Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
AngelaC78
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 22 ott 2014, 10:19

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da AngelaC78 » sab 14 feb 2015, 21:47

Ciao a tutte volevo ringraziarvi ancora per il supporto morale che mi avete dato,la mia mamma purtroppo ci ha lasciati lunedi mi ha salutato con un "ciao amore"edopo poche ore ha avuto un blocco cardiorespiratorio che l'ha lasciata 3giorni in coma farmacologico poi lunedi mattina quanfo eravamo li con lei io e mio papa'di e' spenta il nostro dolore e'immenso non mi sembra ancora vero,ma la lunga malattia e i tre giorni in sala intensiva ci hanno profondamente colpiti lei ora e'libera da ogni dolore,da ogni farmaco,da ogni macchinario ti voglio bene mamma

Avatar utente
Max60
Membro
Messaggi: 132
Iscritto il: ven 5 set 2014, 17:45

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da Max60 » dom 15 feb 2015, 8:38

Carissima Angela, io e Simonetta vi siamo vicini con la preghiera.
Aiutati stando vicino e aiutando tuo padre a superare questi dolorosi momenti.

Massimo e Simonetta

maddalena
Membro
Messaggi: 1016
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da maddalena » dom 15 feb 2015, 15:08

Angela dal profondo del mio cuore un sentito abbraccio.

moni1
Membro
Messaggi: 1261
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da moni1 » lun 16 feb 2015, 10:49

un abbraccio grande

Mic
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mer 20 set 2017, 23:03

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da Mic » mer 20 set 2017, 23:52

Ciao Grazia, io sono nella tua simile situazione, è da 5 mesi che i markes tumorali di mia madre aumentavano ma ero relativamente tranquillo perché lei era sotto controllo medico.Operata di c.a al seno 8 anni fa aveva fatto chemio e radio poi pillola ormonale poi controlli di routine prima ogni 6 mesi, ieri la catastrofe...dopo esser stata operata per l asportazione di alcuni linfonodi sottoclavicolari a destra l esame istologica ha dato la positività metastatica , stavamo aspettando solo che il mostro mostrasse la sua faccia , e la sua tana....e non poteva scegliersi casa migliore x la sua azione malefica....ha scelto i polmoni di mia madre.Ieri l Oncologa non si è risparmiata in dettagli e in modo crudo e nudo ha detto a me e mia sorella che mia madre ha una LINFAGITE NEOPLASTICA POLMONARE....li x li non ho capito ma il suono di quelle parole mi era entrato dentro sin nell' animo e ho sentito tutto me stesso già sprofondare sulla sedia. La dottoressa ha iniziato a parlare di sopravvivenza, ha escluso la guarigione, e di percentuali di rispondenza positiva alla terapia TAXOLO e AVASTIN....oggi avrebbe dovuto iniziare ma x un problema tecnico hanno rimandato a mercoledì prossimo....io che credevo di essere forte come la prima volta, mi ritrovo a piangere da solo , a volte anche in luoghi affollati , mi alzo di notte pensando di aver fatto solo un brutto sogno.il problema più grosso è che x varie circostanze sfavorevoli vivo ancora a casa con loro, e giuro che ogni volta che la sento tossire, x me è una pugnalata al cuore....non mi riconosco più , davanti a lei cerco di essere forte e dargli tutta la mia forza ed affetto illimitato, e direi di riuscirci bene x fortuna, ma io mi sento morire un po' alla volta, darei tutto me stesso x farla guarire, darei i miei polmoni , darei il mio respiro tutto perché mia madre è sempre stata vicino a noi sin da piccoli, lavorava tra l altro nell' ambiente ospedaliero e riusciva a seguirci sempre a scuola e nella vita, donna instancabile è sempre stata autonoma ed indipendente , ma la sua dote migliore era dare amore ai figli, guai a chi glieli toccava , ci ha dato sempre conforto nei momenti difficili dell' università e della vita in generale, ci ha curato nei migliori dei modi quando eravamo ammalati, ecco queste e tante altre cose m porto dentro di mia madre è ora potete capire tutti che io NON CE LA FACCIO a LASCiARLA ANDARE ne ora e ne mai e questo che mi spaventa di più, so che non riuscirò perché fa parte della vita , ma il mio incubo peggiore è stato sempre quello di pensare al giorno in cui avrei perso i miei genitori.... è già all' epoca mi mancava il respiro ora mi sembra sia passato un giorno da allora è mi ritrovo catapultato in questa incredibile realtà....alterno pianti a momenti di coraggio, poi mi abbatto poi mi viene il panico a pensare di vederla soffrire giorno x giorno e questo mi fa più male di tutto....ne parlo con qualche amico ma sembra di vedere nei loro occhi e parole, stupore x questa mia immensa sofferenza, non lo so, quasi mi fanno sentire a disagio se cerco di sfogare tutta la mia sofferenza e rabbia e timore.....c'ero non si può scegliere il modo x morire ma credo che questo sia davvero quello più straziante x loro e x chi gli sta vicino...spero solo di non cadere in una profonda da depressione perché in ogni caso vorrei dargli tutto il mio affetto e conforto ma a volte veramente mi preoccupo x me fino a quando saprò gestire questo mio dolore immenso che certe volte mi spinge quasi a volte finire con lei...

moni1
Membro
Messaggi: 1261
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da moni1 » gio 21 set 2017, 11:30

Forza Mic non ti abbattere! alla mamma di una mia amica con tumore al polmone le avevano dato 2 mesi per adesso son passati 3 anni. aspetta l'inizio della chemio!

Mic
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mer 20 set 2017, 23:03

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da Mic » sab 23 set 2017, 17:02

Grazie moni, in realtà è proprio quella che mi spaventa , perché la vedo già molto stanca a volte è un po' sofferente e non abbiamo manco ancora iniziato la terapia, mi scuso se sto invadendo lo spazio di Angela qui, mi associo pienamente al suo dolore e senza volermi abbattere ne sconvolgere nessuno, sto solo cercando di esprimere le mie paure perché qui a casa non posso farlo, sperando che con i vostri consigli ed esperienze io possa trovare un angolo dove rifugiarmi e raffirzarmi x dare sostegno a lei, mi capita ultimamente sempre , appena mi addormento anche un po' di pomeriggio di svegliarmi già angosciato ,come se x tutto il tempo in cui ho dormito , il mio cervello ha continuato ad angosciarsi anzi mi sembra addirittura di ricordare qualche frammento di sfondo in cui io parlo della malattia e quindi mi sveglio con l'angoscia di vedere lei come sta....sto a pezzi.

Margot_Roma
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da Margot_Roma » dom 24 set 2017, 11:08

Ciao Mic. Non ti scusare. Qua siamo tutti in una situazione simile e quindi possiamo sfogarci a vicenda. Mi ha colpito molto il tuo post perché anche io, da quando ero bambina, sono terrorizzata dalla sola idea di perdere i miei genitori. Ricordo che a volte sognavo di tornare a casa da scuola e non trovarli più... per me tutt'ora la tragedia più grande è perdere i miei genitori. Quando hanno diagnosticato il cancro a mio padre sono sprofondata in una depressione terribile o meglio sono ri-sprofondata in una depressione terribile dato che solo l'anno precedente mi aveva colpito una disgrazia personale immane di cui porto sempre i segni con me. Mio padre si è operato e fra alti e (molti) bassi è ancora con noi ma da quando c'è stata la diagnosi io sento e so che non rimarrà con noi per molto e mi preparo moralmente ad affrontare il momento della perdita. Sai qual è l'unica cosa che mi da conforto? Il fatto che l'epilogo della vita è lo stesso per tutti. Per me, per te, per chiunque. Ragiono e mi domando che senso abbia tutto. La vita, la morte. Non ho risposte. Allora smetto di domandarmelo e aspetto il momento: quello di mio padre, delle persone care, il mio. Nell'attesa provo a vivere e a dare un senso all'esistenza. Un senso non universale ma mio, qualcosa che mi faccia stare bene. Nel mio caso viaggiare, conoscere la bellezza del mondo e le storie della gente. Solo questo mi allevia un po' il dolore. Il mal di vivere. Vivere le vite degli altri attraverso i loro racconti è come vivere 1000 vite in una. Ti sono vicina. Margot

Mic
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mer 20 set 2017, 23:03

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da Mic » dom 24 set 2017, 15:37

Grazie Margo, è incredibile quante persone sto vedendo o meglio ascoltando da quando mi sono affacciato in questo post, anche hai centrato un aspetto che da quando ho ricevuto la notizia della malattia di mia madre , incredibilmente non mi spaventa più e ciòe il pensiero di morire un giorno.....prima nero traumatizzato connessione veri e propri attacchi di panico, ora che vedo mia madre combattere nonostante la malattia non lasci molto scampo, non mi fa paura più morire piuttosto mi spaventa l idea di dover affrontare la sua mancanza.... Se ci poniamo in questo modo nei confronti della vita , allora davvero niente hanun senso, non ci viene spiegato perché si nasce se poi si deve morire... è il più grande mistero dell'esistenza e mette tutto in discussione ne mai come ora lo sto capendo... spero anche io come te di trovare qualcosa che mi faccia trovare il vero senso di andare avanti, visto che non mi sono costruito una famiglia, non ho figli ne moglie perché nella mia vita sono sempre stato in giro x studio e ora che sono tornato al mio paese mi sento un estraneo perché niente è più come prima e gli amici di prima hanno preso la loro vita... grazie almeno ora so che se sentirò il bisogno di sfogarmi almeno ci saranno persone che con la.loro esperienza possano in parte aiutarmi a mantenermi lucido e non cadere nella disperazione.Grazie.

Solidea
Membro
Messaggi: 841
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Non riesco ad affrontare la malattia di mia mamma

Messaggio da Solidea » dom 24 set 2017, 18:32

Mic, sono cose più grandi di noi., la tua reazione è più che comprensibile...io leggendo le varie testimonianze su questo forum mi sono sentita un po' meno sola e mi sono riconosciuta in tante delle sensazioni provate da chi c'è passato prima di noi. Tutte le malattie fanno paura, ma il cancro ha quel qualcosa in più che annienta non soltanto la persona che ce l'ha addosso ma tutti coloro che la circondano. Diventa un buco nero che t'inghiotte, ma allo stesso tempo ti fortifica e finamente ti fa apparire la maggior parte delle cose per cui ci danniamo per quello che sono realmente...e cioè sciocchezze.
Coraggio, troverai anche tu quella forza di cui tutti parlano e che nemmeno sapevi di possedere
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”