Temo di non farcela

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 »

Cariaaimi, senza mia madre alla quale pur con qualche incomprensione volevo un mare di bene mi trovo a dover gestire due case, quella dei miei genitori e la mia in ristrutturazione, più un piccolo studio grafico in casa dei miei che va avanti per inerzia con tanti sacrifici e pochissime soddisfazioni. La ristrutturazione del mio appartamento acquistato in parte da me e dai miei genitori non mi dà alcun beneficio, lo faccio perché era nelle volontà di mia madre, mia madre (classe 1938) non lo vedrà a posto perché se n'è andata il 29 settembre 2013. Almeno spero che mio padre (classe 1934) lo veda almeno quello. Nel mio caso è acccaduto tutto in venti giorni e mia madre ha sofferto pochissimo tanto che abbiamo riso e scherzato il giorno prima che se ne andasse con gli occhi e la bocca chiusi e un piccolo sorriso. Come poter andare avanti, putroppo ho dei problemi fisici accentuati dal lutto e queste feste, pur sforzandomi di non piangere, sono state un disastro malgrado mio padre e il mio meraviglioso fidanzato. Molti di Voi sono più giovani di me (classe 1964) ma il peso è enorme e la vista mi si è annebbiata. Faccio una fatica enorme a mantenere buoni rapporti con i clienti. Tutto mi sembra così difficile. Temo di non farcela.

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Messaggio da art »

Susanna :

leggo il tuo post e sono dispiaciuto per quanto leggo vorrei , con il permesso di Erika,di citare lei che si è trovata in una situazione simile avendo perso il marito questa scorsa estate, portare avanti il lavoro che aveva insieme al marito ed un bambino piccolo ed i tanti problemi che comportano il "dopo".Faccio riferimento a lei che oltremodo ho conosciuto personalmente e che ritengo una donna ed una persona con tanta forza di andare avanti e combattere le tante problematiche che le sono presentate pur avendo perso l'amore della sua vita ed aggiungo che per la quale io provo tanta stima ed ammirazione per quello che fa e vive e come donna come te (ora che leggerà il tuo post ....)sono sicuro che lei Erika saprà trovare le parole giuste , i consigli e l'inoraggiamento per te.
Da parte mia ti esorto ad avere tanta forza e ti invio un abbraccio ed un FORZA (come dice il nostro caro Pier su questo forum...) per tutto quello che fai e dovrai affrontare .
Art

Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 »

Grazie Arturo sei sempre molto caro anche Erika è una persona speciale.

Tutti i giorni, pur non conscendoVi, è come se foste con me accanto a mio Padre, a me e al mio fidanzato vicino al caminetto acceso della casa dei miei genitori, progettato da mia Madre.

Susanna

cadi
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 12 dic 2013, 0:38

Messaggio da cadi »

Cara Susanna,anch'io mi trovo a dover tirare avanti un progetto di ristrutturazione di una piccola casa in pietra che mio marito aveva voluto comprare, pur sapendo di essere malato, e di cui non ha potuto vedere nè l'inizio dei lavori nè tanto meno la fine.Sono andata a scegliere le mattonelle, i sanitari ecc. ma lo faccio con una grande tristezza perchè dovevamo farlo insieme. Ormai cercherò di realizzare questo suo sogno al meglio costi quel che costi. Certamente il pensare a questo lavoro mi aiuta a passare il tempo e sono anche contenta perchè mi par di fare qualcosa di importante per lui, ma nello stesso tempo mi viene una grande rabbia al pensiero che in questa casa ci dovrò stare da sola.Speriamo di farcela ad arrivare in fondo .

Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 »

Te lo auguro di cuore Cadi mi spiace che mia Madre (classe 1938) non abbia potuto vedere casa mia ristrutturata, ma la sua per fortuna l'ha potuta vedere dal 1978 e aveva progettato tutto Lei. Ogni cosa della casa dei miei Genitori parla di Lei. Spero che mio Padre possa ancora godersela e soprattutto vedere la mia a posto.

Grazie di cuore e che il 2014 porti un po' di serenità a tutti ne abbiamo veramente bisogno. Un abbraccio affettuoso.

Susanna

rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto »

mio papà era del 34 e mia mamma del 39 ancora con me... un abbraccio....

Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 »

Grazie Rigoletto un abbraccio affettuoso

Susanna

rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto »

tanta forza ok?????? Dobbiamo essere forti anche se siamo pieni di mancanze e debolezze.. io ho la religione anche se a volte sembra non bastarmi allora entro dentro di me e vado con il lanternino a cercare di risolvere i problemi, proprio come facevano i miei due nonni Pietro e Luigi (io mi chiamo Pierluigi) tutti e due minatori... pier

Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 »

Io non sono credente come i mei ma rispetto chi ha fede, sarà perché all'eta di 13 anni mi era capitato alle medie inferiori un parroco che ne diceva di tutti i coloro contro gli agnostici e i comunisti come mio padre, mia madre e i miei nonni e allora ho fatto molto sentitamente la Prima Comunione e poi mi sono fermata lì, a causa di quel parroco. La fede bisogna sentirla dentro, ma i miei mi hanno ugualmente insegnato i principi cristiani della Famiglia e della Solidarietà. Forse credevano pur senza saperlo e non nominavano il Credo per pudore chissà?. Cerco di stare molto accanto a mio padre io e il mio fidanzato non gli facciamo mancare la compagnia alla sera dopo cena giochiamo a scala 40 È una persona in gamba ed energica e dice che se non ci fossi stata io ancora in casa dopo la mancanza di mia Madre sarebbe impazzito ed dico lo stesso per me. Ti ringrazio Pier e scusami se mi sono depressa, ma è il primo Natale senza mia Madre e cosa vuoi .... non ho figli .... più passa il tempo più il distacco diventa difficile. È strano ma è così .... Un caro abbraccio a Te e alla tua cara Mamma e che il 2014 Vi porti tanta serenità come a tutti quelli del Forum. Ne abbiamo tanto bisogno. Grazie ancora Pier. Susanna

france74
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: sab 14 dic 2013, 20:18

Messaggio da france74 »

Carissima Susanna, capisco il tuo stato d'animo e lo condivido. Ci sono giornate in cui la mancanza del mio papà si fa sentire di più e piango di continuo e altre in cui penso che questa la vita, che putroppo le persone che amiamo non saranno con noi per sempre, nè lo saremo noi con loro. I nostri cari, in particolare nel nostro caso i nostri genitori, vorrebbero vederci sereni, di questo sono sicurissima. vorrebbero vederci realizzare i nostri progetti e continuare a cercare la felicità nelle nostre vite, nonstante tutto, nonostante il dolore che ci spezza il cuore. Non sarebbe lo stesso che vorresti tu per i tuoi cari? E allora cerchiamo di farci forza in questo modo, pensando che loro vorrebbero vederci "sereni" e stando insieme ai nostri familiari, consolandoci per la recente perdita e trovando insieme la forza di andare avanti. Non sarà facile, i nostri genitori ci mancheranno sempre, per sempre. Ma ci saranno comunque vicino e ci daranno la forza per continuare con i nostri progetti di vita..

Francesca
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”