Ho bisogno di aiuto

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
solounragazzino
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 17 gen 2015, 23:52

Ho bisogno di aiuto

Messaggio da solounragazzino » dom 18 gen 2015, 0:26

Ho 17 anni, fra un paio di mesi 18, e stasera ho scoperto che la mia ragazza di 15 ha un tumore.
Non so i dettagli, non sono riuscito a chiederle di cosa si tratta, anzi a dire il vero non sono riuscito a dire proprio nulla.
Mi sento inutile ed impotente, forse sono troppo immaturo per affrontare una situazione del genere, ma ciò che so è che per quanto possiamo essere giovani, sono perdutamente innamorato di lei e non riesco a concretizzare l'idea di vederla soffrire.
È per questo che mi sono rivolto a questo forum, sono alla disperata ricerca di un aiuto per poterla accompagnare nella lotta alla malattia. Vi prego aiutatemi, sono solo un ragazzino.

Scusate, avevo sbagliato sezione.

Raf50
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: dom 4 mag 2014, 9:52

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da Raf50 » dom 18 gen 2015, 1:30

Ma no ragazzino, anzi permetti che ti chiami con un nome di fantasia? Marco va bene? Perchè chiamarti ragazzino mi sembra quasi offensivo e dispregiativo, nel senso che tutti noi, si abbia 20, 40, 60 o 80 anni, ci sentiamo smarriti e sperduti proprio come dei ragazzini se, per la prima volta nella vita, ci troviamo a dover fronteggiare questa cosa orribile che è il cancro.
Il solo pensare che anche persone così giovani come la tua ragazza ne possano essere colpite fa semplicemente rabbrividire e lascia sgomenti.....io personalmente non sono nella condizione nè nella posizione di dare consigli, ammesso che possa esserci una 'ricetta' valida ed universale per fronteggiare una situazione del genere, per cui mi limiterò a dirti come ho reagito io, e - ti ripeto - il fatto che io abbia oltre 30 anni più di te non fa nessuna differenza a tale riguardo.
Ne avevo 45 e mia moglie 42 quando ci fu dato il tragico annuncio. Fino ad allora neppure sapevo dell'esistenza della rara forma tumorale che l'aveva colpita. La disperazione in questi casi, caro Marco, è un elemento al quale non si sottrae nessuno, e tante sono state le lacrime che ho versato, da solo e lontano da lei, perchè a me era stato detto tutto e non ho mai voluto che lei sapesse la verità fino in fondo. Per quasi cinque anni ho imparato a convivere con le mie paure senza neppure poterle condividere pienamente con lei, lei sapeva ovviamente, ma l'unica cosa che le ho sempre taciuto, recitando la parte fino all'ultimo giorno, è stata l'incurabilità della sua malattia. Così anche quando, esattamente un anno fa, iniziò la fase metastatica, non ho fatto altro che continuare a mentirle rassicurandola sul fatto che una soluzione si sarebbe trovata ed avremmo potuto continuare a percorrere insieme la nostra strada, anche se dentro di me sapevo che avevamo imboccato l'ultimo sentiero. Temevo che rivelarle la verità l'avrebbe privata della forza psicologica necessaria per combattere la malattia, e in un recondito mio angolo speravo che aiutarla a conservare la sua forza interiore avrebbe consentito di superare tutto, ma la forza del suo male è stata superiore ad ogni desiderio, speranza, illusione.
Anch'io come te, l'amavo più della mia vita.....fumatore accanito, mangiatore disordinato, avrebbe dovuto toccare a me e non a lei che era così attenta a tutto ciò che riguardava la sua salute....ma il destino a volte anzi spesso è ironico, per non dire sadico e cinico.....e adesso sono nove mesi che sto cercando di rimettere insieme ciò che è rimasto della mia vita.
Purtroppo tu non sei il marito e la decisione di rivelare o meno alla tua ragazza tutta la verità non spetterà a te, ma quello che puoi fare è starle ancora più vicino di quanto tu non abbia fatto finora, darle sempre sostegno e speranza, anche contro l'evidenza. Se si tratta come vi auguro di una forma tumorale curabile, sappi che la forza di volontà e la volontà di guarire sono un coadiuvante fondamentale delle terapie mediche, per cui là dove le sue forze saranno insufficienti dovrai intervenire tu. E se devi piangere, fallo SEMPRE in sua assenza.
Purtroppo anche questa è la vita caro Marco. Quello che fa male è che tu, anzi voi, siate stati chiamati ad impararlo così presto, troppo presto. Ma fatti forza e falle forza, saranno momenti difficili ma ce la farete.
Vi sono vicino, a voi ed alle vostre famiglie.
Raffaele

Simonetta64
Membro
Messaggi: 193
Iscritto il: mer 5 nov 2014, 10:45

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da Simonetta64 » dom 18 gen 2015, 9:28

Ciao ragazzino, come dice Raf purtroppo davanti a questa maledetta malattia siamo tutti ragazzini, perché nessuno di noi può essere preparato ad affrontare un dolore del genere, perché il cancro sconvolge la vita e fa si che PIÙ niente sia come prima e questo 18 come a 50 e 60 anni. Io ho perduto mio marito, aveva 52 anni, sono sei mesi dopo due anni di malattia, due anni di chemioterapia e quindi due anni di sofferenze. Lui era una persona forte, lo chiamavano la roccia al lavoro, ma il cancro sgretola anche la pietra, ha lottato e combattuto con tutto le sue forze ed io insieme a lui ma non è servito a niente questo male maledetto me lo ha portato via nonostante tutto, nonostante l'amore.
Questa è la mia storia ma spero che per voi sia diverso, magari e vi auguro che sia una forma tumorale che si possa combattere e vincere. Tu puoi solo e devi starle tanto vicino, farle sentire il tuo amore perché ora lei avrà un grande bisogno, come mai prima, avrà bisogno di sentire che la ami e che le sei vicina, devi avere pazienza con lei perché ci saranno momenti in cui lo sconforto prenderà il sopravvento e sarà difficile starle vicino. Amala in tutte le forme possibili, questo puoi fare, deve avere la serenità e la forza per affrontare questo viaggio,se reagirà la terapia avrà un effetto positivo, altrimenti anche le cure non funzionano come dovrebbero. Un'altra cosa, non farti mai vedere triste, disperato da lei, devi essere sempre sereno quando stai con lei, le lacrime, la disperazione lasciala quando sei da solo!
Coraggio devi avere tanto coraggio e forza ma vedrai che insieme ce la farete, l amore ha una grande forza e qui troverai sempre qualcuno pronto ad ascoltarti, a capirti.
Quando vuoi sono qui, un bacio a te ed alla tua ragazza e un grande in bocca al lupo.

romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da romina » dom 18 gen 2015, 10:16

Trovarti qui mi da molta tristezza, ti parlo da mamma...il sabato sera dovresti pensare alla discoteca, non scrivere su questo forum...mettiamola così, per fasciarsi la testa c'è sempre tempo, mi piace comunque pensare sempre in positivo, ci sono tante...tante persone comunque sopravvissuti ad un tumore e vi auguro di fare parte di questa statistica...pultroppo dovrai cresciere troppo in fretta ed affrontare problemi che nessuno dovrebbe mai affrontare, figurati a 17 anni..sii forte e positivo, sfogati ...piangi...ma cerca di non farti vedere da lei...appoggiati ai tuoi genitori..hai bisogno di una valvola di sfogo...vi abbraccio forte..

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da paola51 » dom 18 gen 2015, 11:12

ciao ragazzino. prima di disperarti aspetta di saperne di piu'. Certo gia' l'annuncio di per se' e' di quelli che ti asfaltano. Ma da tanti tumori si guarisce. Il fatto che l'ami, che glielo dimostri, che lei lo sa, e' la prima cura, quella spicciola ma fondamentale che aiutera' lei a intraprendere il suo cammino di cure. Il resto lo vedremo strada facendo,. Amore e amici sono fondamentali al pari della famiglia (qualche volta di piu', permettetelo di dirlo.... ). Io sono "famiglia" ma la famiglia si sa e' ansiosa, impaurita. Gli amori e gli amici allontanano i brutti pensieri e si guarisce prima. Parlo per esperienza diretta: se mia figlia non avesse avuto questi doni .....tutto sarebbe stato infinitamente piu' difficile.

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da art » dom 18 gen 2015, 21:08

Capisco il tuo stato d'animo e l'amore che provi per questa ragazza che sicuramente si è raddoppiato a questa notizia . Notizie del genere colpiscono e sono come una tempesta che spazza tutto.......anche a coloro che hanno più anni di te te lo posso assicurare però vedi di stare tranquillo ed informatevi meglio sicuramente i genitori i parenti di questa ragazza si sono già mossi e si sono diretti a personale medico specializzato che possa dare una diagnosi con la quale subito muoversi. Tanta forza a te ed a questa ragazza e son sicuro che amando questa ragazza gli starai vicino perchè lei avrà tanto bisogno di te . Tanti auguri e che sia soprattutto qualcosa di lieve . Ciao

solounragazzino
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 17 gen 2015, 23:52

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da solounragazzino » dom 18 gen 2015, 23:04

Buonasera a tutti.
Parto con il ringraziare ad uno ad uno tutti coloro che mi hanno risposto.
Scusate se mi connetto solo ora ma oggi ho avuto la fortuna di passare un'intera giornata con la mia ragazza e me la sono goduta fino in fondo.
Per chi se lo chiedesse il mio nome è Federico, anche se Marco andava bene comunque.
Oggi non abbiamo affrontato il discorso, non era il caso, eravamo tra la gente, felici, come se nulla fosse successo.
È vero, ad un certo punto sono crollato, ma come suggerivano anche molti di voi, mi sono allontanato, con la scusa di una sigaretta mi sono preso i cinque minuti di cui avevo bisogno.
Ed è andata bene. Con calma avrò maggiori dettagli ma la giornata di oggi mi ha confortato e mi sento più pronto al compito che mi aspetta.
Ciò di cui sono sicuro però è che tornerò qui a scrivere, che sia bene o male tornerò, perché mi sono accorto che parlarne aiuta, e io avrò bisogno di aiuto.
Grazie ancora, Federico.

Raf50
Membro
Messaggi: 115
Iscritto il: dom 4 mag 2014, 9:52

Re: Ho bisogno di aiuto

Messaggio da Raf50 » mar 20 gen 2015, 9:36

Mi è capitato, sulle pagine di questo forum, di 'intercettare' casualmente messaggi scritti da ragazzini, che scrivevano e ragionavano come ragazzini.
Complimenti Federico. Se tu non avessi svelato la tua età, da quello che scrivi e da come lo scrivi ti avrei preso per un trentenne.... aiuta ad immaginare un futuro migliore il vedere che ci sono (ancora) dei giovanissimi come te.
Che sia stato grazie a nostri consigli o per tua elaborazione personale, da quello che leggo capisco che hai imboccato la strada giusta, del resto l'unica possibile. Disperarsi serve soltanto a fare più male alla persona che invece dobbiamo proteggere.
E' bellissimo leggere che riuscite ancora ad avere momenti di felicità, e d'altra parte questo è ciò che dovrebbe fare ognuno di noi: apprezzare le cose belle della vita e goderle sempre come se fosse l'ultima volta.
Aspettiamo di avere notizie più precise sul problema della tua ragazza (se vorrai darle) e ovviamente ci auguriamo che sia una cosa leggera e curabile, in modo da consentirvi di continuare a vivere serenamente la vostra vita una volta passato questo brutto momento.
Raffaele.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”