Sempre più confusa

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Sempre più confusa

Messaggio da romina » lun 2 feb 2015, 16:04

È sempre più difficile rimanere lucida e con i piedi per terra..non so effettivamente cosa aspettarmi...mio marito Paolo che mercoledì festeggerà i 53 anni in ospedale...ha un adenocarcinoma polmonare al quarto stadio diagnosticato a maggio...dopo 2 cicli di chemio il tumore si è ridotto ed il secondario alla testa sparito , però mentre prima faceva quasi di tutto , ora si è allettato, abbiamo passato una settimana da panico in casa tra dolori alle ossa e deliri, chiamo il 118 e viene ricoverato...il cortisone gli ha procurato il diabete, è arrivato in ospedale che aveva 407 di glicemia..ora fa insulina e va meglio (prima dormiva e tremava) ora è vigile..l'unica cosa è il formicolio ed il dolore alle gambe ed il formicolio alle mani è una settimana che è ricoverato..da due giorni gli stanno dando la morfina per il dolore.
Oggi ho avuto un tuffo al cuore..ero a lavorare, alle 11 mi telefona Paolo dicendo che gli hanno proposto di andare in una clinica un paio di settimane per fare fisioterapia, butto giù guardo in internet e si tratta di un hospice...ho mollato tutto e sono andata dai medici che mi hanno rassicurato che è si una clinica per malati terminali ma lui ci va per vedere di rimetterlo in piedi.
ora non so davvero cosa aspettarmi, sarà davvero così? Intanto la chemio è sospesa ed io non so proprio cosa pensare....oggi mio marito era contento perché così gli rimettono in moto le gambe...poi gli sistemano la vista ( vede doppio) così poi finalmente può tornare a lavorare...lui parlava ed io morivo..è dura, troppo dura...

maddalena
Membro
Messaggi: 1025
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Sempre più confusa

Messaggio da maddalena » lun 2 feb 2015, 16:16

Romina vedi di sentire subito gli oncologi e avere ragguagli in merito su tutto quello che è giusto tu sappia con chiarezza senza far trapelare a tuo marito eventuale prognosi negativa. Aiutalo psicologicamente anche se per te difficile, ma per lui molto di più. Con tutte le forze dagli speranza e restagli vicino senza fargli pesare nulla e anche lui si sforzerà in una possibile ripresa. I miei più cari auguri a voi. Maddalena

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: Sempre più confusa

Messaggio da Erika76 » lun 2 feb 2015, 16:46

Romina, dalla mia esperienza, è alquanto strano che in un hospice si tenti di curare la sintomatologia del diabete o si opti per la Fisioterapia e se c'è una cosa che ho imparato dall'esperienza con mio marito è che i medici non parlano chiaro. Ti basti pensare che mi assegnarono l'assistenza domiciliare dicendomi che era giusto un supporto per le stomie, mentre in realtà era motivata dal fatto che mio marito (41 anni), era terminale... Ora, non voglio essere catastrofista e forse davvero vogliono rimetterlo in piedi, ma credo, come ti ha consigliato Maddalena, che tu debba fissare un colloquio con l'oncologo perché se sospendono la chemio e lo mandano in hospice devono essere chiari con te in modo che tu possa essere in grado di gestire la situazione come meglio puoi.
Ti sono vicina
Erika

chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Re: Sempre più confusa

Messaggio da chiarotta » lun 2 feb 2015, 19:03

Credo anche io che dovresti parlare col medico e avere chiarezza. Il risultato della TAC parrebbe confortante ma i sintomi che descrivi,per quello che abbiamo vissuto noi, non promettono bene. Vero è che le chemio possono dare effetti c collaterali anche dopo un po di tempo..per esempio il mio babbo aveva il formicolio che dici tu..e i medici dissero che era un effetto del medicinale chemioterapico. Il diabete credo che venga a tutti,almeno a chi fa uso massiccio di cortisone..mio babbo lo fece per tutto il tempo della malattia! E credo che fosse inizialmente causa di qualche problema alla vista..poi nel suo caso le metastasi cerebrali fecero il resto. Chiedi bene spiegazioni,e in bocca al lupo!!!! Coraggio.

romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Re: Sempre più confusa

Messaggio da romina » lun 2 feb 2015, 21:48

sembra molto strano anche a me...ma il dottorino che lo segue ha detto che è un percorso temporaneo, mi ha assicurato che lo rimettono in sesto e poi riprendiamo con la chemio...grazie per il confronto...quindi comunque di sicuro altre 3 settimane di ospedale, ho una gran voglia di normalità !!! Voi potete capire.....

Sluk79
Membro
Messaggi: 159
Iscritto il: mer 2 lug 2014, 17:38

Re: Sempre più confusa

Messaggio da Sluk79 » mar 3 feb 2015, 14:43

Romina io spero veramente sia come dice "il dottorino" ma purtroppo un hospice non ha mai lo scopo di curare, ma di "accompagnare".

Mio papà classe 1948 aveva una adenocarcinoma polmonare con metastasi al surrene quando scoperto a giugno 2013 ... il 03/02/2014 è morto.

I dottori avevano detto aspettative di vita dai 3 ai 6 mesi per questo genere e grado di malattia............

Tu che sei la persone più vicina a tuo marito devi sapere la verità, la devi pretendere.

anna1968
Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: mar 30 dic 2014, 21:22

Re: Sempre più confusa

Messaggio da anna1968 » mar 3 feb 2015, 14:51

Sono daccordo anche io: all hospice non si va per la riabilitazione. Ci sono cliniche apposta per quello. All hospice si va per ricevere la migliore assistenza nel passaggio ......
Devi pretendere chiarezza e sincerita' , false speranze non ti aiuteranno di certo.
Stai vicina piu' che puoi al tuo amore, non lasciar passare nemmeno un minuto senza che gli fai capire quanto lo ami, ti dara' un po' di serenita' quando ti salutera'.....
Ti abbraccio forte forte.
Anna

Monica66
Membro
Messaggi: 72
Iscritto il: lun 2 feb 2015, 19:46

Re: Sempre più confusa

Messaggio da Monica66 » mar 3 feb 2015, 19:49

Cara Romina, anche a noi l'ospedale ci ha attivato l'assistenza domiciliare dell'hospice, nonostante non fosse ancora terminale. Almeno nell'ospedale di Roma che ci ha egregiamente seguito, senza mai abbandonarci per due anni, l'hospice tratta a casa o lì direttamente anche pazienti che hanno bisogno di interruzione nella terapia, continuando gli esami del sangue e la pulizia del picc, ma di cui si prevede almeno una possibilità di poterli ritrattare quando le condizioni fisiche lo permettano. Fatti dire bene se sia il caso di tuo marito, a noi non hanno nascosto nulla, e quando in realtà l'assistenza è diventata necessaria, sono sati straordinari e presenti con grande discrezione.

romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Re: Sempre più confusa

Messaggio da romina » mar 3 feb 2015, 22:25

Si monica 66 di questo si tratta..inizia un percorso di riabilitazione per cercare di rimetterlo in condizioni di ricominciare con la chemio...per il momento è ancora in ospedale, dobbiamo aspettare che si liberi un posto per lui.....nel frattempo domani gli facciamo una festa a sorpresa ...è il suo compleanno i nostri figli, sia i grandi che i piccoli stanno organizzando tutto nei minimi particolari....per me domani ci facciamo cacciare, ma non importa domani ci sarà torta e candeline ed un unico e solo desiderio da esprimere!
Grazie veramente a tutti

chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Re: Sempre più confusa

Messaggio da chiarotta » mar 3 feb 2015, 22:53

Buon festeggiamento! E anche da parte mia un unico desiderio da esprimere quando si spengono le candeline!!! In bocca al lupo!

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”