Rischi per esposizione occasionale amianto in cantina

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Giulio Camerini
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 5 set 2013, 23:50

Messaggio da Giulio Camerini »

Buongiorno,

vi chiedo aiuto/consigli perché 2 mesi fa ho passato 5 ore circa a pulire una cantina piena zeppa di polvere.

Durante i lavori di pulizia ho respirato parecchia polvere, al punto che quando sono tornato a casa, soffiandomi il naso il muco era di colore scuro e dopo i lavori ho avuto la tosse per un paio di giorni.

Dato che non mi convincevano le tubazioni del riscaldamento presenti in cantina, le ho fatte analizzare da una ditta specializzata (la CSDM) ed è venuto fuori che la coibentazione dei tubi in cantina contiene amianto crisotilo in concentrazione pari al 4,2%.

Nella relazione che mi ha rilasciato la ditta specializzata il grado di danneggiamento del materiale è indicato come basso, anche se il materiale è molto friabile. La ditta mi consiglia di farlo rimuovere senza particolari urgenze (secondo l’algoritmo VERSAR il grado di urgenza è “zona 3”).

Adesso sono molto preoccupato e non so cosa fare.

Che rischi corro?

C’è qualche tipo di analisi medica che posso fare?

Mi devo fidare a entrare in cantina?

Grazie per un aiuto

Giulio – Milano

angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame »

Ciao Giulio,

Penso che sia più probabile con un contatto continuo con l'amianto!
Cmq prova a chiedere ad AiMac

info@aimac.it
facci sapere e in bocca al lupo!!
Ambra

rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto »

tranquillo, stai tranquillo, piuttosto fallo smantellare perché obsoleto... l'esposizione deve essere prolungata e solo se si sgretola e arriva alle vie aeree può dopo circa 20 anni di incubazione provocare l'orribile scempio della pleure con conseguente morte... un esempio: le coperture in eternit son pericolose se si sfogliano sulla parte esposta alle intemperie e al sole... infatti basta coibentarle o verniciarle in modo che si ricompongano le molecole...

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”