, ma sono stati comunque veramente poco efficaci. Gli ulimi due cicli, invece, sono stati allucinanti.. l'hanno buttata giu' un sacco ed ha iniziato a camminare male e ad avere formicolii alle estremita'. Adesso e' da febbraio che non ece piu' da sola perche' ha paura di cadere ( e' caduta due voltr in casa) e sono quasi due settimane che non esce proprio piu'.. le si e' gonfiata una gamba a tronco, dura e fredda e i capillari iniziano a spaccarsi...... :( mangia pochissimo: qualche fragola, un po' di formaggio e due dita di carne quando proprio va bene.. quando la abbraccio le sento le ossa. Non so piu' cosa inventarmi per farla nangiare, appena ci sediamo a tavola le viene nausea. Sembra quasi si stia svuotando, fisicamente e psicologicamente.. piange spesso e ha sempre lo sguardo spento, ormai parla anche poco... Il medico dell'associazione Ghirotti che la segue dice che sta mollando, si sta arrendendo.. io non ci voglio credere perche' ho solo 21 anni, ho bisogno di mia mamma, non posso neanche pensare a cosa farei senza lei, non riesco a pensare al fatto che potrebbe non esserci alla mia laurea, quando mi fidanzero', mi sposero', che non vedra' mai i suoi nipotini (le piacciono tanto i bambini!.. :( ) mio papa' non riesce a datmi il sostegno psicologico di cui avrei bisogno e mi sento sola contro questo male che sembra invincibile e mi sento stanca, tanto stanca. Stanca di vedere mia mamma cosi' e stanca per il fatto che sono costretta a fare tutto io in casa e aiutarla a fare gli esercizi che le ha dato la fisioterapista... non so piu' come fare.. vi prego datemi un po' di sostegno.. vi prego
Scusate per il post un po' lungo...
ciao e grazie

moni1
Membro
Messaggi: 1156
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da moni1 » lun 13 apr 2015, 11:42

Cara Ale, comprendo benissimo il tuo stato d'animo, ma cerca in tutti i modi di sostenere tua mamma, cercando di farla ridere e distraendola il più possibile dalla sua situazione medica. Lo so che a 21 anni sei te che avresti dovuto appoggiarti a lei ma adesso è lei che ha bisogno di te. dalle tue parole si evince che sei una ragazza forte, matura e legata alla tua mamma, lasciati guidare dal tuo cuore e vedrai che, nonostante sia doloroso e molto faticoso, troverai una forza dentro di te che neppure immaginavi di avere. è la forza dell'amore incondizionato. un abbraccio grande e forza!!!

gighellina
Membro
Messaggi: 214
Iscritto il: lun 20 feb 2012, 17:50

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da gighellina » lun 13 apr 2015, 14:08

Cara Ale, mia mamma sta combattendo da 11 anni con questa maledetta bestia. E pr lei purtroppo non ci sono più speranze. , a 63 anni è dura da accettare. ma la tua mamma.-..cerca di starle vicino, insisti nel volerle stare accanto e prendi ogni momento come unico e irripetibile. Sei stanca, e purtroppo a meno che le cose non cambino non andrà meglio. Ma come dice moni, troverai delle risorse in te che nemmeno immagini di avere. Chiedi a tuo papà tutto l'aiuto possibile, anche economico. demanda a terzi pulizie di casa e commissioni e tu dedicati alla tua mamma. Ma cerca di ritagliare anche il tuo spazio, continua a studiare a ad avere un rapporto più o meno normale con il tuo fidanzato. Nons arà semplice ma è assolutamente indispensabile. E se pensi che un'aiuto psicologico possa fare al caso tuo non aspettare oltre! fatti aiutare e sii forte.

Ale93
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 12 apr 2015, 19:40

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Ale93 » mar 21 apr 2015, 21:31

Grazie a tutte e due... purtroppo la battaglia della mamma è finita mercoledì scorso... non so cos'altro dire, grazie lo stesso del sostegno, un bacione Ale

Heredoc
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: gio 23 apr 2015, 1:05

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Heredoc » gio 23 apr 2015, 1:30

Ciao Ale,
sono finito su questo post (e in questo forum) per motivi del tutto casuali, e quando ho letto questo messaggio mi è venuta voglia di lasciarti una risposta. Anche io ho perso mio papà a 21 anni, due anni fa, per colpa di un cancro che abbiamo lentamente combattuto, invano.
Leggere il tuo ultimo messaggio a così poca distanza dal primo mi ha fatto ricordare gli ultimi periodi della sua malattia, in cui sentivo svanire ogni progresso che avevamo faticosamente raggiunto e cercavo disperatamente di trovare un sostegno o una soluzione che potesse permettermi di far tornare tutto a come era prima.
Anche io non potevo credere che non avrebbe visto la mia laurea, o che magari non avrebbe conosciuto mia moglie, che non avrebbe visto i miei figli (io non ho mai conosciuto nessun nonno e mi è sempre spiaciuto) e che in generale non avrebbe avuto occasioni di vedermi realizzare qualcosa della mia vita. Poi in verità, forse in maniera inaspettata, gran parte dell'attività centrale della mia vita è diventata continuare i progetti che lui aveva iniziato e fare quelle cose che lui avrebbe voluto fare, che nel mio caso specifico si è tradotto nel seguire la sua casa in campagna, gestire la terra, realizzare cose in maniera artigianale (fai da te, se vogliamo). In una certa maniera quindi lui continua ad essere parte di quello che faccio e ottenere dei progressi mi fa pensare di renderlo orgoglioso (e fa anche piacere a me in primis). Il 27 marzo mi sono laureato e ovviamente sono andato al cimitero a raccontarglielo in anteprima assoluta :) Sono stato triste più che altro prima della laurea, quando pensavo che non ci sarebbe stato, mentre quando è arrivato il giorno ero sereno e sapevo che anche lui era felice.
Mi spiace tanto per la tua perdita. So che purtroppo 21 anni è un'età brutta per perdere un genitore, perché non si è abbastanza grandi per riuscire ad accollarsi tutto il peso sia emotivo che burocratico che ti cade sulle spalle, ma non si è nemmeno abbastanza piccoli da essere compresi e rassicurati come spesso, almeno io, ne avvertivo il bisogno.
Se hai bisogno di parlare sono qui!

profmanu
Membro
Messaggi: 133
Iscritto il: dom 19 apr 2015, 17:46

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da profmanu » ven 24 apr 2015, 18:40

ti capisco cara, ti capisco totalmente. Come ho scritto in un post che trovi qui in forum anche io sono travolta da un dolore insopportabile per la perdita del mio amatissimo papà. Un uomo sensibile, dolce ma risoluto al tempo stesso, onesto, allegro, per me insostituibile punto di riferimento. Nonostante sia molto più grande di te, potrei esserti madre con i miei 41 anni, sto letteralmente annegando nel dolore. Credimi, si ha sempre bisogno dei genitori anche quando si è più grandi. Loro sono il nostro porto sicuro e non importa quanto la tua vita sia "ben avviata" con un lavoro, un compagno, degli amici. Tu puoi essere la donna forte che sei, ma senza quel punto di riferimento è impossibile non sentirsi avviliti. No, non importa nulla. Il padre, la madre sono figure insostituibili. E' come quando perdi un dito di una mano: a quel punto ti manca il dito in meno e delle altre quattro dita non te ne fai niente.
Ti senti smarrita, lo so. E' come mi sento anche io e come si sentono tutti quelli che scrivono qui (altrimenti non credo che lo farebbero). Dobbiamo trovare la forza perchè se siamo le persone che siamo è grazie a come siamo state cresciute ed all'esempio quotidiano dei nostri genitori. E' il modo migliore per ricordarli e per cercare di riempire la loro assenza.
Ti abbraccio forte.

Ale93
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 12 apr 2015, 19:40

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Ale93 » dom 23 ago 2015, 17:44

Heredoc ha scritto:Ciao Ale,
sono finito su questo post (e in questo forum) per motivi del tutto casuali, e quando ho letto questo messaggio mi è venuta voglia di lasciarti una risposta. Anche io ho perso mio papà a 21 anni, due anni fa, per colpa di un cancro che abbiamo lentamente combattuto, invano.
Leggere il tuo ultimo messaggio a così poca distanza dal primo mi ha fatto ricordare gli ultimi periodi della sua malattia, in cui sentivo svanire ogni progresso che avevamo faticosamente raggiunto e cercavo disperatamente di trovare un sostegno o una soluzione che potesse permettermi di far tornare tutto a come era prima.
Anche io non potevo credere che non avrebbe visto la mia laurea, o che magari non avrebbe conosciuto mia moglie, che non avrebbe visto i miei figli (io non ho mai conosciuto nessun nonno e mi è sempre spiaciuto) e che in generale non avrebbe avuto occasioni di vedermi realizzare qualcosa della mia vita. Poi in verità, forse in maniera inaspettata, gran parte dell'attività centrale della mia vita è diventata continuare i progetti che lui aveva iniziato e fare quelle cose che lui avrebbe voluto fare, che nel mio caso specifico si è tradotto nel seguire la sua casa in campagna, gestire la terra, realizzare cose in maniera artigianale (fai da te, se vogliamo). In una certa maniera quindi lui continua ad essere parte di quello che faccio e ottenere dei progressi mi fa pensare di renderlo orgoglioso (e fa anche piacere a me in primis). Il 27 marzo mi sono laureato e ovviamente sono andato al cimitero a raccontarglielo in anteprima assoluta :) Sono stato triste più che altro prima della laurea, quando pensavo che non ci sarebbe stato, mentre quando è arrivato il giorno ero sereno e sapevo che anche lui era felice.
Mi spiace tanto per la tua perdita. So che purtroppo 21 anni è un'età brutta per perdere un genitore, perché non si è abbastanza grandi per riuscire ad accollarsi tutto il peso sia emotivo che burocratico che ti cade sulle spalle, ma non si è nemmeno abbastanza piccoli da essere compresi e rassicurati come spesso, almeno io, ne avvertivo il bisogno.
Se hai bisogno di parlare sono qui!
Ciao Heredoc,
E' da quando avevo scritto l'ultimo messaggio che non rientravo su questo forum...ho letto il tuo messaggio e ti ho sentito vicino. TI volevo ringraziare e dirti che mi dispiace per la tua perdita. Come hai detto tu credo che i nostri genitori siano sempre con noi, in quello che facciamo e in quello che siamo. E' difficile andare avanti, ma sto riniziando a vivere la mia vita per me stessa,cosa a cui non ero piu' abituata con la malattia della mamma, dobbiamo solo farci forza, credere in noi stessi e sapere che se siamo sopravvisuti a una perdita cosi' grande, e' possibile tornare ad essere felici per rendere orgogliosi i nostri genitori e soprattutto per noi stessi.
Un abbraccio, Ale

Simo23
Membro
Messaggi: 54
Iscritto il: lun 8 giu 2015, 14:27

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Simo23 » lun 24 ago 2015, 10:28

Ciao Ale,
capisco perfettamente come ti senti, ho vent'anni e un mese e mezzo fa ho perso mio papà per lo stesso tumore.
L'ho perso dopo un anno di cure devastanti che non ci hanno mai dato un briciolo di speranza.
Conosco la sofferenza e la mancanza che si provano ogni giorno, conosco la paura nei confronti del futuro che dovremo affrontare senza di loro, conosco anche il sollievo, che a volte per me si trasforma in senso di colpa, nel non vederli più soffrire e nel poter tornare ad avere una vita "normale".
Voglio credere che mio papà mi sia vicino, mi veda e mi accompagni in ogni passo della mia vita, e come dici tu abbiamo il dovere di onorare la vita che loro ci hanno dato.
Ti mando un grande abbraccio, con affetto. Simo.

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Alessandra68 » lun 24 ago 2015, 18:51

Leggo i vostri messaggi e provo molta tristezza nel sapervi così giovani e "temprati" dai problemi.
Siete delle belle, bellissime persone...un grande abbraccio a tutte/i voi.
Alessandra

Simo23
Membro
Messaggi: 54
Iscritto il: lun 8 giu 2015, 14:27

Re: Tumore colon retto... ho bisogno di sostegno

Messaggio da Simo23 » lun 24 ago 2015, 18:54

Grazie Alessandra, qui sul forum ho trovato solo belle persone che sanno farmi sentire meno sola, tu sei tra queste. Un abbraccio.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”