Infertilità maschile dopo chemio (linfoma Burkitt)

carloval
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 5 apr 2015, 10:59

Infertilità maschile dopo chemio (linfoma Burkitt)

Messaggio da carloval »

Un saluto a tutti gli utenti del forum,

Scrivo su questa pagina per chiedere informazioni sulla normativa che regolamenta la crioconservazione del seme. Mio fratello (oggi 41 enne) a 24 anni ebbe un linfoma di Burkitt II E. Uscitone con successo, pare ora pagarne le conseguenze in termini di infertilità. Uno spermiogramma, eseguito dopo una serie di tentativi a vuoto di avere un bambino, ha rivelato un basso numero di spermatozoi e una loro ridotta velocità. L'attuale medico curante di mio fratello (che ora abita in Germania) gli ha chiesto se prima dell'inizio della chemio avesse congelato il seme, in vista dei possibili danni derivanti dalla terapia antitumorale. Mio fratello è cascato dalle nuvole: MAI durante la terapia venne informato della possibilità di avere problemi di sterilità, né mai venne informato della possibilità / opportunità di congelare il seme. La malattia e la terapia accaddero nel 1998.

Ci stiamo quindi ponendo ora queste domande:

1) Nel 1998 esistevano obblighi di legge per l'ospedale ad informare il paziente del rischio di infertilità?
2) Esistevano linee guida per mitigare il rischio di infertilità che avrebbero dovuto essere applicate, ma non lo furono?
3) Considerando le risposte alle domande di cui sopra, è possibile pensare di potersi rivalere in qualche modo per i problemi di infertilità che ora mio fratello sta patendo?

Mi pare di capire che, quantomeno ora, si parli molto dell'opportunità di congelare il seme, che pare essere una scelta scontata, dato che circola molta informazione sul rischio. Ma, ad esempio, oggi si tratta di obblighi? O di consigli? Insomma, sarebbe utile per noi capire come le pratiche mediche per evitare rischi di infertilità dovute a trattamenti antitumorali fossero normate nel 1998.

Un saluto e grazie a tutti.

--
carlo

Avatar utente
Staff Aimac
Moderatore
Messaggi: 338
Iscritto il: ven 9 apr 2010, 20:02

Re: Infertilità maschile dopo chemio (linfoma Burkitt)

Messaggio da Staff Aimac »

Gentile Carlo,

oltre allo scambio con gli altri navigatori del forum, le suggeriamo di chiamare la nostra help-line al numero verde 840 503579 o al fisso 06 4825107.

Cordiali saluti
il moderatore
Per maggiori informazioni e orientamento gratuito, contatta l'help-line di AIMaC:
- telefono 06 4825107
- e-mail info@aimac.it
- sito www.aimac.it

Torna a “Maternità, paternità e cancro”