incubo tumore al colon

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
sammy
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 19 nov 2014, 18:08

incubo tumore al colon

Messaggio da sammy » ven 21 nov 2014, 18:47

Salve a tutti
volevo innanzitutto esprimere la mia più sincera ed affettuosa vicinanza emotiva con quanti in questo sito si trovano a dover lottare contro questa bestia chiamata cancro... ho letto talune testimonianze e mi si è davvero stretto il cuore,e questo non solo x il dramma personale e familliare ma anche e nondimeno x l'enorme coraggio che tali eroi riescono ad esprimere.. eroi nel vero senso del termine,i diretti interessati ma anche i loro cari.. questo coraggio che a me è sempre mancato.. mi sono iscritto a qs sito anche x raccontare la mia storia,che ancora oggi mi sembra un incubo, 6 mesi che hanno completamente cambiato la mia vita.. e dal momento che ancora oggi non ci capisco quasi nulla vorrei magari eventuali vostre preziosissime riflessioni in merito.. in fondo solo chi soffre può ben comprendere la sofferenza..
ma passo ai fatti
mi chiamo federico e ho 42 anni,sono uno sportivo a livello semiprofessionale,una vita abbastanza sana,cibo sano,niente alcol,grazie a dio mai stato ( fino ad ora ! ) ricoverato in ospedale,influenza ogni 15 anni,insooma sanissimo..
l'unico piccolissimo neo che ho sempre avuto erano e sono le emorroidi.. ci soffro da quando ero adolescente,ho sempre avuto a che fare con creme,cremine,ma erano periodi,poi tutto tornava alla normalità e via,quindi ho sempre rimandato l'intervento e continuo a farlo.. le ho sopportate e le sopporto in tutte le salse,da quelle che non ti fanno stare in piedi a quelle che non ti puoi sedere ma soprattutto direi quelle sanguinolente..
una bella mattina del maggio 2013 però,dal nulla mi alzo e dopo colazione mi reco come al solito in bagno ma stranamente non produco nulla.. strano,sono sempre stato regolatrissimo !.. non ci do comunque molto peso e faccio finta di nulla,ma anche il giorno dopo stento molto,inizio così a prendere i soliti lassativi della vicina,dal momento che io in casa non ne avevo.. il mattino dopo vado in bagno e produco delle feci tipo caprine.. mai fatto nulla del genere.. nonostante non voglia assolutamente attaccarmi alla cosa nei giorni successivi noto un mutamento dell'alvo con feci di sostanza e colore sempre diverse,molto strane,cose che non avevo mai prodotto in oltre 40 anni.. cioè,le emorroidi le avevo sempre avute ma non mi hanno mai dato mutamenti nel colore e nella sostanza .. così parlandone con mio cugino lui mi consiglia il suo gastroenterologo di fiducia.. io ero già nel panico + totale.. ci vado,mi visita e mi fa un'eco addome.. mi tranquillizza subito dicendomi che magari tutti stessero come me.. dice che a scopo puramente precauzionale sarebbe opportuno fare la colon, x protocollo ma che non ci sarebbero stati problemi.. io rassicurato dalle sue parole decido bene di rimandarla,sia x mancanza di coraggio che di tempo,e proseguo nella mia vita come se nulla fosse,ma purtroppo la situazione continua ad andare sempre peggio.. l'alvo sembrava impazzito,iniziavo a dover andare più volte al giorno in bagno,feci sempre + strane che parevano aliene.. intanto mi faccio visitare privatamente da un medico amico di famiglia e anche lui mi visita a fondo e non nota nulla di strano apparte le emorroidi che poi proprio in quel periodo non mi davano minimamente fastidio.. gli parlo della colon e mi dice che non è necessaria e poi è anche pericolosa xchè si rischia di bucare l'intestino x nulla... premetto che qs uomo oltre ad essere un medico aveva anche appena sostenuto un intervento al colon !!.. al limite fare un clisma opaco..
quindi da un lato ero psicologicamente rassicurato da medici ma poi fattivamente le cose andavano sempre peggio.. finchè un bel giorno vado in bagno e oltre a feci stranissime produco una palla tipo biglia di muco e sangue,una cosa orribile sembrava un parto !.. premetto che nel frattempo stavo già facendo terapia,prendendo farmaci vari,fermenti lattici,bustine x il beneficio corporale.. ma nulla,era una rivoluzione nelle mie viscere.. ma dopo la palletta scappo con mia madre al pronto soccorso e dopo una trafila da paura mi visita il medico.. lui mi IMPONE la colon,oltre ad altre terapie.. comincio ad entrare nel panico + totale, la prenoto ma è tra 6 mesi... sto lì,attendo tempi migliori ma nulla,sempre peggio.. comincio a produrre sangue intrafeci e soprattutto non di rado le mie feci sono verdi ed estremamente nastriformi.. incubo !!!!... cominciavo a perdere troppo sangue e decido di ricoverarmi.. mi mettono in medicina x accertamenti con diagnosi di rettorragia.. e lì altra eco addome ok,marcatori tumorali ok,emocromo,tutto ok.. arriviamo alla colon.. il medico viene in stanza e mi dice che al momento non si riscontra nulla di strano e che o faccio la colon o vado a casa che i letti servono.. io gli dico testualmente.. dottore se fossi suo figlio me la farebbe fare?.. e lui: no,io non ti avrei nemmeno ricoverato,hai solo le emorroidi prolassate,devi fare l'intervento,vorrà dire che la colon la farai lì.. premetto che in ospedale in una settimana avevo prodotto feci strane ma mai sanguinato.. torno a casa,pranzo e mi viene di andare in bagno,ci vado e cado in preda ad un'emorragia rettale che non si fermava,tanto che mi portano al pronto soccorso,come si suol dire con le PEZZE AL CULO... nell'ordine avevo: cambiamento radicale dell'alvo,feci nastriformi,sangue copioso ed intrafeci e anche senza produzione di feci,calo poderale da paura,caduta di buonaparte dei peli corporali,colorito cadaverico e gonfiore nella parte alta dell'addome.. mica male, voi,difronte a tutto questo cosa avreste mai pensato di avere??????????... a quel punto non si poteva più aspettare.. avevo già prenotato la colon ma i tempi erano biblici così decido nel frattempo di fare privatamente un clisma opaco.. mi sottopongo ad una marea di radiazioni e il referto è ottimo.. dice solo che ho il dolicolon e sigma,cioè a quanto mi hanno spiegato l'intestino più allungato.. eppure stò malissimo x tt i motivi suddetti.. a qs si qggiunge poi una stanchezza da paura.. mi alzavo al mattino e nn mi reggevo in piedi e così x tt il giorno,ma non ero nemmeno anemico... nonostante le perdite copiose di sangue avevo l'emoglobina a 15..
tutta la mia vita si blocca.devo anche lasciare il lavoro xchè un pomeriggio a mensa mentre chiacchieravo con i miei colleghi mi alzo e avevo tutto il sedere di sangue... comincio anche ad avere difficoltà urinarie..
nonostante il clisma opaco e tutto il resto io stavo davvero male,a letto intendo,ormai ero una larva,ma dagli esami finora fatti più che buoni... poi finalmente è arrivata la colon... è stato il giorno + brutto della mia vita,ero assolutamente convinto di avere il cancro al colon e davvero TUTTO tranne gli esami fatti lo faceva supporre.. la faccio e mi vengono fuori 4 polipetti,due li lasciano xchè troppo piccoli e 2 li asportano e analizzano.. completamente innocui... anche dopo la colon i disturbi non si sono arrestati,ho detto basta con gli ospedali finchè possibile e mi sono fatto curare privatamente,o almeno ho cercato di farlo.. quanta ignoranza in campoi medico,anche pagando,anzi,SOPRATTUTTO pagando,direi !.. non c'è stato un solo medico che mi abbia detto cose uguali all'altro.. ognuno una sua teoria,ognuno una propria terapia.. mi sentivo come nanni moretti in caro diario,.. x un medico avrei completamente dovuto abolire carne,latticini e derivati e stare con la soia.. premetto che faccio sport !.. un'altro mi parlava di surrene,un'altro tiroide e così via.. esami che ho fatto regolarmente con esiti pressocchè negativi... poi,un giorno di qs estate... tutto finito,come un clik !!.. vado in bagno e faccio le mie solite salsicce,via gonfiore addominale,via stanchezza via tutto.... non posso ancora crederci.. ma cosa mi è successo di così sconvolgente nel mio corpo che poi è svanito da se??... io cmq non sono più lostesso da allora.. mi sento come quelle persone in coma che vedono la luce del signore e poi ritornano nel loro corpo come se ci fossero stati davvero... io ho vissuto parte della tragicità di una neoplasia senza averla,sono stato malissimo senza che nessuno sappia dirmi il perchè.. i medici hanno sempre capito cosa NON ho ma mai cosa ho.. qs è la mia storia,una storia che mi ha cambiato dentro

enzino65
Membro
Messaggi: 69
Iscritto il: dom 2 nov 2014, 21:41

Re: incubo tumore al colon

Messaggio da enzino65 » sab 22 nov 2014, 12:13

pensa che invece io la vivo da un mese e purtroppo e tumore sicuramente devo solo sapere la gravità

sammy
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 19 nov 2014, 18:08

Re: incubo tumore al colon

Messaggio da sammy » sab 22 nov 2014, 15:47

.. caro enzino,ti assicuro che nessuno è esante da tutto questo in qs vita... io vivo ormai sul filo del rasoio,dovrò fare la colon ogni 2 anni e monitorare il tutto a vita.. nulla di difficile che tra qualche anno tu sarai completamente guarito ed io a lottare contro la bestia.. e comunque ti faccio sentitamente un enorme in bocca al lupo.. ieri ho avuto modo di leggere un paio di tuoi interventi e devo ammettere che 6 davvero tosto,anche e soprattutto quando esprimi delle sacrosante fragilità..

ROSSANA
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 16 dic 2014, 17:33

Re: incubo tumore al colon

Messaggio da ROSSANA » mar 16 dic 2014, 18:28

Ti è andata bene, Sammy, goditi la vita adesso e allontana il ricordo di quei brutti momenti.
Io sto cercando di trovare la forza dentro di me, ma in certi momenti vorrei ammazzarmi sapendo ciò che mi riserva il futuro (secondo la medicina istituzionale). Mi aggrappo ad altre possibilità, dieta prima cosa, per non nutrire il tumore, farmaci non convenzionali e cerco pure di pensare positivo, anche se mi è difficilissimo. Io voglio guarire e tornare a fare sport, come facevo: bicicletta, sci da fondo, nuoto, tennistavolo, tutte cose che non posso fare da più di un anno. E quest'estate però mi sono presa una pausa di forza per andare a scalare montagne, e piangevo di gioia.
tu ce l'hai fatta e ringrazia i tuoi dei per questo dono, io non so se ce la farò.

sammy
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 19 nov 2014, 18:08

Re: incubo tumore al colon

Messaggio da sammy » mer 17 dic 2014, 20:53

.. non devi nemmeno solo pensare all'ultima frase che hai scritto,non ti appartiene,non ha nulla a che fare con te..!!..
ritornerà tutto come prima vedrai,ritornerai ai tuoi sport.. ma quanti ne pratichi,!!.. vedo però che vivi lo sport in agrodolce,passi addirittura dal tennis da tavolo a scalare montagne... chi scala montagne di solito poi non fa tennis da tavolo :lol:
so bene che ad una signora non si chiede l'età ma suppongo che per scalare montagne non si possano avere certo 80 anni...

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”