Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
FraFra79
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 7 feb 2021, 7:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da FraFra79 »

la cosa strana è che ora non sto piangendo....ho pianto tanto in questi mesi....di giorno e di notte....e ora davanti agli altri mi dicono che sono forte....

....sono felice se mio marito mi vede forte...ma dove?!

lui è figlio di mamma separata e vedova dopo poco e non si sopportano....ho il loro rapporto davanti agli occhi e si odiano....

....come farò a essere diversa con mia figlia?!
mau zio
Membro
Messaggi: 50
Iscritto il: lun 11 gen 2021, 22:31

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da mau zio »

Cara frafra79,
non c'è alcun motivo perché tu debba rovinare il rapporto con la bimba.....
Vedrai che sarà un riferimento per te, crescerete insieme, lei sarà il tuo faro.
Vedo in te le stesse cose, gli stessi passaggi mentali fatti da me lo scorso dicembre.....
Io, Noi, malgrado non praticanti.....
ad un certo punto ho pregato l' Entità che supervisiona "tutto" di portarsela via, non potevo vederla in quello stato.
Ti auguro con tutto il cuore che tuo marito superi questo difficile momento,
ma te, che soffri almeno quanto Lui,
devi iniziare una fase mentale di preparazione al peggio.....
Un tumore cerebrale ti devasta il pensiero, Suo e Tuo, ci sono passato.....
Scusa se sono stato troppo diretto, ma, credimi, non lo faccio per ferirti, ma per difenderti da tanto, troppo dolore.....
Un abbraccio, M.
Mimetta
Membro
Messaggi: 212
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Mimetta »

FraFra79 ha scritto: mer 10 feb 2021, 15:30 la cosa strana è che ora non sto piangendo....ho pianto tanto in questi mesi....di giorno e di notte....e ora davanti agli altri mi dicono che sono forte....

....sono felice se mio marito mi vede forte...ma dove?!

lui è figlio di mamma separata e vedova dopo poco e non si sopportano....ho il loro rapporto davanti agli occhi e si odiano....

....come farò a essere diversa con mia figlia?!
ciao FraFra, ma tu sei una storia a parte, lascia stare il resto..
tuo marito ti deve vedere forte, altrimenti non potrà andare via sereno. ha bisogno di sapere che qualunque cosa gli succeda, tu andrai avanti, forte, decisa. Lascia stare i parenti, gli altri esempi, tu sei un mondo a parte, e da oggi in poi lo sarai ancora di più. hai un figlio da proteggere a tuo modo.

ti dico una cosa strana forse, ma concentrati su te stessa, fai solo quello che ti sembra giusto, ovviamente in linea con i medici. devi tirare fuori le unghie, essere pettinata e truccata, mai occhiaie o altro. lui ti deve vedere bella, serena, forte. anche se a te costerà tantissima fatica. e non ti perdere un momento di lui appena possibile, una parola dolce, un ricordo bello, tira fuori tutto l'amore che hai dentro e fallo andare via sereno.
ti abbraccio immensamente.
FraFra79
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 7 feb 2021, 7:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da FraFra79 »

Da novembre che cerco di farmi vedere forte e non ci sono sempre riuscita.
La maschera però ora con lui c’è....
....gli scrivo messaggi dicendo che le cose miglioreranno, gli scrivo stronzate di quello che capita a casa....
....e aspetto la tac di domani.
il mio collega mi ha detto che la dottoressa ha parlato troppo presto....dovevano dirmi queste cose dopo la tac....e credo abbia ragione.
Se deve andare, spero il cervello faccia in fretta a saltare....sentirlo lucido è allucinante...
FraFra79
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 7 feb 2021, 7:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da FraFra79 »

mau zio ha scritto: mer 10 feb 2021, 16:27 Cara frafra79,
non c'è alcun motivo perché tu debba rovinare il rapporto con la bimba.....
Vedrai che sarà un riferimento per te, crescerete insieme, lei sarà il tuo faro.
Vedo in te le stesse cose, gli stessi passaggi mentali fatti da me lo scorso dicembre.....
Io, Noi, malgrado non praticanti.....
ad un certo punto ho pregato l' Entità che supervisiona "tutto" di portarsela via, non potevo vederla in quello stato.
Ti auguro con tutto il cuore che tuo marito superi questo difficile momento,
ma te, che soffri almeno quanto Lui,
devi iniziare una fase mentale di preparazione al peggio.....
Un tumore cerebrale ti devasta il pensiero, Suo e Tuo, ci sono passato.....
Scusa se sono stato troppo diretto, ma, credimi, non lo faccio per ferirti, ma per difenderti da tanto, troppo dolore.....
Un abbraccio, M.
Diretto? preferisco.
sto capendo in questi mesi che ho tanto aiuto vicino, ma solo chi ha passato questa posizione, capisce veramente cosa si prova...
ho la fortuna di avere una famiglia e degli amici che in questo momento in modi diversi si stanno facendo in 4....aiutano tanto, ma il dolore non possono prenderselo....quello è solo mio.

Mia mamma è sempre stata una donna tutta di un pezzo. Non credo di averla mai vista piangere per dolore....oggi piangeva.
FraFra79
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 7 feb 2021, 7:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da FraFra79 »

Notizie negative confermate.
Non so se e come dirglielo.
Da sano lui voleva la cruda verità, ma così?! è giusto togliere la speranza?!
Dirgliela un po’ alla volta? non dirgliela?
mau zio
Membro
Messaggi: 50
Iscritto il: lun 11 gen 2021, 22:31

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da mau zio »

Ciao FraFra,
Non dire come stanno le cose,
lo getteresti nello sconforto totale,
continua a recitare ed a dire stronzate,
incartagli la verità.....

È il momento più faticoso, per te, per voi,
non ti trascurare, sii sempre bella e dolce....
E mangia, bene, io per il dolore e il dispiacere non mangiavo quasi nulla...... E lei se ne era accorta.
Avevo perso 8kg... ed era tanto dispiaciuta.

Non hai idea di quanto sono addolorato, ma vai avanti, FORTE, segui il tuo istinto, stai mentendo per il Suo bene.
Un abbraccio, M.
vale3991
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: sab 2 feb 2019, 22:04

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da vale3991 »

FraFra79 ha scritto: ven 12 feb 2021, 5:47 Notizie negative confermate.
Non so se e come dirglielo.
Da sano lui voleva la cruda verità, ma così?! è giusto togliere la speranza?!
Dirgliela un po’ alla volta? non dirgliela?
Dirglielo o non dirglielo è un grande dilemma e una scelta molto personale.
Io penso che loro sappiano, anche se la verità non gli viene detta apertamente, a un certo punto lui capirà. Le sue condizioni peggioreranno e lui si renderà conto da solo.
Solo tu puoi sapere se lui vorrebbe davvero sapere la verità o se è meglio non dirla.
Mia madre sapeva, tutto. Non sarebbe stato possibile nasconderle niente perché parlava lei stessa con i medici, avrebbe riconosciuto le cure palliative domiciliari (lei aveva assistito mio nonno, quindi sapeva come funzionavano) e in ogni caso lei aveva capito che era alla fine prima ancora che i medici glielo dicessero. Se sia stato un bene o un male che lei sapesse a distanza di mesi ancora non lo so. Da un lato ci ha permesso di piangere insieme, di condividere il dolore e la paura tutti insieme. Poi io sono convinta che, nel caso di mia mamma almeno, anche se glielo avessimo nascosto, lei avrebbe capito e credo si sarebbe sentita tradita e presa in giro. Dall'altro però si sarebbe risparmiata (forse) l'angoscia legata alla consapevolezza di stare per morire. E' un pensiero che mi tormenta ancora, non so immaginare come si sia sentita.
Però Fra, ogni caso è a sè. Forse la cosa più sensata da fare è mentirgli finché le sue condizioni rimangono decenti e finché vedi che lui si accontenta delle tue spiegazioni. Se dovesse invece insistere con le domande, forse vuole saperlo e non so se a quel punto mentire è giusto.
Ti mando un forte abbraccio
Abbraccia questo vento e sentirai che il mio respiro è più sereno
Mimetta
Membro
Messaggi: 212
Iscritto il: lun 15 lug 2019, 1:17

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Mimetta »

la congiura del silenzio...tutti sanno meno che tu.

quando io era una spettatrice dei dolori altrui non capivo. nello specifico un mio collega mi raccontava di suo nipote "19" anni, cancro alla gola, non ricordo esattamente la tipologia, operato a 18 anni in Francia, centro d'eccellenza, eppoi chemio, e via via tutto il resto. MA non è andata come tutti speravano. io pensavo lui avesse il diritto di sapere, ma la madre e tutto il contesto, decise di riportarlo a casa e di soprassedere... lui era un adolescente, credeva alla mamma..al padre, tutti d'accordo nella "congiura del silenzio".. tutti sorridenti e felici. lui se ne è andato senza aver mai visto nessuno piangere, era sereno. all'epoca pensavo fosse un diritto del malato sapere, poter dire addio a tutti.

poi la vita mi ha colpita dritta dritta al cuore, ed ho capito. mi sono torturata per 20 gg, da quando mi hanno detto che non c'era più nulla da fare. lui sapeva che non sarebbe vissuto a lungo, visto il tipo di fattore K, ma non che fosse imminente. ho parlato con il chirurgo, con il suo oncologo, o quelli di turno, con tutti i medici del reparto ad ogni cambio turno. tutti la stessa cosa: chi vuol sapere chiede, chi non chiede o sa, o non vuol sapere.
uno di loro mi disse che un malato immobilizzato a letto non ha nemmeno il diritto di buttarsi di sotto per mettere fine al suo dolore. non ha le forze per decidere nulla. vivrebbe solo nel terrore della fine. e, soprattutto se sei giovane, questo è maggiormente doloroso.
io volevo trattarlo da uomo e non da paziente. ma la verità è che alla fine sono dei malati di cui dobbiamo avere particolarmente cura, soprattutto alla fine. conosco una donna a cui il marito chiese espressamente la verità, lei gli disse che era agli sgoccioli, e lui le disse: mi dovevi mentire, per una volta in vita tua.

Gaetano sapeva, da subito, ma per 20 gg ci siamo detti bugie, io a lui, e lui a me. il giorno prima di morire mi ha detto che quella non era vita. per un secondo non ho saputo cosa dire. gli ho detto: hai ragione, sperando quasi in un finale esplicito e pieno di lacrime. poi mi ha chiesto un gelato, ed abbiamo ricominciato a caxxxxeggiare. la mattina dopo è entrato in pre-coma. ha fatto in tempo a salutarmi, a dirmi che mi amava tanto. lui sapeva, e mi aveva protetta, come io avevo protetto lui.

mi rendo conto che sia una scelta difficile quella che devi affrontare. io rifarei la stessa cosa. abbiamo riso fino alla fine, consapevoli del baratro.

MA credo che molto dipenda anche da tuo marito, dalle domande che ti fa, o che non ti fa. da quello che gli possono aver detto in ospedale. se vede piangere le persone intorno a lui, o se le vede serene.

segui il tuo istinto, un immenso abbraccio, Mimetta

ps qualunque scelta farai, è solo amore.
FraFra79
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 7 feb 2021, 7:43

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da FraFra79 »

Dicono tutti che non reggerebbe la verità nuda e cruda.
I medici gli hanno detto che non sanno se tornerà a casa, ma che lo spostano in lunga degenza e, se si dovesse riprendere e se dovesse esserci qualcosa da provare, poi lo proveranno.
Quindi glielo hanno detto, lasciando un minimo piccolo di speranza.
E io muoio dentro.
Ieri sono stata con lui un paio d’ore ed era felice, perché c’ero io e perché vuole attaccarsi a quel lumicino....perché sa che è un lumicino.
Non è scemo.
E io vorrei essere a parti invertite.
Scrivere qui vuol dire trovare gente con lo stesso problema....verrà veramente fuori la forza di andare avanti?! riuscirò a convivere con il fatto che non so se ho fatto bene a dirgli così?
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”