Risonanza magnetica.

gaugamela
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 17 gen 2019, 10:45

Risonanza magnetica.

Messaggio da gaugamela »

Buongiorno.
Sono ad affrontare il percorso purtroppo comune a molti: adenocarcinoma prostata grado gleason 4+3 psa 5,6 diagnosticato con biopsia.
Il mio dubbio è questo e su di esso chiedo cortesemente se qualcuno può comunicarmi la sua esperienza.
Premesso che le tre strutture da me consultate hanno espresso unanimemente indicazione chirurgica, solo lo IEO Milano mi ha proposto come necessaria la risonanza magnetica prima dell'intervento mentre le altre due strutture hanno detto che, in base ai miei parametri, tale esame è superfluo e, quindi, da non eseguire.
Ora sono molto incerto sul da farsi e vorrei conoscere qualche esperienza in tal senso.
Ringrazio e... Se il destino ci é avverso peggio per lui!
Se il destino ci é avverso, peggio per lui!
Stefano2018
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 15:46

Re: Risonanza magnetica.

Messaggio da Stefano2018 »

devi affidarti al centro e soprattutto al dottore che ti ispira più fiducia proprio perché sarà un percorso lungo e quindi avrai bisogno di avere al tuo fianco un professionista che se ti consiglia qualcosa tu possa accettarlo in maniera più serena possibile.

la indicazione chirurgica ha una sua logica come potrebbero esserlo anche la radioterapia hanno entrambi risultati curativi con casistiche simili.

ovviamente è sempre un discorso generale ci sono sicuramente singoli pazienti che per caratteristiche e anche per esigenze sono più adatti ad una metodica o ad un altra.

non hai specificato se i consulti siano stati fatti da chirurghi, dalle prostate unit ecc ecc anche questo influisce sulle indicazioni date.

detto questo prima di ogni intervento ci sono una serie di esami diagnostici per la patologia specifica : risonanza scintigrafia e pet

ovviamente non per forza tutte e tre ma utilizzare per avere una stadiazione più veritiera possibile della malattia.

questo perché soprattutto prima si riteneva che esempio pratico se dalla risonanza fosse risultato un linfonodo metastatico la malattia sarebbe stata considerata sistemica è quindi l'intervento fosse da escludere perché inutile(preistoria)

nel tuo caso specifico i dottori che ti hanno visitato avranno escluso con i dati in loro possesso(nomogramma) una disseminazione a distanza della malattia e quindi ritengono superfluo qualsiasi diagnostica per immagine.

una risonanza oltre dal punto di vista diagnostico è utile anche per avere un quadro anatomico del paziente che il chirurgo può studiare prima dell'intervento anche se il corpo umano è abbastanza simile tra un individuo e un altro ecco spiegato il fatto per cui non ti è stata richiesta da alcuni centri.
gaugamela
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 17 gen 2019, 10:45

Re: Risonanza magnetica.

Messaggio da gaugamela »

Ringrazio Stefano2018 per la sua gentile risposta e tal proposito preciso quanto di seguito nella speranza che questi elementi possano essere utili ad altri.
Le visite le ho eseguite presso i dirigenti dei reparti di urologia IEO, Modena e Foggia, tutti urologi chirurghi.
La indicazione prioritaria nel mio caso è stata quella chirurgica. La radioterapia, tenuto conto del grado della malattia e della mia età (58 anni), mi é stata sconsigliata se pure possibile.
La principale differenza è che lo IEO come protocollo prevede in ogni caso la rsm multiparametrica prima dell'intervento (ma ho visto che anche il policlinico di Abano Terme lo prevede come necessario sempre - a prescindere), mentre gli altri medici mi hanno detto che secondo loro ogni caso va valutato singolarmente e che nel mio non la ritengono necessaria.
Per questo ho chiesto di conoscere gli approcci diagnostici avuti dagli altri... colleghi.
Buona serata.
Se il destino ci é avverso, peggio per lui!
GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1177
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Re: Risonanza magnetica.

Messaggio da GIORNOPERGIORNO »

Buongiorno
Mio marito è in fase iniziale.
Psa oltre 5 ma visita urologica buona.
Siamo seguiti in IEO MILANO e hanno consigliato una RM per eliminare ogni dubbio
ser65
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 31 mar 2019, 17:56

Re: Risonanza magnetica.

Messaggio da ser65 »

Ciao,54 anni gleason 3+4 psa 13.
Risonanza con metodo di contrasto eseguita come indagine diagnostica e quindi già in mio possesso al momento dell'operazione.
Operato a Padova. In bocca al lupo.
Pattypersempre
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: mer 9 apr 2014, 20:23

Re: Risonanza magnetica.

Messaggio da Pattypersempre »

Ciao, mi dispiace sei così giovane ma questa malattia si supera davvero! L'importante è non sbagliare canali e procedure...!Voglio raccontarti la mia esperienza con il babbo. Nell'estate 2009, dopo alcuni esami di routine e con un psa che non arrivava a 4, trascurato dal medico di base (fino a 4 è normalissimo per l'età e la -stazza- di suo padre, -testuali parole); ho prenotato a pagamento una ecografia transerettale con biopsie all'ospedale di Rimini. Da lì il rilevamento della malattia, con esito -iniziale - Gleason 4+3.Scrivo -iniziale-perchè da questo all'istologico del pezzo operatorio finale c'è sempre una differenza in negativo (in quegli anni ho letto centinaia di testimonianze ed esperienze anche fuori Italia e in America) insomma l'esito della biopsia trasrettale non è mai veritiero al 100%., anche perchè invece di effettuare i 24 prelievi da regolamento ne fanno 8/12, 16 al massimo. Alla fine volevano fargli solo la radioterapia perchè il babbo era diabetico scompensato, iperteso, obeso... ma io ho puntato i piedi x l'intervento chirurgico e l'ho spuntata...La prassi qui da noi è Tac e scientigrafia ossea prima.
Peer fartela breve interventone a cielo aperto 7 ore,,,Istologico finale del pezzo operatorio un T3a GL 7 con interessamento extracapsulare e versamento perineale., gleason 4+4.Dopo 4 mesi ha fatto 33 sedute di radioterapia, affrontate come acqua fresca.
Poi è sempre stato bene per questo verso, anche se l'esame del psa lo ripetiamo ancora ogni 3/6 mesi.
Il mio consiglio è come primo step l'intervento chirurgico, ovviamente prima un accertamento per scongiurare altri problemini lo devi fare, o tac o scinti o risonanza e il mio secondo consiglio è: non perdere tempo, non aspettare, taglia subito la testa all'intruso. Cari saluti
ser65
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: dom 31 mar 2019, 17:56

Re: Risonanza magnetica.

Messaggio da ser65 »

Volevo precisare anch' io, gleason pre operatorio 3+4, gleason post operatorio 3+4, margini chirurgici, linfonodi e vescichette seminali esenti da malattia.

Torna a “Tumore alla prostata”