Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Avatar utente
Staff Aimac
Moderatore
Messaggi: 338
Iscritto il: ven 9 apr 2010, 20:02

Messaggio da Staff Aimac »

Cara "nonsiamosoli",
ben approdata in questo spazio di discussione che per una precisa scelta, ovvero consentire a tutti di essere meno soli, è stato lasciato aperto...

E' possibile però scambiarsi messaggi privati.

Un caro saluto,
L'equipe di AIMaC

Per maggiori informazioni e orientamento gratuito, contatta l'help-line di AIMaC:
- telefono 06 4825107
- e-mail info@aimac.it
- sito www.aimac.it
nonsiamosoli
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: lun 13 set 2010, 2:09

Messaggio da nonsiamosoli »

Per ora vi ringrazio per tutto, purtroppo qs sera pensavo di scrivervi con calma per raccontare la ns storia cioè di mio marito ma sta male e per ora posso solo ringraziarvi. a presto nonsiamosoli

crissi
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: ven 23 lug 2010, 21:10

Messaggio da crissi »

Buonasera a tutti, mercoledì mio padre dovrebbe cominciare la radioterapia come esterno

perchè non c'è purtroppo posto in ospedale (Grosseto) ma non riesco a trovare un ambulanza e mio padre non può essere trasportato in macchina.. a me sembra una cosa incredibile, ho la richiesta del medico, ma in nessun pronto soccorso c'è una ambulanza disponibile.. sapete per caso dirmi cosa posso fare?...vi ringrazio, crissi

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

un saluto e un abbraccio a figlia 980 e ad Alessandra. Leggono ancora il forum? Sono un po' piu' serene? La vita , nonostante tutto, reclama i suoi diritti. La burocrazia, le bollette da pagare, la scuola, il lavoro. ciao a tutti

nonsiamosoli
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: lun 13 set 2010, 2:09

Messaggio da nonsiamosoli »

Ho letto velocemente i vostri messaggi, spesso ci siamo sentiti dire che non c'è più nulla da fare e magari è passato tanto tempo e poi ogni volta, ogni contatto con un medico il veleno quotidiano, ma perchè perchè bisogna continuare con qs strada, cosa pensano i medici, dateci una speranza altrimenti cosa servirebbero le cure e continuare su qs strada, pensano a chi sta vicino a chi cerca di sopravvivere anzi vivere vicino a loro, la vita è così dura non pensavo potesse essere così pur avendo perso mio padre da piccola per tumore pensavo che la sofferenza non potesse essere così tanta, lo pensano i medici cosa vive un famigliare? che magari sono genitori, figli, lavoratori che lottano tutti i giorni con i propri famigliari e a stentano riescono ad andare avanti....in qs momento sono a pezzi mi pare che il mio cuore possa uscire da un momento all'altro dalla cssa toracica, mi pare di morire nel vedere mio marito soffrire, non mi resta che lui ho perso tutto, madre, suocera e cognato in così poco tempo, si ho i figli ma non mi bastano siamo troppo giovani, vorrei non soffrisse più così, mi sento impotente e anche la terapia del dolore non basta....Sapete una cosa quando mi si dice di avere speranze da parte di parenti e amici e poi ogni giorno sentire il solito veleno voi come vi comportereste? come vi sentireste?mi sento giudicata se cerco di fare finta di niente, salutando con il sorriso e non và bene oppure sentirti presa in giro quando ti dicono sei forte SONO STUFA E STANCA vorrei chiudermi e non sentire più nulla e vedere nulla, mi scuso per qs fiume di parole mi escono così ma voi, si solo voi mi capirete davvero.

nonsiamosoli
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: lun 13 set 2010, 2:09

Messaggio da nonsiamosoli »

Lalla hai detto benissimo quello che avrei voluto dire io. ti abbraccio

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

eppure....non siamo soli.....

e' domenica, si apre il pc, si cerca il forum, si legge con il magone. Eppure,nonsiamosoli...

crissi
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: ven 23 lug 2010, 21:10

Messaggio da crissi »

Carissimi, sto per partire per l'Avana alla ricerca di quel farmaco "escozul" ultima speranza per mio padre... non ditemi che sono un'illusa, voglio tentare tutto, se non lo facessi non mi darei pace... vi farò sapere.

Nivi
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 9 set 2010, 15:11

Messaggio da Nivi »

Mi spiace vedere che nessuno mi ha risposto... vabbè.

In ogni caso fortunatamente il cancro non è arrivato al cervello, ma pare si diffonda molto velocemente.

Sarei interessata anche io a questo Escozul, chissà... quando non ci sono speranze tanto vale provare!

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”