tumore pancreas: e ora?

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
vivi1972
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: ven 1 nov 2013, 22:37

Messaggio da vivi1972 » sab 22 feb 2014, 0:56

Ciao tutti, abbiamo avuto i rusultati dei marcatori di mio padre: CE 19.9 sono 37, CEA sono 1,7, si so che sono buoni ma i medici dicono di non farci illusioni, ora per tre lunedi farà la chemio con la sola gemcitabina perchè l'ultima volta col gemox reazione allergica all'oxaliplatino, dopo le tre volte gemcitabina tac di controllo e abraxame ( gemcitabina+nab paclitaxel ), ho il terrore che in tre settimane tutti i risultati ottenuti svaniscano inoltre stasera proviamo sostituire il cerotto Durogesic da 50 passiamo al 25. Ho paura, ho paura di illudermi e di illudere mio padre...

Debi, Cristina, Eli, Erika,Mary64, tutti quanti vi penso e vi seguo sempre sul forum, ci vuole tanta, tanta forza, vi sono vicina.


debi
Membro
Messaggi: 362
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 3:26

Messaggio da debi » dom 23 feb 2014, 19:56

Ciao amici miei vi penso tanto...dai vivi coraggio ce lo siamo scritte...speranza sempre e comunque!


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » lun 24 feb 2014, 19:06

Forza Vivi, illudersi? Io lo chiamo sperare!

Debby, topolina mia. So cosa vuol dire. Lollo beh ha preso una decina di batoste ormai tra domande insulse dei suoi amici e continui stimoli negativi di un bimbo poco intelligente che gli ricorda ogni due giorni che non ha più il papà. Sai che ha risposto il mio bestiolotto? "Te non ti preoccupare che prima o poi mi arriva un papà nuovo!"

Grande il mio Lollo, Debby.... lo sai no? Funziona davvero così!

Ti voglio bene, MAI PAURA!


debi
Membro
Messaggi: 362
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 3:26

Messaggio da debi » lun 24 feb 2014, 21:38

Grazie erika...e lo sa che mi manda fuori come una belva? tutte quelle persono che mi chiedono ""come stanno i bambini? e io cretina che rispondo tranquilli ...abbastanza sereni ....e sai che rispondono eh certo i bambini non capiscono

Oggi mi sono incavolata di brutto l ho trattata veramente male....imbecille i miei figli capiscono più di te sono molto ma molto consapevoli non sono cretini ....ho parlato per un anno con loro per prepararli e questa mi dice che non capiscono?!
sono sereni i miei figli nel dramma della perdita del loro babbo sono sereni e che problema c'è?!
lapo mi ha detto che il babbo gli manca da morire ma ora almeno non prende più tutte quelle medicine e la mia piccola viola mi rassicura dicendomi che il babbo ora vola con gli angeli e non è più malato....e secondo voi questi sono bambini che non capiscono?!

Che problema ha la gente? che si doveva fare ci dovevamo ammazzare tutti?
noi viviamo nel miglior modo possibile vista la situazione ....e che cazzo!

testa alta sempre
Coraggio a tutti noi ...forza


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » lun 24 feb 2014, 22:36

Debby tesoro, capisce Lollo che aveva 5 anni e mezzo quando è successo.

Mi ha detto che gli sarebbe piaciuto tenere ancora papà lì su quel divano solo per potergli dare qualche bacino e allora io gli ho detto, e gli ho parlato come avrei parlato a un adulto e come avrei parlato a me stessa "e tu, per qualche bacino l'avresti voluto così sofferente? Tu la mattina uscivi, andavi a scuola, tornavi alle 4 e gli davi un bacio, ma lui per tutte quelle ore, mentre tu giocavi, mangiavi e ridevi, soffriva su quel divano". E' stato un discorso forte. Ma lui, 5 anni, ci ha pensato e ha detto: "Hai ragione mamma, non era giusto, io non sarei riuscito a fare la vita che faceva lui, solo che mi manca il fatto che non mi risponde se gli parlo". Ecco come non capiscono i bambini. Capiscono, solo che si adeguano e se ne fanno una ragione prima di noi, tutto qua. Oppure semplicemente vivono il dolore in modo diverso, magari lo buttano fuori in alcuni momenti, come ha fatto Lollo con i suoi attacchi di rabbia dopodiché si rasserenano. Ma hanno le loro modalità. Lollo per esempio non vuole più andare al cimitero. Non gli va di parlarne. Se ne parliamo dobbiamo parlare di quando stava bene, di quando era ragazzo o di quando io e lui andavamo in ferie.

Debby, la gente non capisce un c.... a volte sarebbe meglio tacere!!


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » lun 24 feb 2014, 23:30

La gente normalmente non capisce.

Normalmente siamo circondati da persone superficiali.
Chi non ha provato ad avere una persona amata distesa sul divano sofferente, non può capire lontanamente come stanno i bambini in quella determinata circostanza!

Non possono nemmeno immaginare il dolore che si prova nel guardare i figli che vorrebbero (con orgoglio) far vedere il bel voto preso a scuola al loro papà!.. Ma il papà non è di buon "umore" in quella specifica situazione.

Non sanno quanto dolore provochino i gesti dei nostri amati malati (stanchi di soffrire) verso i loro figli che in quel momento si aspetterebbero le coccole o un elogio o un sorriso.... E chi assiste al fatto, immediatamente dev'essere pronto a recuperare il tutto.. cercando di spiegare, sdrammatizzando!

Non sanno cosa rimane dentro.

Non sanno cosa si prova.

Non sanno quanto fortunati sono.. le persone che normalmente chiedono "come stanno i bambini?".

I bambini stanno allo stesso modo nostro!
Privati per sempre del loro papà!


Monik

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » lun 24 feb 2014, 23:58

Sì Monik, esatto. Quello che dici è il riassunto della dimensione cancro che solo chi sperimenta capisce, gli altri non capiscono e pur non capendo sentono il desiderio di dire, parlare, giudicare, esprimere giudizi ed elargire consigli.

Grazie Monik, sai sempre andare dritta al punto, cruda, vera, estremamente vera.

Erika


debi
Membro
Messaggi: 362
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 3:26

Messaggio da debi » mar 25 feb 2014, 1:10

Ecco i bimbi stanno cosi...come noi...e se trovo qualcun altro che mi dice che i bimbi non.capisc potrei veramente ma veramente compromettermi...lapo e viola soffrono soffrono tutti i giorni xche sono stati privati della cosa più bella della.persona più importante che avevano...nella sofferenza riescono però a vivere...vivono la loro vita ...la loro vita gia tutta in.salita....e io ne vado fiera ...orgogliosa dei mie nanetti


chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41
Località: Firenze

Messaggio da chiarotta » mar 25 feb 2014, 15:02

purtroppo tante persone parlano solo perché hanno la bocca..spesso senza malignità, piuttosto per ignoranza.Quando una cosa non la si conosce bisognerebbe avere il pudore di tacere,o almeno di essere moderati nei commenti e nei consigli.A volte mi chiedo come mi sono comportata io in circostanze simili,prima.Non mi ricordo,chissà se avrò parlato a sproposito o sarò stata zitta..da parte nostra ci tocca avere parecchia pazienza,e direi che non sempre è facile.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”