1' visita oncologica domani (mamma)

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
francy
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 28 nov 2011, 21:08

Messaggio da francy » lun 28 nov 2011, 21:30

Salve, è la prima volta che scrivo e non so bene se sono sul forum giusto...

L 'ammalata è mia madre , ha quasi 75 anni, sicuramente ha un tumore tra fegato e colonna vertebrale, non so ancora i termini medici , ma so per certo che ha già delle metastasi osse e probabilmente pure epatiche. Lei sa di avere un tumore, non sa delle metastasi.....ovviamente, inutile dire che son distrutta e non riesco più di tanto a tranquillizzzarla....tra parentesi , ha dei forti dolori alla schiena.

Domani abbiamo la prima visita oncologica, per capire bene cos'è...dopo il risultato della biopsia epatica........quello di cui sono terrorizzata è che il medico possa essere troppo chiaro diciamo così...vorrei lasciarle un piccolo barlume di speranza per sopravvivere psicologicamente e per far fronte ad eventuali terapie...

Ma come si fa a capire se il medico è DIRETTO oppure no?

Dovrei parlare prima da sola, prima di far entrare mamma , si può?

Spero che qualcuno mi chiarisca un pò le idee...

grazie a tutti

Francy


Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 487
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21
Località: Roma

Messaggio da carla.carboni » mer 30 nov 2011, 4:14

Francy,

credo proprio che tu possa farlo; che tu possa parlare con il medico prima di entrare insieme alla tua mamma. Trova il modo di farlo. Credo sia giusto "nascondere" un po' di verità alla persona amata se si ritiene che essa sia fragile oppure non pronta a conoscere tutta la verità. Credo sia giusto che tu continui a "difendere" la tua mamma da eventuali medici diretti. Tu conosci la tua mamma meglio di chiunque altro. Tu sola puoi sapere se per la tua mamma è meglio sapere oppure continuare ad avere un barlume di speranza e da questo trarre la forza necessaria.

Ti abbraccio.

Carla

Carla

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti