vegliarsi con le lacrime che ti rigano il viso

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Nana
Membro
Messaggi: 66
Iscritto il: mer 22 ago 2012, 18:47

Messaggio da Nana » sab 10 ago 2013, 20:20

Ciao Ambra ho un linfedema alla gamba sinistra è 6cm più grande dell'altra non riesco a camminare bene e per di più i capillari rotti. A causa della gamba ho dovuto fare la biopsia è negativa ma questa ormai è una magra consolazione non ho più di far parte di questo mondo; vorrei avere le p...e x farla finita. Questo non è vivere è solo lenta agonia.


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » sab 10 ago 2013, 21:51

Nana
Ti rispondo in pm


Nana
Membro
Messaggi: 66
Iscritto il: mer 22 ago 2012, 18:47

Messaggio da Nana » mar 3 set 2013, 1:38

Cari amici, grazie all'ossigeno terapia iperbarica, sono rinata. Adesso finalmente posso camminare la gamba si è sgonfiata notevolmente. sto continuando a mettere abiti lunghi ma mi sento molto molto meglio. soprattutto a livello psicologico. Questo è perché i migliori medici di noi stessi siamo noi. Devo essere sincera una grandissima forza l'ho ricevuta dai bambini venuti da Sahara tramite una ONLUS; molti di loro hanno gravi problemi fisici e malattie croniche ma tutti hanno sempre un magico sorriso sulle labbra.

Un abbraccio a tutti


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » mar 3 set 2013, 2:11

Nana...una lezione di coraggio e speranza...siamo tutti con te e con i tuoi bambini africani!

un bacio,

Linetta


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mar 3 set 2013, 6:06

Grandeeeeeee NANA,

Così ti voglio sentire... Padrona della tua vita...

Ora può solo andare in salita!!!
Sono felicissima per te!!!
Fatti sentire ogni tanto... Noi siamo sempre qui!!

Ti stritolissimo

Ambra


kikka88
Membro
Messaggi: 93
Iscritto il: mer 5 giu 2013, 15:48

Messaggio da kikka88 » mar 3 set 2013, 17:19

fino a domenica tutto ok, giravo con un sorriso neanche mio..ero ancora carica dal funerale tutto quell'affetto, tutte quelle persone, le donazioni, il coro, la musica bellissima...beh tutte queste cose mi avevano dato carica..ieri invece si è tornati alla vita reale, ricominciato il lavoro, mille telefonate, mail, cose da fare..e io che annuisco e ascolto ma in realtà non sentivo un bel niente, in realtà c'ero ancora fisicamente..arriva poi l'ora di tornare a casa, parcheggio davanti casa, la trovo chiusa, vuota, non riesco nemmeno ad uscire dalla macchina, sono rimasta 15 minuti in macchina a piangere disperatamente.

Finalmente ho realizzato che la mia mamma non c'è più, che ora toccherà a me, che ora quando torno per pranzo non ci sarà più lei ad accogliermi con il sorriso e la pasta già nel piatto..che ora sono sola e attorno a me il silenzio....mi manca tanto :(


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » mar 3 set 2013, 17:31

Kikka come ti capisco. Io ancora adesso quando passo davanti a quella che è stata casa sua, casa nostra per tanti anni, dove sono cresciuta, alzo lo aguardo verso il "nostro" balcone. Mi aspetto sempre di rivedere la sua figura esile e sorridente che mi saluta. Ci saranno tanti momenti duri. Soprattutto per chi perde i genitori prematuramente, perchè ci è stata preclusa la possibilità di fare tante cose, di vivere tante esperienze con loro al fianco... Ma col tempo, ti assicuro che il dolore cambiarà forma, fino a diventare una dolce nostalgia carica di tenerezza. Sorriderai al pensiero delle cose buffe che avete fatto assieme e tenderai a ricordare quasi solo i gesti dolci, i momenti d'affetto, relegando in un angolo remoto della mente, la sofferenza vissuta. Ora hai un grande angelo che veglierà da lassù. Un angelo speciale che seguirà la tua vita con un amore smisurato. Ancora più forte di quando era fisicamente con te. E la sentirai vicina Kikka. Arriverà quel dolce momento in cui sentirai forte la sua presenza accanto a te e ti scapperà una lacrima assieme ad un sorriso. Fatti forza... il tempo è nostro amico e lavora per noi. Un grande abbraccio.


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mer 4 set 2013, 4:47

Kikka...
Hai davanti un periodo cupo...
Sarà dura!!! ma solo il tempo ti aiuterà!!

E i nostri saggi consigli...:-) --- spero di averti rubato un sorriso!---
Dai Kikka!!!

Un bacio grande

Ambra


eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 » mer 4 set 2013, 5:24

Kikka mi dispiace tanto sentirti così...mi viene un nodo in gola!ti abbraccio


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » mer 4 set 2013, 22:06

Kikka cara, mi dispiace tanto. Sai, sto leggendo un libro che mi ha consigliato qualcuno del forum sull'accompagnare le persone verso la morte. Un bellissimo testo ...

Proprio ieri sera leggevo un esercizio da fare, chiudere gli occhi e ricordare immagini, suoni, odori della persona cara che si è persa.

Come sai, io non ho perso ancora i miei genitori, e quindi pensavo a mia nonna.

E' stata molto intensa come emozione .... tanto da piangere dopo cosi tanti anni .... ma allo stesso tempo l'ho sentita cosi vicina ... io sono certa che lei c'è. E sempre.

Ecco ... secondo me la mamma è li, è proprio li ... accanto a te in questo momento.

Non ti può preparare lei il piatto di pasta ... ma lo potete fare insieme, tu manualmente, lei con il suo sorriso.

Non ti preoccupare della tua esplosione di pianto ...

Ho sempre in mente le parole della nostra Ambra : ho realizzato la morte della mamma qualche giorno dopo, mentre stendevo la biancheria.

Ecco ... penso che succeda cosi ....

Non lasciarti divorare dal vuoto, attraversa il dolore e raggiungi il cuore di mamma.

Ti abbraccio


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”