SOLO PER UN PO'

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

SOLO PER UN PO'

Messaggio da Erika76 » gio 6 nov 2014, 11:49

Ciao cerchietti,
mentre fuori continua a piovere, rifletto. E' passato quasi un anno e mezzo da quando ho scritto qui per la prima volta. Sono mutati i nomi di chi man mano si è unito a questa grande famiglia, ma identiche sono rimaste le storie di dolore, le speranze, le angosce e spesso le disillusioni.
Qualcuno direbbe che a forza di sentire parlare di cancro si finisce coll'abituarsi, e invece no, almeno non per me. Ciascuno storia mi ha tirato dentro, ciascun nome era più di un nome, era una famiglia in lotta, era una persona disperata in cerca di aiuto. Ho tentato con i pochi mezzi a mia disposizione di lenire un dolore, infondere energia, ispirare un percorso rivolto alla rinascita nel dopo, fino a Sandy. Sandy mi è entrata nelle vene. In lei, nella sua impossibilità di camminare, nel suo guardare malinconicamente al passato sperando timidamente nel futuro ho rivissuto Dani, quelle che avrebbero potuto essere le sue emozioni. Con Sandy ho parlato di vita e di morte e forse, diversamente da quanto farebbe un adulto, Sandy è stata sincera, così sincera da spezzarmi il cuore, così vera da farmi dubitare di tutte le mie certezze. E ammetto che su alcune certezze avevo costruito le mie basi, ma lei, nella sua vera, tangibile disperazione ha nuovamente rimesso in gioco tutto. Poi quando venerdì Sandy è morta, è morto di nuovo anche Dani, insieme a lei, come in un incubo rituale che si ripete a ogni anima che fugge via, prima Paolo, ora Sandy e domani?
Il dolore è diventato troppo forte e se sto male è certo che non sono d'aiuto per nessuno, e ovviamente, non lo sono nemmeno per me stessa. Siete una famiglia e questo restate. Conosco ogni vostra storia e intuisco tratti caratteriali di ciascuno di voi, ma mi devo allontanare per un po'. Lo devo a me stessa, a Lollo, a chi mi è accanto che non merita di rivivere ancora quel tremendo incubo che ho fisso nel cuore, nel cervello. Una ferita non può rimarginarsi se viene continuamente esposta alla lama e quella lama è il cancro, nelle sue molteplici forme. Quella lama non mi ha mai abbandonato e spesso mi sento in bilico tra passato e futuro senza riuscire ad agganciare questo presente. Mi allontano per un po', ma non sparisco nel nulla. Cerco di curare questa ferita, cerco di ritrovare me stessa oggi, senza dimenticare nulla di quanto mi è accaduto, ma senza affondare di nuovo quella lama che affonda anche il presente, quella possibilità di futuro che il destino ha voluto donarmi.
Vi abbraccio forte e quando sarò abbastanza forte tornerò qui. Molto di voi mi ritengono un riferimento, una colonna portante. Non lo sono. Sono una mamma, una donna che fa del suo meglio, esattamente come voi. Ma proprio perché desidero essere d'aiuto è bene che prima aiuti mi stessa e per farlo devo lasciare che quella ferita si rimargini almeno un pochino.
Vi voglio bene
Erika

Milena66
Membro
Messaggi: 265
Iscritto il: mer 29 gen 2014, 20:49

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da Milena66 » gio 6 nov 2014, 12:25

Erika, sorella dell’anima. Noi siamo diventate l’una lo specchio dell’altra e averti incontrata è stato un dono inaspettato che mi ha portato a rivedere tanti aspetti della mia vita.
Erika, tu sei una persona straordinaria. Con te sono sincera come non lo sono stata mai con nessuno, perché siamo gemelle separate alla nascita, anche se io sono assai più vecchia di te.
Sapere che ci sei e che posso scriverti sapendo di ricevere le parole esatte che vorrei sentirmi dire mi aiuta in questa ricostruzione della mia vita che è iniziata 8 anni fa quando mia madre è morta di cancro. I sei anni della sua malattia sono stati disastrosi per la mia labile psiche e il tempo ha sì lenito un po’ del dolore che ho provato, ma non mi ha aiutata a superare la paura.
Da quando mia madre se n’è andata e io ho capito che mia madre non era immortale come io credevo, essendo riuscita a superare tanti ostacoli e tante torture, ho attraversato tante fasi che andavano dalla disperazione alla gioia, dalla speranza alla depressione…
Quello che però mi ha lasciato questa esperienza e che non riesco a scacciare è la paura, la paura fottuta che il cancro ritorni.
E qualsiasi cosa: da un raffreddore ad un minimo dolore per me è sempre, solo ed esclusivamente sintomo di un cancro che sta mettendo radici nel corpo delle persone che amo di più.
Non esiste altra malattia che il cancro che in maniera subdola e insidiosa si insinua senza dare avvertimenti per essere poi scoperto quando è troppo tardi.
Ma quando è troppo tardi?
Ogni qualvolta sento che qualcuno ha un cancro, sento il desiderio di sapere tutto per sperare che almeno uno possa salvarsi.
Ogni persona che sopravvive al cancro è una speranza, un tassello in più che mi spinge a credere che di cancro si possa vivere…., ma molto spesso non è così.
E poi ci sono i giovani, come Sandy che sapeva tutto e che era pronta e consapevole di quello che le stava per capitare.
Sandy che se n’è andata a 17 anni. E io non riesco ad accettarlo. No. E’ una sconfitta troppo pesante.
Sandy no, non doveva andarsene, così non dovrebbero andarsene i bambini, i giovani, le persone che hanno ancora tante esperienze da vivere.
Mia madre è morta a 76 anni ed è stata malata da 70 a 76 anni. Era mia madre e l’amavo più di ogni altra persona allora, perché non avevo ancora figli.
…ma Sandy aveva 17 anni e non doveva morire.
Sandy era la figlia di tutte le mamme del forum, Sandy era nel fiore degli anni e l’aver parlato con lei e scoprire quanto fosse consapevole della sua sorte e quanto soffrisse per sentirsi un peso per i suoi genitori è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Anch’io mi allontano per un po’ da qui; oltretutto non sono mai stata di nessun aiuto per nessuno.
Il mio dolore è troppo lontano….e forse non è mai stato superato.
Un abbraccio a tutti ed uno speciale a Paola che deve affrontare una bella prova.

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da paola51 » gio 6 nov 2014, 12:32

beh..ragazze... mi fido del titolo: solo per un po'........Anch'io in certi periodi ho sentito la necessita' di allontanarmi dando al tempo la capacita' di risanare certe ferite dell'anima: non si puo' chiedere troppo a nessuno, neanche a se' stessi. Andate in giro per il mondo e cercate di essere allegre e felici. Tornate quando il vostro termometro interiore vi dice che e' ora, neanche un secondo prima

Kora
Membro
Messaggi: 37
Iscritto il: gio 15 mag 2014, 15:44

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da Kora » gio 6 nov 2014, 13:08

Erika, comprendo il tuo stato d'animo.
Quante volte, leggendo tra le tue parole ho trovato la spiegazione ai tanti miei "perchè", quante volte hai saputo esprimere i pensieri che mi passavano per la testa ma che non sapevo tramutare in parole.
Di questo ti ringrazio e spero di rileggerti presto.
Milena66 ha scritto:Anch’io mi allontano per un po’ da qui; oltretutto non sono mai stata di nessun aiuto per nessuno.
Milena, perchè dici questo? Sei stata d'aiuto eccome!

Tutte le persone che fanno parte di questa "grande famiglia virtuale" sono d'aiuto, supporto e sostegno per l'altro.

Comunque, come dice Paola, vi aspettiamo quando sarà il momento giusto.

romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da romina » gio 6 nov 2014, 13:20

Ti capisco e ti abbraccio...

Carlux
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: sab 13 set 2014, 17:19

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da Carlux » gio 6 nov 2014, 18:59

Carissima Erika, da tempo desideravo comunicarti il mio affetto e l'ammirazione che ho per il modo coraggioso e sincero in cui hai deciso di vivere e di aiutare tantissime persone con la tua testimonianza e le tue preziose parole.
I tuoi scritti mi sono stati di grande aiuto e conforto in tanti momenti dolorosi come pure uno splendido esempio di come si puó cambiare diventando sempre di piú una persona migliore nonostante il dolore.
Ti abbraccio e ti auguro tanta serenitá.

linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da linetta » ven 7 nov 2014, 1:59

Ciao Erika cara, passo ormai poco dal Forum e leggo solo ora di Sandy..
Dire che sia un dispiacere e' troppo poco..non so per quale immensamente sciocco motivo pensavo che non sarebbe andata così, forse semplicemente perché i giovani e i giovanissimi ti spingono ad avere spesso una folle tenace speranza ..
Ciao Erika, ti abbraccio fraternamente assieme a tutti gli Amici del Forum
Linetta

Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da carla.carboni » ven 7 nov 2014, 7:40

Ciao Erika, Ciao Milena.
Noi vi aspettiamo.
Capita a tutti di avere momenti in cui non si può più "stare" e bisogna andare, andare per il bene nostro e soprattutto per il bene di chi ci sta vicino.
Prendetevi tutto il tempo che vi è necessario. Noi saremo qui ad aspettarvi.
Con affetto
Carla

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1176
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » ven 7 nov 2014, 12:35

Care Erika e Milena, è fisiologico nell'elaborazione del lutto allontanarsi da questo forum.
Tutti lo fanno .... dopo un periodo di qualche mese, si cerca di tornare a vivere senza continuare a parlare di malattia e morte.
Io non so se tornerete .... voglio in ogni caso augurarvi buona vita e grazie per averci donato voi stesse in questi mesi

Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Re: SOLO PER UN PO'

Messaggio da Russia » ven 7 nov 2014, 21:01

Brave! Erika coraggiosa anche in questa scelta.. Respirate lontano da tanta tristezza e disperazione.. Quando ti leggevo, Erika, mi domandavo spesso perché tu non riuscissi ad allontanarti da questo 'posto'.. Ed ora sono contenta di leggere che, finalmente, quel tempo sia arrivato.. Sandy resterà nei nostri pensieri, come Paolo..ma ora prova a vivere lontano da qui.. Ti abbraccio e faccio il tifo per te e Lollo. Mariangela

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”