Se sei un familiare o un amico........

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Margherita71
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: ven 23 apr 2021, 14:21

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da Margherita71 »

Filippo84 ha scritto: lun 13 set 2021, 14:36 Premetto che non scrivo praticamente mai su social o cose del genere. In questo momento scrivo per me per sfogarmi. Sono ormai passati 6 mesi da quando non c'è più mia mamma. Primi sintomi a inizio febbraio: mal di schiena (di cui soffriva spesso) e trascinamento di una gamba. un po' di visite (reumatologo, ortopedico e neurologo) senza troppe indicazioni (sciatalgia) date dai medici poi peggiora nel camminare. Portata all'ospedale e praticamente respinta a casa con indicazione a risonanza. Tramite un'amica la facciamo ricoverare lo stesso giorno a Milano. Siamo a inizio marzo. Una settimana di esami. Non possiamo vederla solo telefono. Diagnosi (più o meno) venerdì.il medico ci va leggero secondo me, va portata in un altro ospedale specializzato per operazione. Spaventati ma speranzosi. Sabato mattina non risponde al telefono. Dopo ore di attesa mi risponde e mi dice che è stata male e che ha nausea. Chiamo il medico e gli infermieri per informarmi. Dopo un po' mi dicono che sta meglio. La sera alle 23.30 mi chiamano perché la devono operare d'urgenza per pressione cerebrale troppo elevata. Vado in ospedale ma quando arrivo mi dicono che non ci hanno neanche tentato perché è andata in arresto e coma. Non entro a vederla mi dicono che ormai non sente più niente e non voglio che mi rimanga in testa come sua ultima immagine lei nel letto in quel modo. Dopo 10 minuti se ne va.
In questi mesi si sono susseguiti una serie infinita di pensieri. Ho letto e riletto la cartella clinica e mi sono informato sul male che l'ha portata via. Il diario della degenza ho avuto il coraggio di leggerlo solo un paio di volte fa troppo male pensare a quei giorni in cui ha dovuto affrontare tutto da sola.
Mi rimprovero il fatto di non aver compreso prima la gravità della situazione ma forse non l'hanno capita neanche i medici.
Oggi è stato il primo giorno di scuola elementare di mia figlia maggiore... L'avrebbe accompagnata lei nella scuola in cui ha insegnato per quaranta anni ...

Come è ingiusta la vita....spero che ci sia un Aldilà dal quale questa nonna possa aver visto la nipotina nel suo primo giorno di scuola
moni1
Membro
Messaggi: 1373
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Se sei un familiare o un amico........

Messaggio da moni1 »

Filippo....non ci sono molte parole, l'esperienze come questa purtroppo ti segnano per sempre, ma che tu che padre di due bimbi ti devi far forza per loro e per la tua mamma. un abbraccio
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”