tumore pancreas: e ora?

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Avatar utente
mary64
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: gio 4 lug 2013, 23:07

Messaggio da mary64 » ven 28 mar 2014, 22:36

Grazie Ernesto, grazie Roberto, grazie a tutti ma non è facile continuare a sperare. Io sono sempre stata una persona molto ottimista...ma ora vederlo così mi fa solo male al cuore....e soprattutto provo ad immaginare quello che può provare lui....

ti odio cancro....ti odio con tutte le mie forze perchè ci stai distruggendo la vita...i sogni...i ricordi....tutto!!!

Maria


Luca975
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 28 mar 2014, 22:20

Messaggio da Luca975 » ven 28 mar 2014, 22:39

Ciao a tutti, vi ho scoperto per caso, vi ho letto, mi sono commosso e ho deciso di unirmi al gruppo. Eccomi qua quindi.

Mio cugino (ieri ha compiuto 38anni), che per me è come un fratello, ha un tumore al pancreas diagnosticato ad aprile 2013 con metastasi epatiche e ossee. Subito chemio per 6 mesi con decisi miglioramenti e a novembre è stato operato. Rimossa la testa nel pancreas, mentre sul fegato il chirurgo non ha potuto nulla... troppo coinvolto e troppo rischioso per la sua vita intervenire. Dopo un post-operatorio un pò impegnativo ha ripreso una chemio post-operatoria a fine gennaio... lui però ha male, è dimagrito, vomita e il markers è tornato alle stelle. Da lunedì comincia una nuova chemio simile alla prima, ma dubito che servirà a qualcosa... Ormai è un anno... temo che il tempo stia per scadere, ma voglio ancora crederci ha due figli piccoli, una moglie giovane... mi ricorda tanto la tua storia Debi!!!

Ho conosciuto una signora piemontese (tumore alla coda del pancreas), è viva contro ogni pronostico medico da più di 4 anni e per ora sta bene controllando un paio di metastasi linfonodali per ora tranquille... quindi qualcuno che resiste c'è. Dobbiamo crederci tutti!!! Per il resto possiamo solo Amare!!!

Ciao a tutti e grazie.

Luca


ely87
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: gio 5 set 2013, 14:18

Messaggio da ely87 » dom 30 mar 2014, 19:04

Caro luca anche io l anno scorso ero speranzosa come te ma ora dopo un anno di lotta continua per cercare la miglior cura il miglior oncologo mi accorgo che e' servito solo a noi familiari perche' dopo un anno di chemio oggi 30 marzo mia mamma e' ricoverata da 15 gg e l avvelenamento da chemio ci sta presentando il conto ogni parte del suo corpo non e' piu' come prima e l unica cs che l aiuta e' la morfina....io c ho creduto perche' ho solo 26 anni e una sorella di 13 ma credimi ci si rende conto che ancora oggi che siamo nel 2014 finche' non porteranno alla luce un farmaco che lo debella il resto non serve allunga la vita qst e' vero mi ha regalato per un anno i suoi sorrisi ma oggi mi sento anche un po' in colpa perche' quel medicinale non ha avvelenato me ma lei solo lei ed il tumore e' ripartito piu' aggressivo di prima consumandole il corpo i ricordi e la sua voglia di vivere e' una vera sofferenza e spero tu non debba mai veder soffrire cosi tuo cugino perche' tutto questo ti strazia il cuore .....un abbraccio elisa


silviamichelangeli
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 31 mar 2014, 5:21

Messaggio da silviamichelangeli » lun 31 mar 2014, 5:44

Ciao a tutti, dopo il messaggio di Ely87 non so cosa dire, A MIO PADRE è STATO DIAGNOSTICATO UN TUMORE AL PANCREAS DOPO VENTI GIORNI CHE ERA STATO DIMESSO DALL'OSPEDALE, DOVE HA EFFFETTUATO UN PICCOLO INTERVENTO DI NEUROCHIRURGIA....E DOPO UN PRECEDENTE RICOVERO PER UN MALORE PRIMA DI nATALE....NESSUNO SI è ACCORTO DI NULLA, HO LE CARTELLE CLINICHE,MA QUESTA Sarà UN'ALTRA STORIA....IL TUMORE DI PAPà HA GIà FATTO METASTASI E LA FRASE ''NON C'è NIENTE DA FARE'' MI è ARRIVATA ADDOSSO COME UNA VALANGA....DOPO UN ANNO E MEZZO LA MORTE DI MIA MADRE....COME è POSSIBILE? sI Può ESSERE CERTI SENZA UNA BIOPSIA?

pER ELY:PER MIA MADRE HO FATTO L'IMPOSSIBILE, CONTRO TUTTO E TUTTI, L'AMORE è L'UNICA COSA CHE MUOVE TUTTO, SE SI SBAGLIA POI NON IMPORTA,FA PARTE DEL GIOCO. IL TUO FINE ERA NOBILE, COME UN ANNO E MEZZO FA LO è STATO IL MIO,ABBRACCIALA, STRINGILA A TE, DORMILE VICINO, NESSUNO TE LA TOGLIERà MAI VERAMENTE----TI ABBRACCIO .sILVIA


Luca975
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 28 mar 2014, 22:20

Messaggio da Luca975 » lun 31 mar 2014, 13:38

Ely, sono consapevole che c'è poco da fare e da sperare, è la mia razionalità che mi dice questo. Ma finchè vedo mio cugino che è VIVO, che gioca coi suoi figli, che parla con me, che va ancora a lavorare... bèh per quanto è sofferente, magro, vomita... però appunto è ancora VIVO, lui c'è e lotta con tutte le sue forze... la speranza non la possiamo mai abbandonare. Lo dobbiamo al malato che ancora crede, che non molla e che combatte.

C'è una cosa però che nella mia razionalità non riesco a farmene una ragione: PERCHE' a soli 37anni ti deve venire una cosa così terribile. Cerco di capire ma non mi do una ragione. Mio cugino aveva una vita normale, è vero che fumava a periodi alterni da quando aveva 20anni, ma non tanto. Pochi anni prima della bestia aveva fatto una dieta a base di proteine in cui aveva perso molti kg in poco tempo. Non so se possa avere influito... Beh vi chiedo questo, se volete ovviamente, i vostri cari che si sono ammalati di KP avevano qualche fattore di rischio particolare? Vorrei cercare almeno lontanamente di capire se è solo eclusivamente destino. Penso purtroppo che sia prevalentemente così, perchè purtroppo la vita è tutto tranne che giusta!!!

Grazie a tutti.


ely87
Membro
Messaggi: 44
Iscritto il: gio 5 set 2013, 14:18

Messaggio da ely87 » lun 31 mar 2014, 14:22

Mia mamma aveva gia da 10 anni il diabete...l e' insorto dopo la gravidanza...anch io spesso penso a fattori di rischio ma ho conosciuto da qst esperienza anche non fumatori e persone molto magre...i medici dicono e' questione di dna....ma nn significa nulla mia madre ha solo 50 anni e tuo cugino 37 come possono impaxxire a questa eta' le cellule del corpo....mia madre ha mangiato le mie stesse cose ha vissuto nei miei stessi luoghi...bah mistero...tutto fa male e tutto fa bene la realta' non la si capisce mai veramente


rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto » lun 31 mar 2014, 14:43

forza!!!!!


Luca975
Membro
Messaggi: 52
Iscritto il: ven 28 mar 2014, 22:20

Messaggio da Luca975 » lun 31 mar 2014, 15:06

Ely grazie!!!

Solo un grande in bocca al lupo a tua mamma e alla tua famiglia.

Non sentirti in colpa per le cure che la tua mamma ha fatto, pensa invece hai sorrisi che ti ha regalato in questi mesi e non perdere mai la speranza. Non possiamo fare altro: speranza e Amore!!! Comunque finirà lei rimarrà in te e tua sorella e voi dovrete continuare a vivere anche per lei!!! Questo sono sicuro è quello che vorrebbe.

Grazie rigo, di forza ne abbiamo tutti da vendere qua!!!

Ciao e grazie ancora


Avatar utente
mary64
Membro
Messaggi: 256
Iscritto il: gio 4 lug 2013, 23:07

Messaggio da mary64 » lun 31 mar 2014, 20:19

Ciao Luca, hai ragione a parlare di speranza e che non bisogna perderla mai....ma io Ely la capisco bene. E' che davvero il cancro al pancreas non perdona nessuno....tutte chiacchiere....tutte belle parole...lottare...resistere....smentire le statistiche...le dicevo proprio io qualche mese fa. Ora sono qui al computer e sento mio marito tossire nell'altra stanza....pesa 46 kg...vomita dalle tre alle sette e più volte al giorno, si nutre artificialmente,ed ha una ileostomia. Io non lo so se devo sperare...e cosa devo sperare...sperare di vederlo soffrire ancora fino a quando questa malattia di merda non me lo porterà via??


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » lun 31 mar 2014, 21:13

Hai ragione Mary, anch'io pensavo le stesse cose e sono arrivata al punto da chiedere a Dio di aiutarlo, non volevo che aiutasse me perché io ero troppo egoista per capire che quel dolore era troppo, davvero troppo da sopportare, doveva aiutare lui. Ho pregato così il 9 luglio e il giorno dopo Dani è volato via, sereno, senza soffrire e lasciandomi un sorriso che ricordo ancora perfettamente come se ce l'avessi qui davanti. Non era pancreas, ma statistiche o no, lui stava male, sempre peggio e stava morendo giorno dopo giorno e allora forse la speranza come dici tu Mary non è quella di prolungare in eterno quell'agonia, ma di vederlo finalmente volare via libero.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”