voglia di morire

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
sere79
Membro
Messaggi: 58
Iscritto il: sab 22 giu 2013, 18:12

Messaggio da sere79 » mer 26 giu 2013, 23:09

Ciao a tutti miei "compagni di sventura",

vi scrivo perchè siamo ancora in attesa degli esiti della biopsia fatta alla mamma e oggi sono 22 giorni che l'ha fatta.

Lei sta sempre peggio: non riesce a mangiare, vomita e diventa più piccola e più "gialla" ogni giorno.... Non vuole andare all'ospedale, vuole rimanere "a casa sua" perchè dice che "per l'ospedale ci sarà tempo purtroppo....." lei crede di poter essere operata; lei non sa che ormai la malattia è ovunque....e io completamente impotente resto qui a guardarla e a morire ogni giorno un pò con lei....

Oggi per la prima volta non ha avuto la forza di alzarsi dal letto.....dà la colpa alla pressione...al caldo....io invece dò la colpa alla vita: la odio!!!! Questo calvario è troppo...un ennesimo calvario...No! Non ce la faccio!!! Stavolta la vita ha sbagliato i conti e mi ha dato una croce troppo pesante che non sono in grado di sopportare! Non sono pronta, non sono abbastanza grande, non sono abbastanza matura, forse non sono abbastanza inteligente....non lo so, non importa...io voglio solo poter continuare ad essere figlia!!!!

Mi capita inoltre una cosa strana forse....non lo so....ora ve la spiego dopo aver premesso che per star dietro alla baracca e per sopravvivere io vengo dopo di tutto e mi trascuro; allora quando avverto qualche segnale che non va, quando non sto bene e avverto sintomi "strani" subito mi balena l'idea di poter essere ammalata pure io....di poter avere un tumore, del resto la familirità c'è.... e questa cosa invece di terrorizzarmi mi dà una serenità pazzesca....come se vedessi il traguardo, la fine più vicina di queste mie strazianti sofferenze.....

L'idea di avere un tumore mi fà sentire più vicino alla mia mamma...mi fà condividere con lei anche questa tremenda sofferenza....

La mia morte non mi spaventa affatto...mentre la sua mi fà mancare il fiato....

Anche ogni volta che mi metto in macchina...il pensiero di un possibile incidente mi fà fare un sospiro di sollievo....questa vita è davvero diventata troppo pesante per me.....e non so se sia un momento, una fase, e non so nemmeno se sia normale o meno.....l'unica cosa che so è che sono davvero stanca di vivere.

Scusate lo sfogo ma questo è l'unico posto in cui mi sento capita!

Serena


benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta » mer 26 giu 2013, 23:22

sere mi sento come te, ho 33 anni e non sono pronta ad affrontare la malattia di mamma, è troppo per me...nn ho nemmeno una sorella con cui condividere il dolore, voglio essere ancora figlia ed invece sono diventata la madre di mia madre...ho paura, una paura tremenda...


sere79
Membro
Messaggi: 58
Iscritto il: sab 22 giu 2013, 18:12

Messaggio da sere79 » mer 26 giu 2013, 23:27

Benedicta hai un anno meno di me.....siamo quasi coetanee e unite da un destino tremendo.

Io ho una sorella ma su di lei non ho mai potuto contare e mai potrò farlo....lei invece di aiutarmi complica il tutto....trattando male la mamma e continuando a darle preoccupazioni.....come possiamo fare??? Dove possiamo aggrapparci????

Io non mi vergogno nel dire che le sto pensando davvero tutte.....


benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta » mer 26 giu 2013, 23:35

anch'io la penso come te...io ho un fratello ma con lui è impossibile parlare...si esalta per un nulla e nn sai mai come prenderlo. Mamma si è appoggiata completamente a me ed io cerco sempre di incoraggiarla ma poi crollo e passo le notti in bianco...ma da quanto tempo sai di questo male?


Lilla08
Membro
Messaggi: 22
Iscritto il: mer 12 giu 2013, 21:37

Messaggio da Lilla08 » mer 26 giu 2013, 23:43

Carissime
leggere le vostre parole mi da un senso di angoscia nonostante non vi conosca, la vita a volte ci riserva delle cose troppo grandi da gestire.....vedere un genitore malato che pian piano ci sta per lasciare è straziante......io vi sono vicina e mi sento di dirvi che non è giusto tutto questo ma per fortuna la vita continua.......Non desiderate la morte, ti prego sere non desiderarla.....tua mamma ti ha dato la vita con tutto il suo amore, affronta questa situazione e va avanti.....adesso vedi tutto nero ed hai ragione, ma la vita vale sempre la pena di essere vissuta, i genitori prima o poi li perderemo, è nella natura.....tu sarai sempre una figlia, fallo per tua mamma, ma prima di tutto fallo per te stessa e pensa a quante persone lottano contro il male e non si arrendono perchè desiderano vivere, si aggrappano ad ogni speranza, pensa a loro e fatti forza......

Se vuoi sfogarti fallo, io ci sono per qualsiasi cosa ok?
Non mollate ragazze, andate avanti!!!!!
Un abbraccio

Simo


benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta » mer 26 giu 2013, 23:46

lilla le tue parole sono bellissime e di grande conforto...grazie di cuore


Lilla08
Membro
Messaggi: 22
Iscritto il: mer 12 giu 2013, 21:37

Messaggio da Lilla08 » gio 27 giu 2013, 0:52

Grazie a voi ragazze,
in fondo in fondo noi figli siamo tutti nella stessa barca......


sere79
Membro
Messaggi: 58
Iscritto il: sab 22 giu 2013, 18:12

Messaggio da sere79 » gio 27 giu 2013, 1:29

Grazie lilla....mi hanno fatto bene le tue parole...e quando hai scritto che sarò srmpre figlia x un attimo mi sono sentita abbracciata e coccolata!

La malattia é stata scoperta x caso un mese fà ma é già. diffusa ovunque....

La biopsia la attendiamo solo x capire l'origine e eventualmente x tentare di programmare una chemio se risultasse sensibile....anche se mi hanno detto che molto probabilmente il suo fegato é Gian troppo compromesso x reggerla....


benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta » gio 27 giu 2013, 1:37

sere fatti forza, siamo tutti figli e mai pronti a vedere i genitori soffrire, proprio da poco ho finito di parlare con mamma cercando di farle capire che quello che ha è risolvibile...poi quando sono sola mi sento una bugiarda e mi crolla il mondo addosso


Denkymel
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: ven 7 giu 2013, 0:13

Messaggio da Denkymel » gio 27 giu 2013, 3:11

Carissime.. Mi spiace davvero tantissimo x questa situazione.. Non ci sono parole.. Solo volevo dirvi che in questo forum sono sicura troverete persone con esperienze simili,che hanno affrontato la stessa vostra strada. Si deve andare avanti, lo dobbiamo a chi ci ha ddato la vita, lo dobbiamo ai nostri genitori x conservare nella memoria i momenti più belli passati insieme, ma soprattutto lo dobbiamo a noi stessi: chi ci ama soffrirebbe troppo se smetteremmo di lottare. Io non ho figli, ma se li avessi immagino che vorrei solo il meglio x loro, non vederli mai soffrire x me e soprattutto non vorrei mai che pensassero di venire insieme a me se dovessi andarmene. Penso che sia umano il pensiero di voler risparmiare a chi amiamo la sofferenza e addossarcela, e lo faremmo volentieri. Ma purtroppo non possiamo farlo in modo pratico, ci resta solo cercare di star loro vicini, sorridere con loro e piangere insieme..

Coraggio ragazze, non siete sole!!!
Un abbraccio fortissimo!!!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”