QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da Erika76 » mer 2 lug 2014, 17:40

Un raduno sì, ne parlammo tempo addietro con Art. Sarebbe bello vedersi in faccia, dare un volto alle parole. Io ho avuto il privilegio e la fortuna d'incontrare Art e da quel giorno ci sentiamo, ci scriviamo, ma il fatto di essere stati una sera insieme e a così poca distanza dalla mia perdita e anche dalla sua, ma con la volontà di andare avanti ha contribuito al mio nuovo percorso, il mio dopo come lo chiamerebbe Art.
Qui ribadisco, la straordinarietà è di casa.
Se organizziamo Paola, io ci sto, qualunque posto, qualunque data!

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da paola51 » mer 2 lug 2014, 17:54

vediamo se riusciamo a raccogliere adesioni. Vado a prendere il treno. Felice notte a tutti

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da Erika76 » gio 3 lug 2014, 11:03

Semmai se vuoi aprire un apposito filone, magari stabilendo una possibile data e come posto magari a metà strada tra il nord e il sud!

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da art » gio 3 lug 2014, 15:27

Carissime , io ci sto mi farebbe piacere incontrare tante persone che ammiro e che ho letto le proprie storie su questo forum . Storie purtroppo simili e drammatiche ma stiamo qui e se ci dovessimo incontrare sarebbe l'opportunità ed il desiderio di parlare ,anche di ricordare chi vorremmo ricordare ma ripartire con maggiore forza e coraggio per vivere questa vita e che chi ci ha lasciato , come ho più volte ripetuto e ribadito qui sopra , aveva tanta voglia e desiderio di vivere questa vita .Con Erika , come lei ha ricordato nel suo post , ci siamo incontrati una sera a Modena a novembre scorso abbiamo ricordato chi era nel nostro cuore ma ci siamo anche promessi di combattere e di vivere e di non farci cadere le braccia .
Proviamo ad incontrarci , ci faremo forza e soprattutto pronti a ripartire più rinfrancati e più caricati per fare il percorso di vita che stiamo vivendo .
io vivo in Sardegna per il lavoro che faccio per mare sto sempre in movimento e per incontrarci ho la Raynair che da Alghero o Cagliari mi porta in varie parti d'Italia............proviamo quindi ad incontraci ci potrà fare solo bene .
Un abbraccio a tutti voi da Art

3persempre
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 22 lug 2018, 2:21

Re:

Messaggio da 3persempre » lun 15 ott 2018, 11:55

Erika76 ha scritto:
gio 27 mar 2014, 17:59
Sono stata lontana per qualche giorno. Incredibili pressioni al lavoro, mi tengono sotto torchio, tutti si aspettano da me la mossa vincente, l'idea geniale, la determinazione per portare avanti un'azienda un po' a lungo trascurata. Riunioni, spostamenti e questa ansia costante che mi spinge a dover dimostrare di farcela.

Quando mi sono ricollegata, Paolo non c'era più... un altro membro della famiglia che ci lascia e altri pensieri che mi assalgono.

Mi sveglio nel cuore della notte con la speranza di aver sognato tutto, ma sul comodino c'è la foto di Dani e allora capisco che non è un sogno. Mi alzo e mi guardo intorno. Penso a quanto gli piaceva quella casa, quanto di suo ci aveva messo. Penso a quando tornavo dal lavoro e senza nemmeno togliere la giacca mi sedevo vicino a lui per raccontargli la giornata. Penso a quando mi diceva che voleva uscire per comprarsi qualcosa che tutto ormai gli andava largo... Apro il suo armadio, ci sono ancora vestiti nuovi, mai scartati. Le sue camicie hanno ancora il suo profumo e penso a quando stava bene e lo prendevo in giro per la pancetta perché i bottoni della camicia tiravano... Poi Lollo mi dice che papà gli manca e che non è giusto che lui non ci sia più e che il nonno del suo amico che ha anche lui la stessa malattia ci vada avanti da sette anni...E allora mi sdraio sul divano, sempre lì, in quello che era il suo posto e ho come l'impressione di non aver vissuto nulla prima di oggi. Di essermi svegliata senza di lui o di essere senza di lui da sempre. Cosa facevamo prima che si ammalasse? Fatico a ricordarlo, non mi tolgo dalla testa quegli ultimi momenti, le lacrime, la disperazione e poi quel vuoto immenso e la rabbia, il desiderio di distruggere materialmente le sue cose.

Ognuno di noi vive una dimensione cancro alla quale cerca di dare un senso. Molti mi guardano e mi vedono bene, dicono... io mi vedo in mezzo a un combattimento tra il dolore e il desiderio di vivere. So che vincerà la mia forza, so che ho un angelo al mio fianco che mi aiuterà, ma so anche che è difficile, che basta un niente per ritrovarsi a ricominciare daccapo, ma siamo qui, tutti insieme cerchiettini, per darci forza, supportarci, lenire reciprocamente il dolore altrui anche quando questo rinfocola altro dolore.

Non poteva rinunciare a questa meravigliosa famiglia che mi ha accompagnato passo per passo lungo questi nove mesi.

Vi voglio bene

Erika


Trovo per caso questo topic, ormai vecchio. Ed è come se l'avessi scritto io quel primo messaggio. Tutto quello che provo e vivo è lì in poche righe.
La foto, i vestiti ancora nuovi, la gente, il passato come uno strano sogno non vissuto da me, l'essere divisi a metà.

Non è un caso che l'abbia riscoperto oggi che sono stanca e demoralizzata, è una strana coincidenza che sia stato scritto quando io mi sono trasferita di corsa da lui subito dopo la diagnosi e il ricovero.

Sono forte sì, ma ogni tanto tutto sembra un po' più faticoso.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2802
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da Franco953 » lun 15 ott 2018, 12:16

Non piangere",  ti dicevo,  "E' vero, me ne andrò prima di te, ma quando non ci sarò più ci sarò ancora, vivrò nella tua memoria con i bei ricordi: vedrai gli alberi, l'orto, il giardino e ti verranno in mente tutti i bei momenti passati insieme. La stessa cosa ti succederà se ti siederai sulla mia poltrona, o quando farai la torta che ti ho insegnato a fare oggi, e mi vedrai davanti a te con il naso sporco di cioccolato
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

moni1
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da moni1 » lun 15 ott 2018, 14:50

Erika ha anche scritto un bellissimo libro....peccato non partecipi più a questo forum, mi mancano molto le sue parole e i suoi begli abbracci. spero che lei e Lollo stiano bene.

3persempre
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: dom 22 lug 2018, 2:21

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da 3persempre » lun 15 ott 2018, 18:23

Mi piacerebbe leggere il suo libro, sapete darmi il titolo?

Vorrei leggere tutto il topic, ma ho poco tempo, ho letto così tanto di mio nei primi post che mi sembra di leggere quello che scriverei io, se ne avessi le competenze!

Filomena
Membro
Messaggi: 621
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da Filomena » lun 15 ott 2018, 20:57

3persempre
Ho la sensazione che sia davvero una bellissima persona
Parole che toccano il cuore
Chi sa mai se si sono mai incontrarti

moni1
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: QUELLO CHE LASCIA IL CANCRO

Messaggio da moni1 » mar 16 ott 2018, 11:18

il titolo del libro è 15 ore di fuso orario. Lei è stata davvero una grande sostenitrice qui nel forum, aiuto e forza per tante persone (compresa me)!!

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”